Nonbooks:Bestemmia

Nonbooks, manuali e libri di testo che se li leggi dopo 3 giorni muori.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Gli alberi: i bestemmiatori silenziosi.

In questo manuale imparerete a scombinare la vita di tutti i credenti attraverso quella meravigliosa e poetica arte che è la bestemmia. Tuttavia vogliamo ricordarvi che:

BESTEMMIARE È UNA COSA SBAGLIATA E OFFENSIVA E NON SI DOVREBBE MAI E POI MAI FARLO AL DI FUORI DELL'ASCOLTO DI UN BIGOTTO

Ora che abbiamo messo in chiaro le cose cominciamo.

Preparazione

Tanto per cominciare non cadete nei soliti luoghi comuni. Non dite sempre le stesse parole, cercate di essere creativi e di prepararvi delle strategie accurate per prendere in contropiede i vostri interlocutori.

Localizzazione

I luoghi dove pronunciare le proprie dissacrazioni sono molteplici: in Chiesa, in Televisione,a Napoli e soprattutto a scuola. Tuttavia non disdegnate le case dei vostri amici devotamente cristiani e le moschee (che a causa di alcuni problemi interculturali porteranno a simpatiche reazioni). Potrebbe rivelarsi divertente anche bestemmiare in presenza del/la vostro/a Fidanzato/a, ma questo potrebbe darvi alcuni problemi di carattere sociale, senza contare le mazzate di cui vi riempirà il vostro partner e il periodo di digiuno sessuale coatto.

Fonetica

Far bene attenzione a come modulare il suono della voce. Il più delle volte basterà urlare con voce stentorea (ad esempio in chiesa), tuttavia potrebbe risultare gustoso dirlo a bassa voce nell'orecchio della vittima, o comunicarlo in tutta tranquillità con una punta di nonchalance, in modo da prendere alla sprovvista il vostro interlocutore. Importante anche immedesimarsi nel ruolo durante la bestemmia, in modo da avere un effetto più devastante su coloro che osano contraddirvi, solitamente l'immedesimazione consiste nell'iniziare la pronuncia della bestemmia a bassa voce, aumentarla durante il progresso di tale per poi nuovamente tornare allo stato iniziale del tono di voce.

La vittima

Una volta apprese le basi, esibirsi in bestemmie più complesse diventerà uno scherzo.

Il vostro interlocutore deve essere opportunatamente scelto. Fino a qualche anno fa, andava di moda prendersela con vecchi preti con problemi cardiaci, ma le denunce di omicidio sono cominciate a fioccare e la cosa è diventata tutto sommato non più così innocente.

Dunque potreste provare con normali persone dall'età compresa dai 16 ai 50 anni con evidenti caratteristiche di credenti e con un amore viscerale verso i crocefissi.

Sappiate che le donne sono un po' più sensibili degli uomini ma che se sanno far buon uso della lingua italiana, possono rivelarsi molto più divertenti sul lato del turpiloquio.

Per un'esperienza più personale è invece indicato rivolgersi direttamente a un prete durante la propria confessione posticcia. Magari elencando alcuni esempi di bestemmie dette in passato, con lo scopo di chiedere il perdono per esse (è importante metterci la stessa passione del momento in cui sono state pronunciate spontaneamente).

Il momento

Anche se può risultarvi difficile, cercate di non godervi troppo lo stupore iniziale della vittima. Sicuramente è la parte più spassosa, però fareste bene a non perdere la concentrazione e la lucidità dato che quello che accadrà dopo dipenderà tutto dai vostri riflessi.

Conseguenze

Cosa può accadere? Ecco le ipotesi:

  • Risata: avete fallito. La vittima è più o meno come voi.
  • Nulla: fa finta di nulla oppure ne avrà sentite così tante che la vostra non ha alcun valore provocatorio. Sfigato!
  • Muta indignazione: il vostro interlocutore vi guarda storto e si gira dall'altra parte. Gravemente insufficiente.
  • Rimprovero: hai colpito un normale passante con una bestemmia già sentita. Devi applicarti.
  • Ti domanda in tono stanco perché lo fai se non ci credi: ancora non l'hanno capito il perché...
  • Discussione agitata: avete toccato un punto debole del credente. Puoi fare di meglio.
  • Ira: Rischi di brutto ma ne è valsa la pena. Ottimo lavoro.
  • Protesta di gruppo: la tua offesa al creatore è stata sentita da un folto gruppo di bigotti e cercheranno di farti strappare delle scuse. Resisti e l'avrai vinta mandandoli a casa con l'odio nel cuore.
  • Scomunica: Benvenuto tra noi.
  • Rissa: Sei un mito. Quindi ora avrai capito cosa intendevo quando ti dicevo che le cose dipenderanno dai tuoi riflessi. Scappa! Trova un riparo!
  • Linciaggio nazionale: potevi evitare di andare in Vaticano ma sarai rispettato per il tuo indomito coraggio. Addio!

Per i niubbi

Non sai che bestemmie dire? prova con:

  • Non credo in Dio;
  • Non sono stato al Family Day;
  • Adoro la scienza;
  • Credo che l'articolo 3 della costituzione sia una gran cosa;
  • Porco Creatore;
  • D.. non è senziente/esistente.

Curiosità

Questo articolo è stato scritto senza dire nemmeno una vera bestemmia. Incredibile, vero?

Sono proprio un grande, porco dio! Ops...