Java (linguaggio di programmazione)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia con le donnine nude.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
« Così dicesti e il ciclo passava, con le eccezioni a passo di Java »
(Fabrizio De André in un'inedita canzone)
« Programmatore a Java
System.out.println("Non funziona nulla!");

Java a Programmatore

Exception in thread "main" programmatore.human
    at programmatore.efficenza(Not Found)
    at programmatore.intelligenza(Not Found)
    at programmatore.voglia(Not Found)
    at programmatore.errori(Everywhere)
 »
(Tipico dialogo tra Programmatore e Java)

Il Java (inglesizzazione di "già, va?") è un linguaggio di programmazione creato con lo scopo di essere maledetto da ogni persona esistente.

Storia

Il simbolo del Java. Rappresenta il caffè che ti tiene sveglio mentre tenti invano di trovare un errore in un codice da millemila righe.

Il linguaggio Java è la versione più avanzata esistente del BASIC, da cui prende la straordinaria efficienza e a cui aggiunge qualche annetto necessario per capirlo, da cui il nome iniziale poi scartato "mica tanto BASIC". È un linguaggio tipizzato, a oggetti, pseudocomiplato, tullio prisco e mammolo. Fu annunciato ufficialmente il 23 maggio 1995 in un'edizione speciale del TG5. Il dialetto Java (o Sangiovese) è fondato sul linguaggio stesso, sulle librerie standard e sulle API.

Panoramica

Java venne creato per soddisfare i seguenti scopi:

  1. Far andare l'umorismo da nerd molto oltre la trasformata di Fourier che, diciamocelo, aveva abbastanza rotto i maroni.
  2. Farti capire che sei un imbecille che non capisce niente
  3. Farti vedere che gli altri capiscono Java meglio di te[1]
  4. Disboscare la foresta amazzonica per scrivere tomi enormi sul linguaggio
  5. Uccidere Unix e il linguaggio C++
  6. Far cagare Tuo nonno, che è stitico
  7. Generare NullPointerException

Cicli

Manuale del Linguaggio Java

Vari cicli utlizzati nel linguaggio Java.

while (tuoPadre.lavoro()) { 
    idraulico.scopa(tuaMadre); 
    postino.triangolo(tuaMadre, idraulico); 
}
do { 
    brogli(); 
} while (!Silvio_Berlusconi.isPresidente());

Le cronache di Java: Gli sviluppatori ed il coniglio

Recenti ricerche hanno trovato indizi su di una ipotetica sindrome di cui soffrono gli sviluppatori della Sun Microsystems. Questa sindrome è stata denominata "Sindrome del coniglio bianco a pois rosa". Secondo i ricercatori, questa sindrome derivata dall'eccessiva dose di seghe mentali, porta i malcapitati a delle crisi di panico dovute alla manifestazione di un inquietante coniglio bianco nella stanza che li fissa e li minaccia di portargli serenità e amore.

La teoria del tutto

La Sun Microsystems è stata più volte accusata di diffondere tra gli sviluppatori (servendosi della sintassi del linguaggio e del modo poco appropriato con cui è stata scritta apposta parte delle librerie standard J2SE) dei messaggi subliminali volti a convincere questi ultimi di essere NULL'altro che oggetti Java. A testimonianza di ciò ci sarebbero crisi di panico dovute alla paura di subire un'operazione di reflection da parte di sconosciuti (ciò si rivelerebbe un metodo più semplice dell'ipnosi per rubare i dati personali del primo che si incontra per strada).

Altri hanno affermato che realmente tutto il mondo può essere spiegato come un grande heap. In questo caso, sarebbe non lontana la possibilità di clonare esseri umani o altro, semplicemente servendosi del metodo clone.

Implicazioni

  • Alcuni hanno affermato che la classe java.lang.Object coinciderebbe con Dio.
  • Il Big Bang coinciderebbe con qualche evento avvenuto dopo il caricamento della classe java.lang.Object da parte del bootstrap class loader (non potendo essere avvenuto prima dell'avvento di Dio). Probabilmente con il caricamento sullo stack del metodo main di qualche classe non ben identificata.
  • Si dice che alcune sparizioni, prima imputate all'avvento degli alieni, siano dovute in realtà a improvvise garbage collection.
  • I cerchi sul grano, visibili a qualche chilometro di altitudine, sarebbero imputabili a bugs nel sistema di ridisegno di Swing.
  • È più facile darsi alla coltivazione di alberi che implementare un JTree.
  • Tutto si può serializzare, eccetto quello che ti serve.
  • È un linguaggio orientato agli oggetti, quelli che tireresti a James Gosling al primo debug.

Un esempio di programma

  1. Copiate questo codice nel blocco note e salvate il file sul Desktop con il nome Main.java
    public class Main { 
        public static void main(String[] args) { 
            boolean sei_gay = true; 
            while (true) { 
                if(sei_gay) { 
                    System.out.println("SEI GAY! "); 
                } else { 
                    System.out.println("NON SEI GAY! ");
                } 
            } 
        } 
    }
    
  2. Installate il Java Development Kit (JDK)[2]
  3. Andate su Start -> Esegui -> cmd
  4. Scrivete ed eseguite (battendo INVIO) i seguenti comandi:
    cd Desktop
    javac Main.java
    java Main

Il programma rileverà automaticamente se siete gay.

Nota

In C sarebbe bastato scrivere:

include <stdio.h>
printf("Sei gay");

ma a quanto dice la Corporazione dell'Oracolo, a nessuno importa...

Voci correlate

Note

  1. ^ altrimenti non saresti su questa pagina, no?
  2. ^ Troppa fatica fare una ricerca su Google?