Filippo II di Spagna

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia in libertà vigilata.
Jump to navigation Jump to search


Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Filippo II di Spagna
«  Lasciamo Londra produrre quei panni così cari al suo cuore; lasciamo l'Olanda produrre le sue stoffe, Firenze i suoi drappi, le Indie le sue pellicce, Milano i suoi broccati, l'Italia e le Fiandre le loro tele di lino... noi siamo in grado di comperare questi prodotti il che prova che tutte le nazioni lavorano per Madrid e che Madrid è la grande regina perché tutto il mondo serve Madrid mentre Madrid non serve nessuno »
(Filippo II poco prima che la Spagna dichiarasse per la terza volta la bancarotta.)

Filippo II di Spagna è stato un re di Spagna (ma dai, che scoperta), era il figlio del grande imperatore Carlo V, tuttavia al contrario del padre era un gran cretino. La lentezza con cui prendeva decisioni gli valse l’epiteto di “re prudente” o “re deficiente”, infatti esiste una leggenda che racconta che Filippo II abbia impiegato 2 settimane per decidere se andare al bagno o no.[citazione necessaria]

Filippo II in tutto il suo splendore.

Biografia

Nacque in Spagna, da qualche parte, da una relazione extraconiugale tra Carlo V e una contadinella, diventò re di Spagna a seguito dell’abdicazione di suo padre, da quel momento iniziò una serie di sfighe per lui e per il suo paese. Durante il suo regno, nonostante arrivassero tonnellate di oro e argento dalle colonie spagnole in America, riuscì a far indebitare il suo paese fino al collo, fino a farlo arrivare alla bancarotta per ben 3 volte, altri documenti dicono che siano state almeno 25. Oltretutto, per facilitare le comunicazioni nel suo paese, scelse il posto più isolato della Spagna e lì fondò la nuova capitale: Madrid. Nemmeno in campo amoroso ebbe molta fortuna, infatti a causa delle sue avance alla regina Elisabetta I, l’Inghilterra dichiarò guerra alla Spagna, e ovviamente gli spagnoli persero.

« Non puoi chiamare la tua flotta l’invincibile armada e poi farti sconfiggere alla prima occasione…è da idioti!!! »
(Pier Paolo Pasolini su Filippo II.)
Il gioco da tavolo preferito da Filippo II.

Filippo ebbe 4 mogli; ecco l'elenco delle povere sfortunate:

  • Maria del Portogallo: morta (per fortuna) dopo il parto, dopo solo un anno di nozze.
  • Maria Tudor: troppo occupata dallo sport del marito (la caccia all'eretico) si dimenticò di lui che, per tutta risposta si consolò con la cognata.
  • Elisabetta di Francia: curiosamente le figlie erano simili al figlio maggiore del Re; mistero della Fede?
  • Anna d'Austria: niente da dire, anzi ignoravo esistesse; ma si sa, così va il mondo.

Lo sfigato si impegnò principalmente in quattro battaglie delle quali ne vinse solo una grazie all'aiuto dei Veneziani. La prima di queste fu quella in Olanda, (attualmente Reggio Calabria), Filippo cercò di ingaggiare qualche governatore, il primo fu il Duca D'Alba, il secondo Paolo Bonolis, il terzo Alessandro Farnese che però fu ucciso dopo aver offeso il taglio di capelli del Papa (che era lui). Le rivolte della Repubblica delle sette province Unite, detta anche "Olanda perché il nome è troppo lungo" erano dovute al fatto che Filippo II fosse un evasore fiscale e facesse pagare il doppio delle tasse per la sua lentezza burocratica, inoltre faceva pagare più tasse agli olandesi poiché avevano più soldi, Carl Marx lo ricorderà per questo motivo nel suo trattato sul *Comunismo. Per sua sfortuna Filippo non riuscì a fermare le rivolte allora cominciò a rompere i coglioni a Elisabetta I la quale con una trentina di navi fermò l'""""Invincibile""""""armata di Filippo definita da lui stesso invincibile per la capacità dei marinai di vincere a Briscola e a Black Jack. Filippo allora decise che forse la strategia militare non era il suo forte, e per questa scelta decise di attaccare i Turchi per la presa di Cipro, assieme a Venezia;impero Turco che era appena uscito dalla guerra dei centoquattro anni con la Mongolia ortodossa. Così mentre Filippo giocava a briscola con i superstiti dell'Invincibile Armata, la Serenissima mise fine alle atrocità commesse dai Turchi e dato che se ne sbatteva abbastanza di Filippo firmò con loro una pace per ottenere il dominio sui mercati orientali; Filippo, fortemente arrabbiato, decise di dare fuoco ad una rivista di Uomini e Donne. Secondo alcune fonti morì.

               <<...>>> 
    (Filippo II dopo la sua morte)

Inquisizione Spagnola

Filippo II si dedicò molto alla “caccia all’eretico” che era il suo gioco preferito, si divertiva molto a giocarci assieme al Papa. Filippo II fondò addirittura una squadra di “caccia all’eretico”. Chiamata Inquisizione Spagnola che gareggiava contro l’inquisizione Romana del papa, lo scopo del gioco era bruciare e/o torturare il maggior numero di eretici possibile.

Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Sulla tomba di Filippo II c'è scritto: “Ricordato per essere stato il più inutile sovrano di tutti i tempi”.
  • Filippo II ha ricevuto il più alto numero di rifiuti da parte di donne, se ne contano approssimativamente 1268.
  • Ha trascorso tutta la vita con la paura che sotto il suo letto ci fosse l’uomo nero.
  • Ha portato il pannolone fino all’età di 26 anni.
  • È stato l'uomo più sfigato del mondo.