Canzone strappamutande

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli inestetismi della cellulite.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Un esempio degli effetti di una buona canzone strappamutande.

Dicasi "canzoni strappamutande" il genere di canzoni pop-rock composte con il preciso scopo di invogliare le ragazze a disfarsi della loro biancheria intima e sdilinquirsi sul maschio più vicino.


Nascita ed evoluzione

La canzone strappamutande intesa in senso moderno nasce attorno agli anni '50, essenzialmente figlia della spinta creatrice -e pelvica- di Elvis Presley. Uno dei primi e più famosi esempi di canzone strappamutante può infatti essere identificato in "Love Me Tender", del già citato re del rock.

In un senso più ampio, però, la canzone strappamutande è verosimilmente una delle prime invenzioni della razza umana. Eminenti studi antropologici hanno dimostrato che ci siamo evoluti discendendo dai geni di coloro che, con delle canzoni romantiche, riuscivano a raggirare le ragazze sulle loro reali intenzioni nei loro confronti e a farsela dare al modico prezzo di una decina di minuti persi con una chitarra in mano. O un sitar, o un banjo o anche un paio di sassi e una canna di bambù... a seconda dell'epoca.

Quando è strappa mutande

Una canzone è strappamutande se, ai primi accordi:

Con una canzone strappamutande potete strappare anche queste mutande!
  • Le ragazze si passano prima di tutto le mani nei capelli, e sorridono.
  • I ragazzi in compagnia di altri maschi ridono, dicono qualcosa riguardo ai pompini e bevono un sorso di birra.
  • I ragazzi, in dolce compagnia, cominciano a sentire qualcosa che non è un'erezione verso la ragazza con cui sono, e - dimostrando inevitabilmente la superiorità del loro sesso - si chiedono cosa cavolo avranno mangiato a cena per avere quella cosa sullo stomaco.
  • Le ragazze provano un'irresistibile voglia di prendere per mano qualcuno, o qualcosa (quel qualcosa non è un pene, di solito).
  • I ragazzi, confusi riguardo a quello che sta accadendo loro, dirottano ogni cosa in una facile erezione, gestibile e rassicurante.
  • Le ragazze sentono formicolare le labbra. Tutte e sei.
  • I ragazzi, sempre se in dolce compagnia, pensano che sia il momento di allungare il braccio facendo finta di stiracchiarsi e sbadigliare.
  • Le ragazze, se un maschio nei dintorni le abbraccia, cominciano inconsciamente ad appiccicargli addosso parti di attori famosi -o cantanti- che conoscono. E si dicono subitaneamente "Beh, non è poi così male".
  • I ragazzi sanno che le tette sono sempre due, ma d'improvviso è come se fossero sei.
  • Le ragazze in effetti faticano a nasconderle, manco fossero sei.
  • I ragazzi non capiscono più nulla, visto che sono in evidente ipossia da erezione: troppo sangue al pene, troppo poco al cervello.

Una canzone è strappamutande se, dopo cinque minuti:

Vi piacerebbe strapparle, no? (si intende le mutande del tipo che si vede sfuocato, quello che riprende, visibile a fianco del gomito destro della strana fig... ura in primo piano) E allora, usate una canzone!!
  • Da una coppia che era prima, ora c'è soltanto in indistinguibile ammasso di arti in spasmodico movimento che ricorda più un polipo infiocinato che due persone.
  • Le ragazze, come dice la definizione, non indossano più le mutande.
  • Il cervello dei ragazzi è definitivamente regredito da organo cognitivo a mero dispositivo di puntamento.
  • I ragazzi, in caso fossero in compagnia di altri ragazzi, hanno già cambiato canzone o continuano a parlare di culi e pompini per dimostrare che sono troppo virili per avere dei sentimenti.
  • Le ragazze, nel caso fossero sole e recentemente abbandonate, si sono trasformate in piccole fontane che abbracciano peluches e scrivono lacrimevoli sms alle migliori amiche.
  • I ragazzi soli e recentemente abbandonati sono attaccati a una bottiglia e bestemmiano.

Una canzone NON è strappamutande se:

  • Appena comincia, qualcuno bestemmia e comincia a pogare.
  • È di Fabri Fibra. In questo caso tecnicamente non è neanche una canzone.
  • Comincia con un rutto.
  • Si può cantare in chiesa.
  • Parla di merda.
  • Le ragazze sono senza mutande, ma perché qualcuno gliele ha strappate con uno sparticulo.
  • Ha qualcosa a che fare con Sid Vicious.
  • Ha qualcosa a che fare con Gigi D'Alessio. Quelle sono smielate, non strappamutande. E qualsiasi cosa siano, non sono canzoni.
  • Parla di Umberto Bossi
  • Dura meno di 30 secondi e il testo è solo "OI OI OI!!"
  • Contiene un barrito.
  • Finisce con una scoreggia.
  • La chitarra prende fuoco

Voci correlate