Nonbooks:Suicidio perfetto

Versione del 1 giu 2020 alle 13:50 di Nevermindfc (rosica | curriculum) (Annullata la modifica 2235555 di 37.159.0.237 (discussione))
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Gesù può usare questo manuale quante volte gli pare.
« Con un poco di zucchero, la pillola va giù! »
(Aspirante suicida in un momento di lucidità.)
« Finalmente le ferieee! »
(Morte su suicidio)

Il suicidio perfetto è una delle arti di maggiore importanza nella nostra epoca. Sin dai tempi degli Antichi romani l'uomo ha cercato un metodo per uccidersi in modo veloce e indolore, cosa dichiarata impossibile dal 2010 causa comparsa di Gemma del sud. Nonostante ciò, esistono vari modi per porre fine alla propria vita in maniera facile e veloce: sarà sufficiente seguire pedissequamente le procedure seguenti. Buon lavoro!

Suicidio da corpo contundente

La tattica più conosciuta è il suicidio per mezzo di un corpo contundente. Tipici esempi di corpi contundenti sono:

  • Oggetti in legno: bastoni da passeggio, sgabelli o tavolini (consigliato sbatterseli in testa e non sul ginocchio, al contrario di quanto dice una vecchia credenza popolare);
  • Oggetti in vetro: vasi da giorno e vasi da notte, bottiglie (di birra, acqua, quello che vi pare; se è una bottiglia di acido, prenderete due piccioni con una fava), bicchieri, ecc.;
  • Oggetti in pietra: mattoni, massi, testicoli;
  • Oggetti in altri materiali: silicone (per esempio protesi da seno), gomma/plastica (come palle da tennis o bottiglie in PET). Da usare solo se si ha molto tempo a disposizione.

[1]

Suicidio per ingestione di liquidi

Non vi resta che scegliere!

Un'altra delle più famose tattiche di suicidio è l'ingerimento di liquidi velenosi e/o nocivi. Ne verranno riportati alcuni qui di seguito, ma con l'aiuto della vostra fantasia potrete generare favolosi mix ancor più efficaci!

  • Veleni chimici, come l'arsenico o una soluzione di cianuro di potassio: banali ma efficaci;
  • L'acqua della cicoria: agonia assicurata;
  • L'acqua del Tevere: da burini;
  • L'acqua del Gange: solo per martiri della dea Kalì;
  • La cera o/e gli sgrassatori: per rimanere puri dentro;
  • La minestrina di zia Gertrude: istantanea;
  • L'acqua santa: diavolo se è efficace!;
  • La coca-cola: solo per boicottaggio di multinazionali.

questi metodi possono avere controeffetti diuretici

Suicidio per esposizione a gas tossici

La voluta esposizione ai gas tossici iniziò nel corso della prima guerra mondiale, ma poiché non ce ne frega nulla, passeremo direttamente all'elencazione[1]

  • Esposizione al N.O.S. o al gas nervino;
  • Fumi industriali;
  • Camera a gas;
  • Nebbia Milanese;
  • Scorreggia di Giuliano Ferrara dopo un pranzo a base di impepata di cozze, peperonata al ragù di martora e cipolla al cartoccio.[2]

Suicidio per impiccagione

La soluzione se non siete abili nocchieri.
L'effetto collaterale è il non poter indovinare la parola misteriosa.

Chiunque conosce l'impiccagione, ma voi no. Vi illustreremo la sua esecuzione in alcuni, semplici passaggi:

  1. Procurarsi corde spesse e resistenti[3];
  2. Munirisi di uno sgabello (possibilmente in legno e con più di due gambe);
  3. Eseguire un perfetto nodo scorsoio all'estremità della corda e legare l'altra estremità a un lampadario. Se ne sei in grado, significa che sei un malvagio Boy-Scout e che quindi meriti davvero di morire;
  4. Infilare la testa nel cappio;
  5. Salire sullo sgabello ignorando le sue proteste;
  6. TUFFO A CANDELAAAAAAAAAAAA!

A questo punto dovreste sentire un forte dolore a livello del pomo d'Adamo. Se siete leggeri, il gioco è fatto; se pesate più o meno come un balenottero, correte il rischio che il soffitto ceda e che voi vi troviate sommersi di macerie. Morirete comunque di fame dopo una settimana.

Il suicidio perfetto

Eh sì, più perfetto di così!

Finalmente, vi verrà illustrato il modo migliore per uccidersi in maniera perfetta e allegra. La tecnica è conosciuta dai più come suicidio a sorpresa, ed è stato brevettato per la prima volta dalla Kinder. Ecco l'illustrazione delle modalità di esecuzione:

  1. Preparare o comprare dei biglietti di saluti, degli inviti, e biglietti di scuse per mancata partecipazione al brindisi del funerale;
  2. Prenotare un cimitero a nome di un tuo caro amico (meglio se ancora vivo);
  3. Ordinare una Bara con vista;
  4. Invitare parenti e amici (anche gli zii dall'America).

Passiamo ora alla parte più difficile, e cioè alla scelta fra uno dei seguenti punti:

  1. La morte avverrà in pubblico?
  2. La morte avverà in segreto?
  3. La morte avverà e basta?

Se scegliete la prima opzione, considerate attentamente l'elemento scenico, e quindi passate al punto successivo. Se invece opterete per la seconda, ripassate i metodi di suicidio esposti in precedenza: se nessuno vi vede, potete anche concludere in bellezza masturbandovi. Se scegliete la terza opzione, fate come preferite, ma non dimenticate di usare delle forbici dalla punta arrotondata. Se siete in dubbio fra le scelte, potete consultare un emo o chiedere pareri in Answers.

Ecco infine la parte più semplice, ovvero la scelta della modalità di suicidio. Potete ancora usare uno dei metodi esposti nel manuale, ma per dare maggior peso all'elemento coreografico ne suggeriamo alcuni di innovativi (per approfondimenti, richiedere presso l'autore la copia cartacea del manuale al modico prezzo di millemila virgola quintordici euro):

Naturalmente nessuno vi vieta di trovarvi uno stile personalizzato e adatto alle vostre esigenze.
  • Esplosione di una carica di dinamite posizionata sotto la bara;
  • Bunjee Jumping da un grattacielo di 100 metri d'altezza con elastico lungo 200 metri;
  • Lavaggio dei denti con nitroglicerina;
  • Schiacciamento da Giuliano Ferrara;
  • Visione di film porno con protagonista Sandro Bondi.

Se proprio volete, potrete ingaggiare un assassino di professione pronto ad uccidervi al modico prezzo di 23,60£ chiamando il numero in fiancoinmpressione: 800-273-268, ripeto 800-273-268! affrettati, e i primi settordici otterranno anche un cuscino da bara in Lana Merinos!

Controindicazioni

"Questa pagina potrebbe scandalizzare gli aspiranti suicidi, perciò, statevene alla larga";
"Il suicidio nuoce gravemente alla salute tua, del bambino, e di chi ti sta attorno";
"Potreste desiderare di uccidervi alla fine della lettura";
"Suicidandovi non risolverete mai i problemi...altrui";
"Chiunque continui a leggere questa pagina potrebbe diventare un aspirante suicida";
"Chiunque legga questa pagina potrebbe voler far soffrire gli altri.

Note

  1. ^ è un termine aulico, capra!
  2. ^ da masochisti
  3. ^ no, il pene di Rocco Siffredi è sconsigliato