Cazzo ti ridi?

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia con le donnine nude.
Versione del 29 giu 2023 alle 04:12 di Fantinaikos (rosica | curriculum) (Annullate le merdifiche di Diana Fassbinder (rosica), riportata alla versione precedente di Executive2)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
GIOITE, GIOITE!
Dopo aver letto questo articolo anche noi potremo dire:
"Nonciclopedia ha questo articolo e Wikipedia no, papparappappero!"
Alla facciazza tua, Wikipedia!
« Cazzo ti ridi? »
(Qualcuno a un individuo che ride a caso e che mi fa una segha)
Cazzo ti ridi? Ma ti sei visto allo specchio?

L'affermazione cazzo ti ridi? è sintatticamente errata poiché significa poiché tecnicamente rivolta a te stesso, il che non ha senso! In fondo però anche a me mi è sbagliato, come pure E' al posto di È, ma li usano tutti lo stesso.

Analisi morfologica

Morfologicamente parlando la frase viene usualmente utilizzata verso un individuo che comincia a ridere senza motivo apparente o a seguito di un argomento che non dovrebbe suscitare ilarità alcuna suscitando l'irritazione del suo interlocutore costretto a ribbare con un secco Cazzo ti ridi?.

Esempi pratici

Per meglio spiegare il funzionamento riportiamo alcuni semplici esempi comprendibili da tutti:

Interlocutore 1 : Sai che mi è morto il gatto?

Tu : Ahahahahahahah!!

Interlocutore 1 : Cazzo ti ridi?!

N.B.: è possibile sostituire il complemento oggetto il gatto con qualsiasi altro termine, come cane, criceto, pesce rosso, nonno, zio eccetera...

Voci correlate