Scherzo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
E così anche voi potrete dire: BAZINGA! sei caduto in uno dei miei classici scherzoni!
Peter Griffin : Temo di avere delle pessime notizie: sua moglie sarà un vegetale. Dovrà lavarla, darle da mangiare, ed occuparsi di lei per il resto della vita.

Tizio : Oh mio Dio!

Peter Griffin : No, no, stavo solo scherzando! È morta.

« Ma stavo solo scherzando! »
(Un mona poco dopo aver provocato qualche disastro...)

Lo scherzo è quell'azione tipicamente utilizzata per far irritare qualcuno e costringerlo all'armeria pesante. È una moda che passa tra molte persone a cui viene da ridere vedendo il comportamento delle persone che subiscono lo scherzo, come ad esempio dicendo cazzate in modo tale che la vittima possa impressionarsi, oppure facendo qualcosa a qualcuno cosicché quest'ultimo possa farsi male, o in molti casi morire.

Storia

Questa è la tua inquilina. Ah ah, sto scherzando: sarà la tua futura moglie.

Lo scherzo è nato ere fa, durante il periodo tra il paleolitico ed il neolitico. I primati di un tempo, ad esempio, amavano fare "piccoli scherzi" ai compagni, come quelli di farli cadere da un albero mentre di sotto c'era un leone o comunque un animale affamato e carnivoro. Raramente le vittime si salvavano dalle trappole mortali degli attaccanti, ma in caso di sopravvivenza ricevevano ahhhhh uhauha auhauhu ahuhauh uhauha hahaauhauha ahuhauh in eterno, finché la vittima non iniziava ad impugnare la sua lancia e provocava la morte dell'altro primate.
Man mano che la specie umana ha iniziato ad evolversi, lo scherzo ha subito modifiche drastiche e non più mortali. Oggi, ad esempio, anziché amputare il braccio di una persona, si preferisce dargli uno schiaffo da dietro o quando bisogna esagerare, calpestargli le dita dei piedi, provocando comunque una reazione violenta da parte della vittima nei confronti del pirla che ha voluto giocare.

Scherzare resta comunque un'attività pericolosa, specie quando la persona che si ha davanti è molto permalosa o ci tiene alle proprie parti del corpo. Fortunatamente, scoprire se scherzare con una persona è fattibile o meno è semplice:

Attaccante : Ehi, maledai?

Vittima : Eh?

Attaccante : Puppa!

Vittima : E daiiiii!!

Attaccante : Ok, ok. Ehi, vaffanculo! *scappa*

Come "scherzare" in modo pulito

In molte occasioni, scherzare non è molto semplice. Bisogna infatti trovare un modo per riuscire a far stupire la vittima e, se possibile, a farla sentire una merda, giusto per aggiungere al gioco un pizzico di bastardaggine. L'unica cosa che vi serve per poter scherzare è un soggetto [1], mentre per farlo in maniera corretta vi servono arte e culo.

Scherzo lieve

Questo è uno scherzo che si fa in un botto, e solitamente è quello più usato, ma che ha meno effetto di tutti gli altri.

Paura eh?!
A : Stronzo.

B : Perché?

A : Perché sì.

B : Ma... Va' a cagare!

A : Ehi, dai, stavo scherzando!

B : Oh, ah ah ah! Tuo padre, forse.

In questo caso, A e B sono due idioti.

Owned

Questo tipo di scherzo è quello che ha più effetto di tutti gli altri, infatti, la persona che lo subisce rimarrà leggermente stupita. Per farlo, occorre avere un po' di fantasia e la fortuna che la vittima in questione sia abbastanza stupida.

Questa è la reazione dinanzi ad uno scherzo pesante.
A : Ma, secondo te, c'è un numero più grande di 1?

B : Uhm, sì, perché?

A : E di 2?

B : Sì, ma perché?

A : E di 10?

B : Sì, ma perché, per caso è un gioco?

A : E di 20?

B : Ah, forse è un gioco. Ah ah, comunque, sì.

A : E di 500?

B : Sì. Che cazzata, ah ah ah!

A : E di 1000?

B : Ah ah, cos'è, non sai contare? Sì.

A : E di 2000?

B : Ah ah ah, ah ah, certo che no, cioè sì, cioè no, cioè sì.

A : E di 5000?

B : Sì!

A : E di 10000??

B : Sì, sì e sì!

A : C'è un ragazzo più pirla di te?

B : Ah ah, no.

A : Owned.

Scherzo pesante

Questo è lo scherzo più divertente, tranne per chi lo subisce. Esso prevede che la vittima venga in qualche modo stuzzicata, disturbata o massacrata, possibilmente cercando di fargli raggiungere l'esasperazione. Questo tipo di scherzo è abbastanza usato anche dal bastardo che prova piacere nel vedere la vittima soffrire, sia lievemente che pesantemente, e poi giustificarsi dicendo che non sa giocare, o che è asociale[2].

Per rendere lo scherzo ancora più letale occorre che non vi sia una sola persona a parteciparvi: infatti bisogna, in gruppo, far male alla vittima. La fantasia per questo tipo di scherzo non ha limiti: si può prendere a schiaffi la vittima, sferrare pugni, calci, sputi, sparticuli e molto altro ancora, per poi uscirsene con un: stavo solo scherzando.

A, B, C : Coraggio belli, uccidiamolo!

D : No no no, fermi!

: (Esplosioni atomiche...)

A : Ehi, cos'è quel dito?

B : Fico; adesso me lo porto a casa come souvenir.

E : Ma che cazzo avete combinato, eh?

C : Niente! Lui non sa giocare, subito si fa male!

Postilla

È da rammentare una cosa: lo scherzo è un'attività divertente, ma in molte occasioni anche pericolosa come già detto e spiegato di sopra. Anche il Gay pride più costoso scherza, su tutto. L'importante è non arrabbiarsi mai: se ci si incazza, la gente ne approfitterà per prendervi per il culo ancora di più. Questa è una cosa che ovviamente fa piacere a tutti, ma ignorare (bene), ridere (molto bene) o rispondere (benissimo) agli scherzi subiti, è la soluzione migliore.


Era uno scherzo. Ecco una possibile conseguenza:


Note

  1. ^ o più di uno, ma lo scherzo avviene meglio se è una sola persona a subire...
  2. ^ non c'entra un cazzo, ma molti lo dicono

Voci correlate