Editto bulgaro

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
Napolitano indica.jpg
INCOSTITUZIONALE!!!
Care italiane e cari italiani! Vi invito cortesemente a fare attenzione! L'argomento trattato in codesta pagina risulta così incompatibile con la Carta costituzionale che forse è meglio ricorrere a quella igienica. Presto sarà dato alle fiamme con viva e vibbrante soddisfassione, come feci colle mie intercettazioni.
« Quando, a Sofia, ho parlato di Biagi, Santoro e Luttazzi, non pensavo che fossero presenti i giornalisti. »
(Berlusconi scopre con meraviglia che alle conferenze stampa c'è la stampa.)
« Mi sono battuto perché Enzo Biagi non lasciasse la televisione, ma alla fine prevalse in Biagi il desiderio di poter essere liquidato con un compenso molto elevato. »
(Berlusconi svela i torbidi retroscena della vicenda e denuncia pubblicamente la disgustosa avidità di Biagi)
Al matrimonio della primogenita tutti gli invitati potevano richiedere un favore al boss. E se fosse...

Con Editto bulgaro si intende un decreto imperiale rilasciato in data imperiale 18 aprile 2002 in Bulgaria dall'allora imperatore d'Italia, in cui si richiedeva ai dirigenti della TV di Stato di non permettere più un uso criminoso della televisione.

L'editto sarebbe stato ritrovato durante degli scavi archeologici a Sofia ed attualmente al vaglio dei ricercatori per carpirne il vero significato. Di seguito il testo tradotto:

« L'uso che Biagi - come si chiama quell'altro? - Santoro! - ma l'altro? - Lu-Luttazzi hanno fatto della televisione pubblica pagata coi soldi di tutti è un uso criminoso...e io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga. »
(Editto Bulgaro, articolo 1, punto 1, comma 1.)

L'imperatore fa chiaro riferimento a tre persone che secondo lui hanno fatto uso criminoso della TV. È necessario comunque specificare che l'editto non impone di cacciare queste tre persone dall'azienda, ma di non permettere più che facciano atti criminosi in TV pubblica. Pertanto le accuse rivolte ai tre individui non possono essere considerate come ordini di licenziamento. Che poi i tre individui non abbiano lavorato in RAI per i successivi 5 anni, be' ...coincidenze.

Le tre persone a cui l'imperatore fa riferimento sono chiaramente:

Il perché l'imperatore abbia scelto proprio queste tre persone è ancora ignoto, tanto più che Lelio Luttazzi non lavorava in RAI da anni, Marco Biagi era appena defunto e Rodrigo Santoro nessuno sa chi è. Le interpretazioni più recenti sostengono che le colpe degli individui citati furono:

  • Marco Biagi: essersi fatto uccidere dalle BR portando nel paese un clima di sgomento e depressione che non aiutava l'economia. Per tale motivo era tassativo togliere dalla televisione qualsiasi riferimento all'assassinio per non intaccare il buon umore dei telespettatori e invogliarli quindi a spendere.
  • Lelio Luttazzi: non aver mai invitato Silvio Berlusconi a suonare con lui a Hit Parade.
  • Rodrigo Santoro: Boh.

Le altre versioni secondo cui le persone a cui l'imperatore faceva riferimento sono altre, sono tutte interpretazioni errate.

Documenti multimediali[edit]

Recentemente l'editto bulgaro è stato reinterpretato dall'attore di teatro Silvio Berlusconi in un'opera in atto unico e battuta unica. Di seguito un estratto.

Original video



Voci correlate[edit]