Turista tedesco

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Un turista tedesco si diverte in piscina mentre si ingozza di patatine
« Io ezzere fenuto in pace! »
(Turista tedesco al suo arrivo in Italia.)
« Noi folere fetere cranti merafilie italiane e konoscere papa. »
(Turista tedesco a guida turistica italiana.)
« Delle buste de fave vestite da segno della croce! »
(Enrico Brignano su turista tedesca versione femminile over 30)

Il turista tedesco è un essere perverso che ha il solo unico scopo nella sua vita, viaggiare. La sua scelta ricade sempre sull'Italia, da qualche anno nazione amata per via del loro connazionale Benedetto XVI.

Habitat[edit]

Quando non viaggia, il turista diventa per nove mesi all'anno una furia omicida con evidenti segni di frustrazione e depressione, che lo portano ad ingrassare in maniera tale da fare concorrenza a Giampiero Galeazzi, tranne che nella puzza. Vive in desolate montagne della Germania in compagnia del suo pastore tedesco mentre ingurgita wurstel e crauti, visionando film porno di produzione italiana nella speranza di impararne la lingua.

Tipi di turista tedesco[edit]

Turista tedesco versione femminile™[edit]

Turista tedesca versione femminile™, cerca di rimorchiare il fotografo mentre scatta questa immagine.

Il turista tedesco versione femminile™ è un esemplare di zoccola ninfomane. Viaggia per l'Italia perché è attratta solo ed esclusivamente dal mito del "Maschio italiano=trombeur de femmes". Si aggira quasi sempre in topless sulle spiagge, con quantitativi di crema protettiva talmente eccessivi da sembrare una statua di cera ambulante. Una volta superati i trent’anni d’etá peró il suo fisico statuario decade trasformandosi in una pera raggrinzita e assume comportamenti simili a quelli del turista tedesco versione maschile che, abbinati ad una moda esclusivamente composta da vestiti con fantasie floreali 23 taglie piú grandi fatte con i materiali piú scadenti e cappello da pescatore bianco, le conferisce un fascino tale che Mara Maionchi a confronto sembra Michelle Hunziker.

Turista tedesco versione maschile™[edit]

Il turista tedesco versione maschile™ è un cafone di solito panzuto, parla qualche parola in italiano e viaggia per l'Italia in due occasioni, nel periodo che va da novembre a dicembre e il mese di agosto. Elargisce grosse somme di mancia per far capire a tutti gli esercenti di località balneari che lui può, ma in realtà é solo perché ignora l’esistenza di tagli di banconote inferiori al 50€ che utilizza in qualunque circostanza, anche se deve pagare una Goleador, quindi regala soldi solo per evitare di avere il borsello pieno di spiccioli. Ingurgita una quantità esagerata di birra purchè sia italiana (va bene anche quella dell’Eurospin) e fa gare di rutti con i suoi compagni di viaggio. Al ristorante ordinerà sempre piatti tipici del luogo dove alloggia per far vedere che apprezza la cucina italiana per poi nascondersi nella sua camera d'albergo e ingozzarsi di Hot Dog pieni di cipolla e senape. Discorso simile per quanto riguarda il vino, infatti farà sempre domande di ogni tipo riguardo la provenienza, il prezzo, il vigneto o il nome di chi ha colto l’uva per far capire al barista/cameriere che se ne intende ma alla fine ordinerá sempre dei caraffoni di vino della casa spacciatogli per vino locale anche se prodotto a Cuneo e lui si trova a Gallipoli. Il caffè è un altro punto dolente per chiunque gestisce un’attività in quanto lo prende in qualunque momento della giornata, spesso all’ora di chiusura dei locali, proprio nel momento in cui i baristi avevano appena finito di pulire la macchina del caffè, con immancabile bestemmia da parte degli stessi, sopratutto per il fatto che devono rifare il lavoro per colpa di un caffè americano, considerato acqua sporca imbevibile. Per quanto riguarda le altre bevande alcoliche non farà nessuna distinzione tra birra, grappa, Aperol Spritz o petrolio e le trangugierà senza il minimo rimorso in qualunque momento della giornata, spesso facendo accostamenti improponibili con il cibo, ad esempio il classico cappuccino bollente senza schiuma abbinato ad una pizza (gli esemplari alpha della specie addirittura la intingono nella tazza) o tre bicchieri di limoncello prima di cena. Questo li porta ad essere ubriachi marci prima di uscire per la serata in discoteca con la propria donna con conseguente crescita di un bel paio di corna per via dei maschi italici che proveranno a rimorchiare la sua compagna, sempre che si trovi nel suo periodo “zoccola ninfomane”, in caso contrario non corre nessun pericolo, se non ledere la propria dignità in modo irreversible. O venire scippato.

Un turista tedesco versione maschile™ con il suo abbigliamento tipico.

Abbigliamento tipico[edit]

Il turista tedesco ha una insolita moda d'oltralpe; non fa distinzione tra mesi estivi e mesi invernali ed il vestiario di base è composto da:

Per potersi distinguere a seconda della città di provenienza, ad oggi, il Turista tedesco moderno apporta piccole ma significative varianti. Ad esempio, il Turista tedesco di Francoforte predilige i sandali di cuoio, da sborone, mentre quello di Berlino porta spesso un cappello più sportivo ma vistosamente economico, accompagnato da un marsupio ben legato alto in vita. Il Turista tedesco di Monaco, molto legato alle sue birrerie, è facilmente riconoscibile dalla canotta bianca con macchie di birra e senape, tenuta ben in vista sotto la camicia hawaiana.

Curiosità[edit]

  • All'arrivo di un turista tedesco, gli introiti degli esercizi commerciali aumentano del 70%. Se una pizza margherita costa mediamente quattro euro, al turista tedesco viene applicata una tassa di consumo che si basa su una percentuale: per ogni Kg di lardo tedesco, un aumento del 12% sul totale della pizza.
  • Il turista tedesco, spesso non parla italiano. Gli unici suoni gutturali che gli fuoriescono dalla bocca sono: "Arghhhhh....ja....italien....gute...tutto buono ja....bello mare...belle italiane...ja..."
  • Il turista tedesco parla tedesco ma se ne vergogna, tant’è che quando si trova all’estero si ostinerà sempre a parlare in inglese, anche con i propri connazionali.
  • Il turista tedesco, al rientro in patria si fa figo raccontando gli amici di aver trombato parecchie italiane, senza sapere che si è solo trombato le prostitute rumene che albergano le strade italiane.

Il turista tedesco versione femminile, tornerà dalle vacanze con il buco del culo allargato di almeno 10 cm e il premio di "troia dell'estate 20XX" datole da un sindaco qualsiasi di una città qualsiasi italiana.