Tony Montana

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia con le donnine nude.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Il titolo di questa pagina non è il titolo di questa pagina perché MediaWiki funziona ammerda. Il titolo corretto è Tony prendi la vita con più Montana.
« Era Mio Padre »
(Manzotin su Tony Montana)
« Errare è umano, pippare è divino »
(Tony Montana su Dio)
« Prendi la vita con più Montana »
(Simmenthal su Tony Montana)
« Tu accontentati...io voglio il mondo Chico e tutto quello che c'è dentro »
(Tony Montana mentre compra nuove case al gioco del Monopoli)
Il figlio di Montana

Antonio Raimundo "Tony" Montana, detto Salutam' a Sosa!, è il protagonista di Scarface, un documentario sulla vita di Al Pacino ai tempi in cui vendeva sigarette di contrabbando a Torre Annunziata. L'attore è stato rappresentato sotto le mentite spoglie di un cubano apposta per far incazzare i comunisti.

Nato a Cuba il 37 febbraio 1962, viene presto adottato da Fidel Castro e Ernesto "Che" Guevara ma durante la crisi dei missili atomici degli alieni comunisti viene abbandonato dai genitori in una squallida villa di Malibu dove è costretto a vivere di stenti fra abbondanti forniture di cocaina e frotte di porcelline disinibite.

Studi

Compie gli studi di chimica presso l'Università di Yale[1] con grande profitto, soprattutto dopo che riesce a convincere i figli di papà che la cocaina fa prendere bei voti e regala poderose erezioni, e che guarda caso lui ne ha un po' che gli avanza. Decide poi di passare ad economia, in cui si laurea con la tesi Quanto saranno boccaloni 'sti gringos.

Primi impieghi

Tony Montana di prima mattina...

In un periodo di grande crisi economica dovuta alla non uscita del 53 sulla ruota di Venezia riesce a restare a galla mentre tutti gli altri neo-laureati si suicidano guardando Marzullo. Svolge lavori saltuari come pusher, prostituta, schiavo sadomaso e killer a pagamento. Per incrementare i guadagni decide di diventare trans, merce richiestissima da politici e ricchi industriali. Viene coinvolto nello scandalo di Lapo Elkhan giusto in tempo per vedere la sua carriera stroncata da paparazzi comunisti capitanati da Fabrizio Corona.

Impegno umanitario

Colpito da un tegola mentre bestemmiava sotto un portico decide di dedicarsi alla beneficenza. Per primeggiare nel campo elimina tutti i possibili avversari tra cui Telethon, Madre Teresa e Padre Pio, buttandoli a mare coi piedi incementati. Eliminati gli avversari, si dedica anima e corpo alla diffusione tra i giovani disadattati della cocaina a basso prezzo. Per il suo impegno viene premiato dall'associazione "Genitori contro la Droga che costa Troppo". Tra i giovani salvati, Diego Armando Maradona, che grazie a lui finalmente riesce a farsi licenziare dal Napoli e a ingrassare di 120 chili.

La morte

Tony entra nel mirino delle altre associazioni umanitarie invidiose del suo ruolo di guida nella diffusione della polvere magica. Viene colto di sorpresa nella sua modesta abitazione di 500.000 mq mentre si spara nel naso tipo un paio di chili di senso di colpa per la morte di una tizia che è troppo fatto per ricordarsi chi cazzo è. I sicari, scelti accuratamente per la loro totale incapacità di colpire qualsivoglia bersaglio con un'arma da fuoco, cadono stecchiti a mucchi sotto i colpi del nostro eroe, e a quel punto Brian del Palma si rompe il cazzo e lo spara da dietro. Tipico degli italiani.

Curiosità

L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Note

  1. ^ Yankee allupati libidinosi etero

Pagine correlate

Questa è una voce di squallidità, una di quelle un po' meno pallose della media.
È stata miracolata come tale il giorno 8 aprile 2007 col 100% di voti (su 2).
Naturalmente sono ben accetti insulti e vandalismi che peggiorino ulteriormente il non-lavoro svolto.

Proponi un contenuto da votare  ·  Votazioni in corso  ·  Controlla se puoi votare  ·  Discussioni