Femme fatale

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che ci libera dal male.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
« Ho visto più uccelli io di un ornitologo! »
(Femme Fatale su sé stessa.)
« Ho preso più schizzi io di uno scoglio! »
(Femme Fatale su sé stessa.)
« Ma cosa sono quelle scaloppine che hai in mezzo alle gambe? »
(Uomo su apparato riproduttore della Femme Fatale.)
« Papà ma di solito non lavorano dopo il tramonto? »
(Bambino ingenuo su Femme Fatale.)
« Cribbio, una così la vorrei nella mia squadra di governo! »
(Silvio Berlusconi su Femme Fatale.)


Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Femme fatale

La Femme Fatale (ovunque, molto prima di quanto tu possa immaginare– Milano-Meda, una notte) è una tipologia di donna single, solitamente compresa tra i 35 e i 50 anni che dopo aver visto una puntata di studio aperto, decide che le sue tette sono ancora in gran forma e sente un grandissimo bisogno di mostrarle a chiunque, nonostante il genere maschile sia solitamente disinteressato all'articolo in questione.

La sua fede è incrollabile, eccola in chiesa pronta a fare una lauta donazione nel piatto delle offerte

Nella sua ristretta cerchia di amici è meglio nota con nomignoli molto simpatici, affibbiati dai suoi tanti amanti, come:

  • Ah...quella che ingoia
  • Cavalla da monta
  • Faccia da cane
  • Fotobidella
  • Idrovora
  • La sguattera single
  • Trombamica un po' bruttina ma tanto tanto porca

Infanzia

Vedete sua mamma com'è carina, lei purtroppo ha il corredo genetico sbagliato

Vede la luce in famiglie benestanti e sin dai primi anni viene viziata a dismisura dai suoi genitori per ovviare alle carenze affettive che i genitori sono costretti a darle a causa dei loro pressanti impegni di lavoro. Purtroppo per lei, anche se nata sana, i difetti fisici non le mancano; solitamente risulta essere orba come Hans uomo talpa e assomigliare molto in viso a Mariangela, la figlia di Fantozzi. Con le sue amiche tiene già dai primi anni un rapporto falso e tendenzioso, dato che in loro presenza si comporta nel modo più amorevole possibile, ma dietro le spalle le accusa di prostituzione intellettuale.

La scoperta del sesso

I suoi comportamenti non mutano con il crescere degli anni, anzi peggiorano a dismisura, a causa di ciò è costretta a passare molto del suo tempo da sola, studiando e parlando con il fantasma immaginario di Hitler. Questo porta il suo profitto scolastico ai massimi livelli, così come la sua autostima, nonostante venga amorevolmente chiamata faccia da cavallo anche dalla maestra. Stufa del comportamento dei suoi compagni e decisa a riscattare la propria esistenza inizia ad adescare i compagni più brutti ed emarginati, convincendoli a fare sesso con lei in cambio di 2 buondì durante l'intervallo delle lezioni. Da questo momento comincia a capire che può esercitare potere sugli uomini, ma sopratutto, inizia a scoprire i piaceri della carne, abbandonando così la sua immacolata carriera scolastica e riuscendo a diplomarsi per il rotto della cuffia.

C'è da dire che dall'infanzia all'adolescenza non è migliorata molto

Gli anni dell'illusione

Terminata la maturità, decide di raccogliere i suoi ultimi brandelli di umiltà e di concedersi solamente ai potenziali maschi maritabili. Per continuare a dominare intellettualmente il suo circolo di amicizie, decide di andare all'università, iscrivendosi solitamente a facoltà assolutamente fuori dalla sua portata, come ingegneria delle banane o cercando di diventare un biotech. Dopo il primo anno di corsi si accorge che lavorare in laboratorio screpola le unghie e fa perdere lucentezza alla pelle del viso, ma visto che verrebbe derisa da tutte le sue pseudoamiche, se decidesse di abbandonare, sceglie di continuare il corso, con la speranza di trovare un uomo giovane, colto e di bell'aspetto. Il suo successo con gli uomini, però, continua ad essere molto scarso, visto che il suo argomento principale di conversazione è la classifica della settimana di Paolo Fox. Delusione dopo delusione comincia a maturare dentro di lei una rabbia verso il mondo maschile, vedendo amiche e compagne di corso felicemente fidanzate, mentre lei è ancora alla caccia del principe azzurro.

