Vulcano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia di cui nessuno sentiva il bisogno.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Vorresti essere altrove? C'è anche il dio romano brutto e cornuto, vedi Vulcano (divinità).
Un vulcano in tutta la sua pericolosità
« Magma! »
(Prima parola di un vulcano appena nato)

Secondo la malefica un vulcano è una montagna collegata per mezzo di un condotto chiamato camino vulcanico ad un serbatoio magmatico dal quale fuoriesce, passando per il cratere, della lava. Tutto ciò non è assolutamente vero.

In realtà un vulcano è una montagna come tutte le altre. Di origini siciliane, amante della buona tavola, del sole e del mare, il vulcano tende spesso ad ingozzarsi di peperonata e parmigiana la sera tardi, cosa che lo porta, la mattina successiva, ad avere forti ed insopportabili bruciori di stomaco.

La lava

Un tipico abitante di un vulcano

Durante le eruzioni vulcaniche il vulcano si libera da tutto ciò che intasa il suo stomaco vomitandolo all'esterno. Tale rigetto spesso porta innumerevoli danni, data la composizione chimica della lava, formata appunto da:

  • 10% Esplosivi
  • 15% Roccia fusa
  • 10% Peperoni DOP delle piantagioni siciliane
  • 2% Mollica di pane
  • 20% Coca Cola
  • 30% Succhi anali di Padre Pio
  • 3% Zucchero, cannella ed ogni cosa bella

Il nome lava deriva da una leggenda metropolitana di Catania: si narra che un contadino del posto un giorno abbia deciso di dare una ripulita al suo forno, ma siccome l'acqua del suo pozzo si era prosciugata egli decise di utilizzare del magma fresco che stava colando lentamente giù dall'Etna. Purtroppo del forno non ne rimase più traccia, ma la teglia in acciaio inox inossidabile che era conservata al suo interno resistette alle alte temperature del magma, e non solo! I peperoni che erano contenuti in essa ne uscirono fuori intatti e saporiti come non mai. Da quel giorno il magma vulcanico viene chiamato lava in onore del contadino e della sua peperonata.

Altro nome dei reflussi vulcanici è, come già detto, magma. L'etimologia del termine deriva dalla prima parola che un vulcano dice dopo essere nato, che è appunto "magma".

Vulcani famosi in Italia

Etna

Veduta dell'Etna
Exquisite-kfind.png   La stessa cosa ma di più: Etna.

L'Etna è il più grande vulcano siciliano. È alto 1,3*103 metri ed ha un'area di base pari alla sua altezza moltiplicata per 4. Calcolare superficie laterale e volume del solido.

Vulcano

La gente delle Isole Eolie era troppo pigra per dare un nome al loro vulcano, così per secoli esso non ha avuto nome. A causa di queste negligenze adesso è patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Stromboli

Questo Vulcano ha avuto il privilegio di trovarsi in un'isola dove le persone erano leggermente più serie ed attive. Grazie all'impegno degli abitanti di Stromboli, il vulcano ha avuto una carriera cinematografica: ha esordito prima in Pinocchio interpretando il ruolo di mangiafuoco, poi ha fatto da controfigura in un documentario su Pompei, poi ha partecipato al reality Survivor come ospite d'onore. In tempi recenti si è dato alla criminalità organizzata e al terrorismo internazionale: più volte ha minacciato di distruggere le coste nord della Sicilia con le sue esplosioni.

Vesuvio

Exquisite-kfind.png   La stessa cosa ma di più: Vesuvio.

Oltre ad essere una gustosa pizza, il Vesuvio è anche un vulcano situato nella zona campana. È attualmente impiegato come termovalorizzatore per i rifiuti di Napoli. Secondo indiscrezioni il Vesuvio non gradisce vedendosi sostituito il tributo di peperoni e melanzane con materassi e lavatrici dei quali non sa cosa farsi. A breve il Vesuvio verrà abilitato come deposito nucleare per scorie radioattive, dopotutto non erutta da ben duemila anni.

Campi Flegrei

Exquisite-kfind.png   La stessa cosa ma di più: Campi Flegrei.

Sempre nei pressi di Napoli perché da quelle parti si vede che vanno matti per le cose che scoppiano, i Campi Flegrei non sono davvero un vulcano. Per ora. Però dovrebbe mancare poco.

Vulcani del centro-nord Italia

Sono vulcani spenti, adesso trasformati in laghi. Ciò succede quando il bruciore di stomaco di un vulcano si trasforma in ulcera duodenale.

Tipi di Vulcano

Un vulcano a scudo. Qualcuno potrebbe scambiarlo per altre cose.

Vulcano a Cono

Il tradizionale vulcano. Si studia in geografia e scienze, ma anche in matematica.

Vulcano a Cilindro

È un vulcano per cui . Si forma quando il magma è estremamente denso e solidifica appena esce. Questo forma strutture colonnari a forma di cilindro.

Vulcano a Scudo

Il vulcano a scudo fornisce un'ottima difesa in battaglia, infatti quando il nemico lo colpisce attiva l'autoabilità "Controattacco Magma" al costo di 25MP e 20 centesimi.

Vulcano Plateau

Il termine fransciese Plateau significa letteralmente "calzino". Si tratta di un vulcano posto al pian terreno, ideale per buttarci dentro la spazzatura.

Vulcano a Coppola di Minchia

Vulcano La Pelée (Francia), chiaro esempio di vulcano a coppola di minchia

Ha una forma desueta. Purtroppo si trova nel nostro pianeta, perché se si fosse trovato anche questo su Marte qualcuno avrebbe fatto degli osceni pensieri.

Eruzioni famose

  • 1834 I.C. - Scoppia il vulcano Burbudos: affonda il continente di Atlantica.
  • 79 D.C. - Prima eruzione del Vesuvio: le città di Pompei ed Ercolano scompaiono.
  • 1865 D.C. - In occasione della XII Giornata Nazionale dell'Oppio, nelle Hawaii, un contadino assiste alla nascita di un vulcano nel giardino di casa sua[1] .
  • 1964 D.C. - L'Inter vince la Champions.
  • 2009 D.C. - Il figlio di Obama ha le prime eruzioni cutanee in faccia.
  • 30 gennaio 2023. Nascita di un nuovo vulcano sotto casa di

te che leggi.

Curiosità

  • Il vero nome del Vulcano "Vulcano" è "Pisello". Il MOIGE comunque ha censurato anche quello.

Note

  1. ^ "Non ci credi? Guarda qui, e dai un'occhiata alle "dimensioni" [1]"