Daltonismo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg
Il titolo di questa pagina non è il titolo di questa pagina perché siamo dei cretini. Il titolo corretto è DaltonismoDaltonismo.


« Blu! »
(Daltonico su marrone.)
« Ma non era verde? »
(Daltonico su multa per essere passato col rosso.)
« Se non riesci a leggere questa frase non sei daltonico, ma analfabeta. »
(Pier Paolo Pasolini su Daltonismo.)
« Verde di sera bel tempo si spera »
(Daltonico su proverbi.)
« C'è un grande prato rosso... »
(Gianni Morandi su daltonismo.)
Il celebre gioco Twister, nella sua versione per daltonici.
« Oh ragazzi, ho visto un uccello stranissimo! Aveva le ali gialle, il becco rosso, il petto blu e una strana macchia viola sulla testa. Per voi cos'era? »
(Daltonico su passerotto.)

Il daltonismo è una malattia che si manifesta come un vera e propria incapacità di distinguere i colori, spesso scambiando alcuni colori con altri, e che può portare a conseguenze anche gravi; specie se non ci si accorge che lo stracchino lasciato in frigo da due settimane ha virato verso un giallo acceso.

Storia[merdifica facile | merdifica]

Fu il chimico inglese John Dalton nel 1794 a descrivere per primo la malattia dopo esseri reso conto che non riusciva a distinguere il giallo dal grigio, cosa che lo aveva portato a scoprire quarantasei pietre filosofali. Dalton scrisse e pubblicò i suoi studi nel libro: "Extraordinary facts relating to the vision of colours" che fu inizialmente classificato dalla comunità scientifica come: i deliri di un pazzo sotto acidi.
Solo dopo molti anni si cominciò a capire che gli studi di Dalton erano in gran parte esatti, a parte il fatto di essere scritti con inchiostro giallo, è chiaro.

La malattia[merdifica facile | merdifica]

Per evitare situazioni imbarazzanti esistono molte ditte specializzate in accessori per daltonici.

Il daltonismo si manifesta principalmente come una malattia genetica ereditaria che colpisce i maschi in una percentuale cinque volte superiore alle femmine[1]. Perciò se sei il figlio di un daltonico, mi spiace per te, ma sei fottuto.

Se ti senti offeso da questa immagine, non sei daltonico, complimenti.

La malattia può manifestarsi anche in seguito a lunghi periodi di permanenza in ambienti privi di luce come grotte, catacombe o prigioni sotterranee[2]; oppure come conseguenza di traumi agli occhi dovuti a una sovraesposizione alla luce solare, ad un urto, al contatto con prodotti chimici o polveri. Forse è meglio se cominci a girare con degli occhialoni protettivi.

Il daltonismo però può anche rivelarsi utile, infatti come ci informa Wikipedia:

« In alcune situazioni il daltonismo può rivelarsi vantaggioso; un cacciatore daltonico, ad esempio, può riuscire a distinguere meglio una preda mimetizzata su uno sfondo caotico. »
(Wikipedia sull'utilità nascosta del daltonismo.)

Viene spontaneo chiedersi come mai nessuno si fosse reso conto di un simile vantaggio. Presto! Infilati della sabbia negli occhi! In questo modo potrai smetterla di andare in macelleria e abbattere il tuo cibo a mani nude, pensa al risparmio di denaro.

Le cure[merdifica facile | merdifica]

Purtroppo non esiste alcuna cura per il daltonismo quindi, amico mio, ti tocca attaccarti al tram. Puoi sempre consolarti pensando che c'è gente messa peggio di te mentre appiccichi post-it sugli oggetti per ricordarti di che colore sono. Pensa che c'è gente che si ostina a votare Berlusconi.

Oggi però, proprio per facilitare la vita a chi è affetto dalla malattia, vengono adottati vari provvedimenti come colorare diversamente ogni ufficio comunale per renderlo meglio riconoscibile, usare dei tracciati colorati per le visite guidate nei musei e colorare diversamente i biglietti dell'autobus in base alla tratta. Tutte cose molto utili, soprattutto se vedi solo il grigio.

Il daltonismo nella storia[merdifica facile | merdifica]

Nun se capìs rièn., capolavoro del puntinista francese Jan-Baptiste Cecàt.

Nonostante nel corso dei secoli i daltonici siano stati spesso discriminati e a apostrofati con epiteti come: "Brutto figlio di puttana, non hai visto che era rosso!" o "Ma che cazzo, io ti avevo detto di comprare il vino bianco!" la storia ci ha lasciato le tracce di diversi daltonici tra le figure di spicco dell'arte e della letteratura.
I due più famosi daltonici della storia furono senza ombra di dubbio Arthur Rimbaud e Vasilij Vasil'evič Kandinskij (Vasino, per gli amici). Il primo si dichiara daltonico attraverso le sue opere poetiche come la poesia Vocali dove descrive le lettere come:

« A nera, E bianca, I rossa, U verde, O blu »
(Rimbaud su quante sfumature possa assumere un Times new roman nero, dimensione 14.)

Quanto a Kandinskij, l'unica spiegazione possibile per gli accostamenti di colore nei suoi quadri, a parte la daltonia, è l'alcolismo.
Inoltre, si pensa che molti movimenti artistici come il puntinismo nell'ottocento, il futurismo nel novecento e lo startrekkismo del duemila siano prodotti di artisti daltonici.

