DeLorean DMC-12

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia biologica a km 0.
Jump to navigation Jump to search
Una DeLorean DMC-12, intenta a spiccare il volo.

La DeLorean DMC-12 è un avveniristico modello di macchina per il caffè espresso da bar, realizzato da uno sforzo condiviso di Lavazza e Segafredo.

Storia

John DeLorean, stanco dei soliti terribili caffè lunghi all'americana, decise di creare una moka rivoluzionaria.

Riuniti i migliori scienziati del tempo (Einstein, Foucault - quello del pendolo di Foucault -, Archimede Pitagorico, Newton e Sbirulino), realizzò questa, questa, questa... cosa.

Ognuno di questi grandi scienziati lavorò su un aspetto diverso dell'apparecchio, completamente all'insaputa degli altri. Un giorno si ritrovarono tutti nel parcheggio di un centro commerciale e unirono il tutto con una fiamma ossidrica. Quel che ne venne fuori, per qualche misterioso motivo, ricordava una automobile.

Non riuscendo a infilare la DeLorean nella grotta, Emmett Brown decise di formattarla, così che occupasse meno spazio.

La disputa

« Ora potremo superare la velocità della luce, dimostrare l'esistenza di subparticelle del protone, viaggiare nel temp- »
(Einstein, prima di essere colpito da una pascalina)
« Se bisogna trasformare un'auto in una macchina per il caffè, perché usare una DeLorean?!? »
(Martin McFly, che come al solito non segue il ragionamento)

ed era sul punto di dar fuoco a tutto, poi John DeLorean intervenì:

« E se invece si dovesse trasformare una macchina del caffè in un'automobile, perché non usare una bella macchina del caffè? »
(Pubblicità di Lavazza 1985 John DeLorean)

e così decise che avrebbe provato a venderla come automezzo.

I tentativi

Il gruppo passò i mesi successivi a fumare quintali di erba, aspettando che le macchine si costruissero e vendessero da sole - cosa che stranamente non succedeva -. Poi furono sorpresi dalla pollizzia e incriminati per spaccio.

Quando John DeLorean uscì di prigione (Einstein e Sbirulino avevano ancora quattro anni da scontare, mentre Archimede e Focault erano evasi tempo prima abbattendo i muri della prigione a testate), trovò la sua azienda miseramente fallita, ma la sua moka gigante era ormai un pezzo di storia del cinema mondiale in quanto era stata rubata dalla depositeria comunale dal regista Robert Zemeckis con la complicità di Emmett Brown, che l'avevano riciclata come frullatore ad alto potenziale nonché macchina del tempo nei film di Ritorno al futuro.

L'auto

Fu venduta in 9200 esemplari, di cui tre in puro oro spray, da una concessionaria che si spacciava per la DeLorean.

John riprese la sua vettura, e un po' arrugginito dagli anni di prigione, si mise al volante, caricando il serbatoio con una miscela di "Shell V-Power Realizzata con la collaborazione di Lavazza".

« Strade? Dove stiamo andando non ci servono le strade! »
(John, prima di sfracellarsi contro un TIR carico di mobili IKEA in legno di faggio)

In suo onore venne eretto un mausoleo in legno di faggio a cura della Ikea stessa, andato a fuoco il giorno seguente a causa di un piromane dipendente della Foppapedretti.

Caratteristiche tecniche

Automobile

  • Serbatoio principale da 0,5 litri;
  • Serbatoio di emergenza da 20000 litri;
  • Velocità di punta 88 miglia orarie[1];
  • Freno a mano sulle ruote anteriori;
  • Telecomando Gig Nikko.

Caffettiera

  • Fino a 88 litri di caffè al minuto;
  • Dosaggio della percentuale di olio per motori nella miscela;
  • Riciclaggio del caffè usato come l'olio per friggere di McDonald's;
  • Corregge automaticamente il caffè col plutonio rimasto nel flusso canalizzatore.

Frullatore

  • Prestazioni ancora da misurare

Pagine correlate

Note

  1. ^ non c'è verso di andare oltre perché si infrangono sempre le barriere spaziotemporali e si rischia di arrivare all'appuntamento con trent'anni di anticipo o di ritardo