La svolta

Terminata l'università, decide di trovare un posto di lavoro statale o in una grande multinazionale, che le dia la sicurezza economica, ma anche la sicurezza di poter diventare un parassita della società, infatti sono più le ore che passa dall'estetista che al posto di lavoro. Presa coscienza della sua bruttezza, decide di andare in palestra 17 ore al giorno (tanto al lavoro non controlla nessuno) per avere un fisico mozzafiato e solitamente accompagna i suoi miglioramenti fisici ad una discretissima mastoplastica additiva che la porta ad essere più prosperosa di Lucy Pinder. Le poche ore che passa al lavoro, la femme fatale si fa notare sopratutto per i vestiti giropassera, il profumo che ha un'odore più intenso della cacca in un cesso chimico e la sua arroganza innata.

La sua mise abituale per andare al lavoro è proprio questa!

Il posto di lavoro, però, non viene completamente trascurato dalla femme fatale, è infatti il posto ideale, perché fornisce internet e telefono gratuiti; la sua postazione di lavoro diventa un efficientissimo centro di organizzazione eventi, dalle serate mondane in discoteca ai matrimoni delle amiche, che le servono per colmare le carenze affettive che porta dentro. I gusti sugli uomini cambiano radicalmente, infatti, se prima era alla ricerca del bello ed intellettuale, adesso, il suo unico interesse è il portafoglio del malcapitato, infatti, per sfoggiare il suo prestante fisico, ha bisogno di notevoli somme di denaro che servono per acquistare i capi dell'ultima collezione di Wera Uang. In questo periodo di svolta, cambia partner sessuale più o meno ogni quanto cambia abito, cioè un paio di volte al giorno, questo la porta in ambito maschile ad avere una pessima reputazione e a contrarre contemporaneamente un numero di malattie sessuali mai visto prima nell'uomo. Dato il tono che ha deciso di darsi, la femme fatale cerca di praticare anche sport, andando solitamente a scegliere cose non troppo faticose come l'ippica (essendo abituata a cavalcare) o il golf, ambienti ideali per cercare un pollo da spennare.

La fine

Anche da vecchia mantiene sempre il suo charme...

Arrivate ad una certa età, sempre single e sole, quando il tempo ha oramai deciso che non possono spandere i loro geni per il mondo, decidono di ritirarsi in una vita più tranquilla e solitaria. Solitamente iniziano a circondarsi di cani, gatti o antilopi del serengheti tenendoli come animali di casa e vivendo di ricordi del tempo passato. Al secondo mese solitamente, quando i soldi avanzati sono finiti, decidono che il mestiere più antico del mondo è un ottimo modo per mantenere un adeguato stile di vita ed iniziano a vendere il loro corpo a camionisti, pensionati ed agricoltori fino a quando le malattie contratte non portano a termine il loro corso.

Curiosità

  • Si dice che dopo il 3 rapporto sessuale consecutivo con lo stesso uomo, lo mangi per colazione con la nutella.
  • La quantità di trucchi che usa inquina più della raffineria di Porto Marghera.
  • Per rendere brillante e sexy il suo rossetto lo adultera con plutonio.
  • É un'accanita fan di cotto e mangiato.
  • Trasmette più malattie dei pipistrelli.
  • Per sanare il suo debito nel conto corrente non basterebbe il pil del Canada
  • Ha inventato nuove posizioni del Kamasutra come Il lampione a Gas, il Pendolo di ghiaccio secco, il postcombustore invertito e l'arco mongolo teso in trazione con triplo axel
  • É visibile anche di notte nella nebbia Pavese.
  • Odia i bambini e li schiavizza nella sua stanza delle torture.
  • Si dice siano organismi geneticamente modificati derivanti da Valeria Marini.
  • La loro aspirazione segreta è lavorare nel Bagaglino.
  • Quando ingrassano il peso va solo sul seno.

Voci correlate