Nonnotizie:Arrestato il computer di Mastella

Jump to navigation Jump to search

18 gennaio 2008

Dopo le scabrose notizie riguardanti la moglie di Clemente Mastella e di Mastella stesso, che lo hanno portato alle dimissioni, un nuovo fatto sconvolge l'Italia intera, l'arresto del computer di Mastella.

L'ex ministro, indignato, ha subito dichiarato:

« È uno scandalo! Stavo solo scaricando la discografia completa dei Gem Boy e qualche filmino porno! »

Ma i RIS non si scompongono, e il loro comandante risponde per le rime al ministro:

« Quel povero hard dik stava soffrendo, aveva più virus lui di una casa di riposo, e anche se non ha la parola si vedeva che stava chiedendo aiuto. »

Secondo alcune indiscrezioni trapelate negli ambienti giudiziari, pare che il videoregistratore di Clemente Mastella sia stato iscritto nel registro degli indagati per favoreggiamento. Invece il suo telefonino si sarebbe dichiarato prigioniero politico e avrebbe deciso di collaborare con le forze dell'ordine, spiegando di non trovarsi in casa al momento dei fatti ed esprimendo piena solidarietà al computer ma non al videoregistratore.

È noto invece da tempo che la vecchia Fiat 128 dell'ex ministro sia latitante in Albania. La magistratura ha sollecitato il Governo a chiederne l'estradizione per poterla interrogare.

Fonti

  • «Arrestato il computer di Mastella» – Adnskrotos, 18 gennaio 2008