Informatico

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli inestetismi della cellulite.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

L'informatico è una persona mezzo uomo mezzo computer convinto di sapere di tutto e di più. Programma solo sotto Linux e solo in assembly. L'informatico parla assembly e mangia silicio drogato. Il suo motto è mangiopaneconsalame. L'informatico è un uomo. Ad oggi non si conoscono informatici donne, forse a causa della loro facilità estrema a diventare invedibili e vecchie.

Nascita

Questo è un potenziale informatico.

L'informatico nasce nella Silicon Valley (una valle creata dall'impronta dei seni di Pamela Anderson dopo una sua caduta), da un uovo partorito da Bill Gates (trad. regola portali). Visti i buoni risultati ottenuti dopo la schiusa dell'uovo Bill partorì altre 386 uova a una velocità di 133 MHz.

Caratteristiche

Dall'alto verso il basso:

  • Porta i capelli lunghi come tutti i metallari altrimenti corti, altrimenti medi. Analizzandoli bene si possono notare pezzi di salame, bibite varie e caffè, nutrimento principale dell'informatico.
  • Nella fronte ha il segno della mano destra (la sinistra è incollata al TAB), con la quale si colpisce ogni 5 millisecondi in due occasioni che avvengono sempre di seguito:
    • Mantenersi sveglio, non può farlo sulla guancia perché altrimenti gli cadono gli occhiali.
    • Ha notato un errore nel suo codice. Dopo il quale si colpisce la fronte perché si sta addormentando.
  • Gli occhi, grandi come due palloni aerostatici, occupano la maggior parte della superficie facciale, rendendo impossibile distinguere la posizione del naso, ammesso che ci sia. Studi scientifici, dermatologicamente testati, eseguiti dalla Amadeus Corporation affermano che gli informatici siano privi di naso, perché non gli serve! Le lacune di nasi presenti nella terra vengono automaticamente ricoperte da Amadeus stesso.
  • La bocca, riconoscibile dai litri di bava uscenti, possiede una penna perennemente infilata nell'orifizio. L'informatico pur non scrivendo una singola parola nella sua vita su di un foglio di carta consuma una penna al giorno a causa dello sfregamento con la sua lingua.
  • Il collo non è sviluppato nell'informatico perché deve solamente guardare il monitor, non ha bisogno di ruotare il capo (secondo la teoria dell'evoluzione sviluppata da un famoso pseudo-scienziato naturalista nato negli studi di Canale 5 di nome Ciao Darwin).
  • Il busto dell'informatico è privo di muscoli, fa pochi movimenti, solo con il braccio destro per portare la mano sulla fronte. Il cuore batte con una velocità proporzionale al carico di lavoro della sua CPU e inversamente proporzionale al numero di codice scritto al secondo (si stima 1 500 righe per femto secondo, fate voi i calcoli).
  • Gli arti inferiori non sono sviluppati, deve rimanere seduto.
  • A fronte di segnalazioni, rilascia sempre indicazioni preziose atte alla risoluzione del problema: "Spegni e riaccendi".

Vita e miracoli

L'informatico vive finché dura il suo hard disk, tartassato da formattazioni continue.
La vita dell'informatico avviene secondo la seguente macchina a stati:
immagine non disponibile.

Voci correlate