Tandem

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
Jump to navigation Jump to search

Il Tandem è quel buffo mezzo di locomozione, solitamente cavalcato da due o più persone, che, costantemente, nelle serate estive, appesta le strade di tutte le località balneari e lacustri.
Nel 2000 il Tandem è stato citato per frode e discriminazione multipla, in quanto chi pedala dietro, non avendo la possibilità di curvare ne di frenare, è totalmente in balia di chi è davanti che, a sua volta, lo sfotte e lo umila (anche se andare in tandem è umiliante comunque).


Le origini del tandem

Una delle prime versioni di tandem-risciò

Alcuni storiografi affermano che la nascita del Tandem è da collocarsi in Francia dove pare che alcuni ingegnosi cittadini, un po' per anticonformismo, un po' per dimostrare la propria latente omosessualità, decisero di placcare due biciclette in un'unica bici a trazione posteriore.
Tuttavia il ritrovamento di un documento audio-video risalente al neolitico ha decretato una nuova scuola di pensiero, secondo la quale un rozzo esemplare di tandem-risciò a trazione muscolare era già in uso da un'antica famiglia, a quei tempi conosciuta come i Flinstones

L'utilità del tandem

Un tandem venuto male
La particolarità di questo bislacco mezzo di trasporto è quella di non avere nessun vantaggio al livello pratico ed economico, se non il piccolo difetto di far sembrare ancora più dementi le persone che decidono coraggiosamente di salirvi; nonostante ciò i tandem e i risciò sono molto di moda tra i truzzi che vogliono dar fastidio ai pedoni e le famiglie povere che non possono permettersi una macchina.
Recenti studi affermano però che, grazie alla costante d'attrito e alla doppia forza di spinta, il Tandem permetta il risparmio di una piccola quantità di energia muscolare; altri scienziati scettici, invece, confermano la teoria secondo la quale esso non serva proprio a un cazzo, e prendono a padellate gli scienziati ribelli che affermano il contrario.

Tipologie di tandem

Il risciò

Un tandem rotto tascabile

Il risciò nasce dalla fusione di due tandem, posti parallelamente, per mezzo di un carrellino in fibra di carbonio, e ricorda vagamente un Caddy a pedali; è una delle principali cause della mortalità tra i giovani, in quanto, con la sue enorme mole, occupa tutta la strada (solitamente pista ciclabile) dove passa, causando lunghi ingorghi o, a volte, veri e proprio cataclismi autostradali,causati dagli sfortunati ciclisti che si sono trovati sulla sua strada.

Il monotandem

Exquisite-kfind.png   La stessa cosa ma di più: bicicletta.

Volgarmente chiamato "bicicletta", è molto usato da ciclisti, vecchi e ragazzi poveri che non possono permettersi un motorino; i suoi utilizzi sono svariati, vanno dall'arrotare le pantegane in soffitta all'andare a farci la spesa. Alcuni hanno addirittura tentato di farci delle gare di velocità.

Il tandem da pellegrinaggio

Versione più lunga del normale tandem, il tandem da pellegrinaggio ha 150 sellini, per permettere a un numero elevato di persone di raggiungere la tomba di Padre Pio pedalando.
Per curvare tutti i 150 pellegrini spostano il peso da una parte, mentre chi è davanti lo sposta dalla parte opposta...per fare contrappeso.


Tandem tascabile

Assurda versione del tandem, è fatta apposta per essere ripegata e infilata tranquillamente in borsa o in culo.

Voci correlate