Note[merdifica facile | merdifica]

  1. ^ Alla faccia della parità sessuale.
  2. ^ Tutti posti adatti per una villeggiatura.

Voci correlate[merdifica facile | merdifica]

Medicina.png L’ars medica dall’Aborto alla Zoofilia Medicina.png

Tipologie di dottoroni MedicoAnestesista rianimatoreMedico mancatoSegaossaVaginecologoDentistaFisioterapirlaOculistaOtorinolaringoiatraNeurologoPediatraUn altro tipo di pediatraPsichiatraAnalistaPsicanalistaRadiologoRadiologo mancatoFrenologo
Dottori (o presunti tali) famosi Gregory HouseDr. Leo SpacemanL'altro fondatore della medicinaFreudRasputinMeredith GreyRicercatori Oral-BUn medico in famigliaUn medico su dieciUno creativo, ma tantoScrubsChristiaan BarnardGino StradaL'imbalsamatoreL'ehreticoDottor ZoidbergDottor Nowzaradan
Veleni assortiti AmuchinaAnticoncezionaleAspirinaCarbone attivoFarmacoGanjaGlucosioGuttalaxImodiumOlio di ricinoTestosteroneZigulìIstruzioni del velenoRU-486Pillola del giorno dopoVicodinSmegmaVaccinoTalidomide
I ferri del mestiere BisturiGhigliottinaSfigmomanometroTermometroTrauma CenterL'altro Trauma CenterUSBDentieraMenstrual DetectorSperimentazione animaleStetofonendoscopioRisonanza magneticaMedicina difensivaConsenso informatoMalasanità
Terapie d'urto AbortoAllungamento del peneAutopsiaClistereCellule staminaliComa farmacologicoCure per il mal di capocciaDigestione inversaDiuresiEsplorazione analeEutanasiaEvirazioneFecondazione assistitaLiposuzioneEvitare le malattie contagioseMetodo VannoniLobotomiaOmeopatiaPartoParto analeRimedio della nonnaTrattenere le risateTurismo odontoiatricoGinecologia
Malattie che sono malattie AutismoAviariaEscherichia coliInfluenza suinaIpertensioneIpertricosiMucca pazzaAmnesiaAnoressiaAIDS (HIV) • ComunismoDepressioneEbolaEpilessiaEpistassiOnicofagiaSinghiozzoTosseTartaroTumoreBruxismoVirusLupusHerpesMeteorismoMorbo di AlzheimerNarcolessiaObesitàOsteoporosiGlioblastomaInfartoPanza da birraPestePriapismoRaffreddoreLe sue coseSempre le sue cose, ma come piace chiamarle al medicoCome prima, solo che escono dalla boccaUnghia incarnitaTrombosi cerebraleSalmonellosiOrchitePallafittaDisturbo ossessivo-compulsivoGiradito
Malattie che non sono malattie (forse) EliocentrismoLicantropiaDemenza femminile trentenneAlzabandiera mattutinoSculettamentoSindrome dei sentimenti offesiSindrome di WomanSindrome del treno che scappaSindrome della Signora in GialloSindrome da zerbinoSindrome di StoccolmaSindrome di StendhalSindrome da copertinaSindrome di InzaghiSindrome di GiuratoSindrome di LubitzMordicchiare le penneSindrome dell'autoscattoSindrome di Caps LockSindrome del preservativo bucatoSindrome da deficit monetarioSindrome da oblio musicaleSindrome di RonaldoSindrome del piede fetidoSindrome del porco a tavolaSindrome apocalittica premestrualeSindrome del NonciclopedianoSindrome di Kaulitz-EfronSindrome di chi la spara più grossaSindrome delle persone che non capiscono che Coca Cola e Pepsi non sono ugualiIpocondria da WikipediaSindrome delle chiavi che ti cadono nel fondo del portaombrelli solo quando sei in ritardoSindrome della faccia pixellataAssuefazione da videogameTremolio da eccitazioneSindrome del buon predicatoreMorgellonsCelluliteLapsusAllucinazione paranoica plagiomaniacaDisfunzione rettileDelirio da lavoroIncuboSensibilità chimica multiplaMancinismo
Frattaglie assortite (approvate dal MOIGE) Appendice CecaleAscellaBaffiBoccaOrecchioOcchioPupillaBrufoloCapelliApparato capellutoCatarroCodaCuoreCervelloDentiDitoFacciaGrassoInterstizi dei piediIntestino crassoIsole di LangerhansLabbro inferiore destroLanugine ombelicaleLardominaliLingua mortaManiMilzaFegatoPancreasMemoriaMidichlorianNasoOmbelicoPalatoPiediSesto sensoSorrisoSternocleidomastoideoTonsille tolteÜber mascellaVescicaVitaRene
Cose che (sempre secondo il MOIGE) non fanno parte del corpo umano AlitoAnoBuco del culoClitorideCoglioneCuloFedericaFunzioni trigonometricheLinguaManolaMento a culoPallePenePene elettronicoProstataSangueScimmietta del deretanoScorreggiaRuttoreggiaScrotoSistema ruttatorioSputoTattoTesta di cazzoTetteTriculoTrombe di falloppioUrinaUteroVaginaVagina dentataVista (senso)Flora intestinalePolmone