Nunzio apostolico

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera... finché non ci beccano!
Jump to navigation Jump to search

Nome ed etimologia

Nunzio Apostolico si sarebbe dovuto chiamare Ambasciatore, ma siccome nel nome era contenuto il nome di un'arma si dovette ripiegare sull'attuale dizione. In realtà è un ambasciatore, anche se non sempre porta l'ascia. Per quanto riguarda l'etimologia del nome, sappiamo che Nunzio è un termine composto dalla negazione latina nun e dal termine italiano zio: questo sta a indicare, dunque, che il suddetto prelato non ha nipoti. Il secondo termine, Apostolico, è più complesso, in quanto è composto da tre parole:

  • la parola posta, che indica le messaggerie;
  • il termine lico, derivato dal latino ligatum, che significa messaggio, perché i romani arrotolavano i papiri su cui erano scritti i messaggi e li legavano con uno spaghetto.

Quindi, apostolico significa Colui che non porta messaggi mediante messaggi.

Funzioni e prerogative

Il Nunzio ha le prerogative di un ambasciatore, quindi immunità diplomatica, viaggi gratis e rimborsi spese, abbigliamento personalizzato e firmato, trucco, carta intestata con lo stemma papale e un certo numero di preservativi, a seconda dell'età e delle tendenze, tessere biglietti gratuiti per cinema, teatri, discoteche, prive, bordelli e stadi. Inoltre, il Nunzio dispone di un personale al suo servizio costituito da segretarie, cameriere, cuoche, autisti e altri dipendenti incaricati di svolgere varie funzioni e servizi.

Famosi Nunzî Apostolici furono Nunzio Filogamo, il primo presentatore-checca della storia, Nunzio Gallo, famoso cantante napoletano, Gabriele D'AnNunzio, poeta e autore di trame per film porno. Al Nunzio Apostolico Galileo Galilei dedicò un poema celebrativo: Nuncius Sidereus, in cui studia il raffreddamento del Nunzio.

La riorganizzazione delle Nunziature Apostoliche sotto Papa Mosconi

All'autoelezione a Papa di Germano Mosconi è seguita una profonda trasformazione delle competenze dei Nunzi Apostolici. Papa Germano, constatati gli enormi costi delle Nunziature Apostoliche che, praticamente, spogliavano le casse Vaticane, decise che i Nunzi dovessero contribuire con varie attività sia al loro mantenimento, sia ai bilanci della Chiesa. Pertanto ha stipulato accordi con varie holding che volevano utilizzare la popolarità della Chiesa a fini pubblicitari. Su suo ordine, i Nunzi Apostolici, alla fine delle celebrazioni religiose di rilevanza nazionale e/o internazionale, adesso devono aggiungere all' "Andate in pace.." l'invito "..e bevete Coca-Cola" nella lingua del paese in cui svolgono la loro missione.

Un Nunzio Apostolico mentre fa pubblicità a indumenti intimi maschili. Si noti il colore clerigman degli slip.

Quando essi devono recarsi in visita presso i Capi di Stato e, soprattutto, quando compaiono in televisione, devono indossare capi di abbigliamento delle ditte finanziatrici della Chiesa con l'etichetta bene in vista. È però accaduto che, nella foga delle iniziative, Papa Mosconi abbia firmato un contratto con una ditta produttrice di indumenti intimi femminili, con il risultato che adesso i Nunzi sono costretti a sostituire i cappelli cardinalizi con slip femminili color cipolla posti sul capo, a portare a tracolla, come giberne, reggiseni di vari colori e, quel che è peggio, ad accorciare le vesti ecclesiali per mostrare le gambe vestite con calze a rete autoreggenti. Inoltre, nelle funzioni officiate dai Nunzi nei diversi paesi, il vino da messa è stato sostituito con una nota marca di moscato; la bottiglia, con tanto di etichetta rivolta verso i fedeli, oramai figura sugli altari e la dose di vino da messa, per motivi pubblicitari, è aumentata da 20 cc a due litri. Per aiutare i religiosi a bere tanto vino, Mosconi ha anche decretato che, invece che con l'ostia, la messa sia officiata con pane e salame, o anche con pizza precotta, gnocchi, scatolette di cibi conservati, in modo da pubblicizzarne la marca. Queste innovazioni accrescono enormemente la popolarità della Chiesa, e in alcuni paesi africani vi sono fedeli che si fanno la comunione fino a venti volte al giorno, dopo essersi informati riguardo al sostituto dell'ostia che sarà dato quel giorno. Attualmente i Nunzi Apostolici sono presenti in tutti i paesi e in tutti i programmi pubblicitari. La propaganda dei lassativi, ad esempio, ha avuto un recentissimo grande successo grazie allo slogan: "Non aspettare il Purgatorio: anticipati!!". I preservativi presentano invece difficoltà di propaganda da parte dei Nunzi Apostolici. Il Nunzio che risiede a Tokio, ad esempio, non riesce a pronunciarne il nome in giapponese, e allora è costretto a dare una dimostrazione del suo utilizzo di persona. Tra le altre pubblicità, quella delle bare ha avuto grande successo grazie allo slogan: "Rendi comodo il tuo ultimo viaggio! (prezzo comprensivo di Estrema unzione)".

Articoli correlati