Meshuggah

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera DA Don Ciotti.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
« GNI GNI GNI GNI GNI GNI GNI GNI »
(Riff iniziale di Fiùciur Brìd Mascìn )
« Come si pronuncia scusa? »
(Ilona Staller su nome dei Meshuggah )
« Meshuggah i coglioni »
(Pino Scotto sui Meshuggah )

I Meshuggah sono un gruppo metal svervegese (o perlomeno così c'è scritto sul passaporto) particolarmente strano. Ciononostante, si fregiano di avere numerosissimi fans e numerosissime presenze nei concerti più importanti: saranno anche headliner nel "Botswana Metal Fest" del 2067.

Storia dei Meshuggah

Due membri dei Meshuggah in un momento di costipazione.

Una sera d'estate del 1987, il leader della band (fratello di Nicole Kidman) stava tranquillamente passeggiando per una via della capitale svervegese quando a un tratto, incespicando su una pietra, volò dentro un negozio di strumenti musicali gestito da un ebreo. L'impatto fu tale da causargli un fortissimo trauma: iniziò a suonare. Recuperando nelle cucine di un ristorante cinese altri disgraziati, cominciò a produrre musica: l'eco del suo trauma giovanile lo colpì al punto che continuò a suonare ripetendo all'infinito la cacofonia causata dall'urto del suo corpo sugli strumenti; peggio del peggio, tenne la parola ebraica Meshuggah (che era quello che gli urlò l'ebreo) come nome, convinto che significasse "pazzo".

Lui non lo sa, ma Meshuggah vuol dire "Stai uscendo senza scontrino, coglione, poi passa la Finanza e mi fa il culo."

Il successo

Dopo i primi concerti nel salone parrocchiale di San Osvaldo in Pollaio, provincia di Tokyo, i Meshuggah iniziano ad avere successo: vengono richiamati ovunque (più spesso per pagare dei danni, in realtà) fino al loro grande live presso l'ospedale psichiatrico "Ciao Darwin" di Lambrate. Da quel successo in avanti, il parente della Kidman trovò la strada spianata davanti a sé, e poté realizzare i suoi più intimi desideri: scrivere la sceneggiatura di uno Star Wars, suonare il banjo con le palle e ubriacarsi con l'Aperol Soda.

Curiosamente, tutte queste cose cooperano fortemente al suono dei Meshuggah.

I Meshuggah prima di un concerto. Notare come la calvizie di uno dei coglioni componenti sia bilanciata dalla barba.

Il sound

Forte del suo trauma tra gli ebrei, Kidman ha creato un sound particolare, conseguenza diretta della sua allergia ai tempi pari. La sua voce è senza tono (poiché il suo cervello non riesce più a produrre toni), la chitarra, di cui possiedono un raro esemplare a 1.200 corde, utilizza delle partiture particolari (ad esempio ¼ Ö76 + Õ×N 12 fratto 778 alla 1675esima), seguita a ruota dal basso.

La batteria è stata rimpiazzata da una navicella spaziale ritrovata da un certo Tommaso nei pressi di Kripton, in provincia di Caltanissetta, dotata di un'avanzatissima intelligenza artificiale autonoma in grado di eseguire fino a 47 tempi dispari simultaneamente. La pronuncia del cognome del batterista (Haake), a tutt'oggi rimane uno dei casi irrisolti più famosi e inspiegabili della storia.

La struttura ricalcata e le tematiche sono legate a quel sant'uomo di Diego Lo Grave, il bassista, notissimo nerd svervegese amante della matematica e dell'autolesionismo. Questo comporterà canzoni del tipo "Fiùciur Brìd Mascìn" (dedicata ai limiti), "La Bocca Lecca Ciò Che Sanguini" (dedicata alle ferite sui polpastrelli dopo i live), "Rosso Elettrico" (dedicata ai circuiti stampati), "Ingranaggi" (dedicata agli incastri tra doppia cassa e rullante di Tommaso), "Spasmi" (dedicata agli attacchi epilettici post-tendinite).

Tutto ciò coopera a creare il particolarissimo "suono" dei Meshuggah. Se non vi piace, piacerà. Oh, non è che ci si può far piacere tutto dalla vita. Guarda il Papa che vita di merda che fa.

Discografia

  • Pazzo (1989)
  • Nessuno (1994)
  • Contracception Prolapse (1991)
  • Destroy Erase Improve Masturbate Repeat (1995)
  • Chaosphintere (1998)
  • 'Che hai? "Niente..." (2002)
  • Io (2004)
  • 33 calci nel culo (2005)
  • sPorcacchon (2008)
  • Kolosscopy (2012)
  • Ho sonno vado a dormire (2016)

Formazione

  • Il fratello di Nicole Kidman - Voce
  • Diego Lo Grave - Basso
  • Federico Tordendallo - Chitarra solista
  • Marteno Astronomo - Chitarra ritmica
  • Tommaso Cognomeimpronunciabile - Batteria