Guitar Hero World Tour

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che si libra nell'aere.
Jump to navigation Jump to search
Andiamo, tirami il dito!
« Amore, posso spiegarti tutto! »
(Billy Corgan cerca di spiegare alla moglie perché nel gioco indossa la gonna)
« Ma è una cazzata spendere 200€ per far finta di suonare, a questo punto creiamoci una band vera no? »
(Quello che a rigor di logica dovreste pensare davanti alla confezione del gioco)
« Ehi, fatela bene o vi caccio fuori dal gruppo! »
(Dave Mustaine parlando davanti al televisore)

Guitar hero world tour (sarebbe più corretto dire microphonedrumsbassguitar, insomma band hero) è il quarto capitolo della serie Guitar Hero.

Come nasce l'idea

La novità alla base del gioco, frutto di una collaborazione fra la Activision, la Red Octane, la Neversoft e la Barilla, cioè quella di immedesimarti in una band di coglioni invece di esserne solo in chitarrista, era già stata proposta dalla Electronic Arts con Rock band. Tale gioco era a sua volta un plagio di Guitar Hero, addirittura nell'ordine e nel colore dei tasti, pertanto la Activision copiando Rock Band ha, in virtù della proprietà transitiva, copiato se stessa.

La differenza con gli altri Guitar Hero è che in modalità "Giro del mondo" ci si può creare un personaggio o un intera band, scegliendo lo stile fra varie categorie musicali, per poi girare il mondo sfidando gente del calibro di Zakk Wilde, Ted Nugent, Jimi Hendrix direttamente dall'oltretomba, e via dicendo. L'obiettivo del gioco è diventare la più grande band del pianeta, divenire vittime della propria fama e annegare in un decadente oceano di alcool, medicinali senza prescrizione e sesso insignificante, fino a una tragica conclusione. No, in effetti non sempre, dipende dal vostro tasso di immedesimazione videoludica.

Particolarità

La pubblicità per sedicenni metallari segue principi diversi da quella tradizionale: un'immagine del genere catalizzerà l'attenzione dell'acquirente molto più del solito figone che si struscia sulla chitarra/controller.
  • Si chiama "eroe della chitarra" anche se presenta canzoni come What I've done o Monsoon
  • Billy Corgan indossa una gonna.
  • Jimi Hendrix è nel gioco
  • La batteria è da assemblare, peggio di un mobile dell'Ikea
  • Se suoni note a cazzo durante la canzone con la chitarra il brano fallisce, ma se cominci a suonare la batteria anche in assenza di note non succede niente.
  • Il livello base permette di suonare la canzone col solo ausilio della pennata, senza ricorrere ai tasti colorati, per venire incontro alle esigenze dei videogiocatori monchi.
  • Se si gioca in modalità Carriera da soli, i componenti della band cambieranno non solo a ogni concerto, ma anche tra una canzone e l'altra dello stesso concerto. Per cui in realtà non è la carriera della band ma solo quella dello strumentista, oppure quest'ultimo è un venduto.
  • Un musicista vestito da metallaro con una Flying V e borchie dappertutto suonerà Monsoon senza lamentarsi. E ballerà pure.
  • Ozzy Osbourne canta canzoni del cazzo come La bamba
  • Alla fine del gioco tu, Ozzy Osbourne, Travis Barker e Loredana Bertè vi gettate da un palazzo e finite in paradiso postati da un carro che volteggia nel cielo con Pull Me Under dei Dream Theater.Logico.
  • Il pubblico ciondola come ipnotizzato qualsiasi genere e canzone tu stia suonando.
  • Quando perdi, Zakk Wylde fa saltare in aria la sua chitarra incazzandosi come un barbone pazzo
  • La metà delle canzoni del gioco sono dei Tool e c'è anche un loro video come palco sbloccabile a soli 8000 crediti.Il che spiega il calo delle vendite del gioco rispetto ai precedenti.
  • Per finire il gioco devi per forza fare Moonson dei Tokio Hotel. Mi dispiace ma non puoi farne a meno.

Collegamenti interni