Studente che fa Ssssssssh!!! in classe durante le verifiche o meno

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che libera la gola e calma la tosse.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg
Il titolo di questa pagina non è il titolo di questa pagina perché MediaWiki funziona ammerda. Il titolo corretto è Studente che fa Ssssssssh!!! in classe durante le verifiche... Ssssssssh!!!.
Ssssssssh! Chiudi quella boccaccia, ché la maestra ci sgrida!
« Ssssssssh!!! »
« Ssssssssh!!! Smetti di tossire! »
« Ma, se ho la tosse, che è colpa mia? »
(Protesta su affermazione precedente)
« Ssssssssh!!! Ho detto! »
« Sennò che fai, chiami tuo cuggino? »
(Protesta su affermazione precedente)
« Ssssssssh!!! Come hai fatto a capirlo? Ssssssssh!!! »

Lo Studente che fa "Ssssssssh!!!" in classe durante le verifiche o meno è un tipo particolare di studente. Egli ha un particolare senso della giustizia e così, non avendo un cazzo da fare, reputa indispensabile bloccare sul nascere qualsiasi bisbiglio più o meno udibile senta attorno a sé.

Chi è lo studente?

L'iconografia classica ci impone di vedere lo studente come uno stronzetto/stronzetta primo/a della classe convinto/a che non esista nulla a parte la scuola e le lezioni che essa include. Questo perché, generalmente, chi eccelle a scuola è anche lobotomizzato, e chi è lobotomizzato fa "Ssssssssh!!!". Lobotomizzati, però, lo si può essere senza essere bravi a scuola. I truzzi, ad esempio, fanno "Ssssssssh!!!" per imitazione, come le scimmie; essi vedono il prof fare versi strani e lo imitano. Altri, invece, sono convinti che fare "Ssssssssh!" sia da adulti responsabili che vogliono richiamare all'ordine quei bambini infantili dei loro compagni. Pochi sanno, che, in realtà, è una cosa da cerebrolesi con una scopa infilata su per il culo, o da perbenisti o al limite da vecchi rimbambiti.

La strage del 2002

Qualcuno potrebbe obiettare che questi tizi in fondo non fanno del male a nessuno, ma a parte che non è vero, bisogna ricordare la storia della strage del 2002 per capire quanto si sbagliano. In un liceo di Bergamo era in corso la verifica di greco, quando a un tratto si udì uno "Ssssssssh!". Tutti pensarono che fosse uno studente che dava fastidio, e così gli studenti lo ignorarono, mentre il prof sorrideva, soddisfatto che nella sua classe ci fosse qualcuno così maturo e responsabile da redarguire al posto suo gli studenti che facevano troppo rumore. Solo troppo tardi si scoprì che c'era stata una fuga di gas, seguita a ruota da un'esplosione durante la quale morirono diecimila persone compresi i bidelli. Nessuno se ne curò, tuttavia, perché quella sera il TG doveva parlare di Amanda e dell'omicidio di quella sua amica che dice che l'ha uccisa lei ma del resto a noi cazzo frega.

La formula matematica

Siamo tutti d'accordissimo sul fatto che sia gravissimo che qualcuno interrompa il religioso silenzio di una lezione per chiedere l'ora, imperdonabile delitto; tuttavia fare "Ssssssssh!" è controproducente. Infatti è stato scoperto che il rumore dello "Ssssssssh!" non fa altro che rompere il silenzio in maniera ancora più devastante, secondo la formula

Dove S indica il rumore in decibel prodotto dallo "Ssssssssh!", R per i decibel del rumore molesto, che magari neppure era tanto molesto, N il numero di studenti che fanno "Ssssssssh!". A questo suono vanno aggiunti i decibel prodotti dai poveracci che sussultano perché disturbati dallo "Ssssssssh!" degli studenti (P).

« Ssssssssh!!! »
(Studente su cose che ci sono scritte in questo articolo)