Offerta che non puoi rifiutare

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che libera la gola e calma la tosse.
Versione del 12 ott 2022 alle 04:17 di Fantinaikos (rosica | curriculum) (Annullate le merdifiche di 6realize.xyz (rosica), riportata alla versione precedente di MrJaroslavik)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca


È saggio fare offerte non rifiutabili.
« Ti farò un offetta che non pottrai rrifiutare! »
(Eva Henger su sesso)

L'offerta che non si può rifiutare arriva da te quando meno te l'aspetti. Questo a meno che tu non abbia combinato qualcosa che sai che non dovevi fare. E in quel caso te l'aspetti. Ed è giusto così.

Struttura della proposta

Lui ha un sacco di offerte per te.

L'offerta che non puoi rifiutare si compone di un semplice scambio affaristico di libero mercato, dove una delle parti (e questa una, è ovvio che non sei tu) ottiene numerevoli benefici dall'accordo mentre l'altra (e questa altra sei tu) si prende un'inculata. La cosa avviene per il bene di tutti.

D'altra parte siccome non siamo degli strozzini, tu puoi anche scegliere di rifiutare l'offerta che non si può rifiutare, ma questo ti permetterà di finire nella lista premio. Gli ultimi premi distribuiti sono stati, ad esempio:

Diagramma di flusso

La proposta che non si può rifiutare ha nei secoli subito un processo di standardizzazione. Attualmente si sviluppa così:

Esempio di problema: mia figlia vuole comprare l'Etna e l'Etna non si sa quanto costi.

  • Elaborazione della proposta che non si può rifiutare: a quelli del comune vengono dati i computer nuovi e in cambio danno l'Etna.
  • Un incaricato va a fare la proposta al comune.
  • Il comune accetta l'inculata.

Ma attenzione qui potrebbe, quasi mai ma potrebbe, verificarsi il caso B:

  • Il comune non accetta la proposta che non si può rifiutare.
  • Si inviano al comune gli indirizzi di scuola dei figli del sindaco.
  • Il comune accetta la proposta che non si può rifiutare.

Per dovere di logica astratta aggiungiamo anche l'ultimo ramo del diagramma:

  • Il comune, nonostante sappia ora l'indirizzo delle scuole, rifiuta.
  • Occorre prendere in mano quel quintale di tritolo che tenuto in cantina.
  • BOOOOOM!
  • L'Etna viene preso e il comune ha perso i pc nuovi che gli erano stati offerti.

La gente a volte ci costringe a fare cose che non vorremmo proprio fare.