Sai Baba

Da Wikipedia, l'enciclopedia... hai abboccato, dì la verità...
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Sai Baba, santone giamaicano

Sai Baba è un santone onnisciente, o presunto tale, pare che in realtà chieda tutto a Shohei Baba, al secolo Giant Baba, compagno di lotta dell'Uomo Tigre nel catch giapponese dei favolosi anni 70 (periodo in cui Goldrake e Mazinga non erano ancora prodotti in Cina in simil-plastica e con qualità scadente), da cui l'incipit che gli è valso il nome "Sai Baba, volevo chiederti...", i dubbi erano dei più ingenui, tipo "pesa più un chilo di piombo o uno d'oro?" (nel dubbio Sai Baba faceva prontamente sparire quello d'oro con una magia delle sue) o "Il tonno è un pesce o una scatoletta?" e così via...

A suo tempo leader spirituale del partito socialista ora si barcamena da un reality show all'altro contendendosi lo spazio in etere con Giucas Casella a colpi di incantesimi.

Grazie al dono dell'ubiquità è presente come incarnazione a Napoli pur non muovendosi dal suo sacrario in India, nel capoluogo partenopeo è noto come "Sai Babà" dove ingozza bottiglie di Rum in un sorso solo e vaga da una pasticceria all'altra.

Sai Baba sfrutta inoltre il superpotere dell'ubiquità per dare sfogo alla sua vena artistica, operando come cantante sotto lo pseudonimo di Caparezza.

Amici