Piero Scaruffi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che libera la gola e calma la tosse.
Jump to navigation Jump to search
« In realtà non ci capisco un cazzo di musica ma mi piace molto scrivere recensioni »
(Piero Scaruffi su se stesso)
« Artisti inutili, obsoleti, di nessun peso all'interno della musica »
(Piero Scaruffi su Beatles, David Bowie, Radiohead, Nirvana, R.E.M. e Black Sabbath)
« Piero Scaruffi è un vero intenditore di musica »
( Sordo dalla nascita su Piero Scaruffi)
« Questo è uno che dopo essersi fatto una sega pensa a un voto »
(Chiunque su Piero Scaruffi)
« I Beatles fanno cagare, gli Aqua no »
(Piero Scaruffi su dare voti alla cazzo di cane)
« Quel che mi piace di Scaruffi è che ha un grande senso della Storia; »
« Fiat Lux! Mmm...10/10 »
( Piero Scaruffi sulla Genesi, da lui diretta)
Piero Scaruffi mentre contempla la propria immagine riflessa nell'acqua dopo aver creato e votato l'universo.

Piero Scaruffi, è l’oltreuomo nietzschiano, il DIE BRÜCKE tra il coglioncello che ascolta solo robetta come i Beatles e l’eone che ascolta solo cacofonie su doppio album rigorosamente concept.
Re dei tuttologi ed orgoglio italiano, in mezza giornata è capace di ascoltare 12 album di musica elettronica anni 20, recensire una versione inedita in russo di "Alla ricerca del tempo perduto", progettare un motore nucleare e dipingere un quadro, per inciso un bellissimo quadro.
La sua critica è influenzata principalmente dai suoi gusti: adora i film ermetici (come "Er metico della mutua") e la musica new wave italiana il free jazz punk inglese. E anche i cori russi.

Vita, morte, miracoli, opere e resurrezione[merdifica facile | merdifica]

Sin dai primi giorni di vita Piero mostra una passione sconfinata in primis per la musica, ampliatasi in seguito a ogni singola branca dello scibile umano, dalla paleontologia quantistica all'architettura zingara. All'età di tre anni conosceva già 2091 album musicali, aveva letto le opere di tutti i filosofi da Talete ed Hegel fino all'esistenzialista Davide De Zan.

A sei anni aveva visto tutti i film fino ad allora realizzati, inclusi quelli non ancora pubblicati; storica la sua stroncatura di Endgame nel 1983, dove critica la superflua scelta dei viaggi del tempo per sconfiggere il cattivo, cattivo che tralaltro non mostra una personalità ermetica come il cittadino Kane, non ha complessi edipici, non prende acido lisergico per trascendere la realtà sociale... ma di che stiamo parlando, film dimmerda, molto meglio quelli della DC, depressi e snobbati dalla critica al punto giusto.

A undici anni aveva girato ogni anfratto del nostro pianeta; nel suo peregrinare giunse persino a toccare Torre Annunziata, dove Piero scappò a gambe levate (la macchina gliel’avevano fregata) dopo aver scoperto l’esistenza di un tipo di musica che gli fece rivalutare i Beatles: la Musica neomelodica.

Per tutto questo, a dodici anni possedeva la conoscenza totale dello scibile umano ed era già pronto a realizzare le sue opere più grandi: rivestire Abbey Road di vera arte, nello specifico quella di Piero Manzoni, e scolpire una statua di Aldo Fabrizi nel piscio congelato.

Realizzate queste due opere che ancora oggi sono esposte e oggetto di culto (la statua di piscio è al Moma di New York e possiede un'ala del museo per sé, mentre Abbey Road è tutt'ora ricoperta di merda), Piero decide di creare un sito internet che contenesse almeno un millesimo della sua conoscenza: fu cosi che venne aperto il suo sito ufficiale, che al giorno d'oggi è il sito più visitato del globo con 1123581321 click al giorno e mira a ottenere il monopolio dei siti cercando di battere la resistenza del celeberrimo www.comeristrutturareunfilodipaglia.com, che conta appena 230 click giornalieri in meno.

Dopo sole 3 settimane diviene l'unico sito visitabile online, data la sconfitta dell'acerrimo rivale www.comeristrutturareunfilodipaglia.com per mezzo di un attacco hacker da parte di Yoshimitsu (ora braccio destro di Piero).

Sembra che ora abbia iniziato a recensire tutti i versi di animali presenti sulla terra (e non solo) stroncando senza mezzi termini i versi di tutti gli animali più conosciuti ed amati dalla gente comune in quanto ritenuti poco sperimentali. A breve pubblicherà la sua 8.546.234.234esima classifica on-line su questo utile argomento.

Piero e la musica[merdifica facile | merdifica]

Piero Scaruffi, felice dopo aver ascoltato un disco di 32 ore di pura cacofonia.

Oltre che per il suo breve ma intenso periodo di artista trans-pop-avanguard-grind-rejectartista, Piero diviene famoso per la sua speciale classifica riguardo gli album rock più belli di tutti i tempi. Si scatenano conflitti in tutto il mondo, i vari paesi si scannano per avere una band della loro nazione in cima alla classifica: ma l'incorruttibile Piero rifiuta ogni singola offerta in denaro e in natura e pone in cima alla sua lista un uomo - un'entità maligna che stride alle orecchie, un essere che corrode la mente di chi lo ascolta - ovvero Captain Beefheart, cacofonico minus habens i cui album tormentano i ricordi di chi lo ascolta sine ad exitum, un brutto ricordo talmente persistente che manco ai malati di Alzheimer lo fanno ascoltare.

Algoritmo scaruffiano per votare i dischi[merdifica facile | merdifica]

  1. Fai ascoltare il disco a qualcuno e fatti sparare un voto da 1 a 10, così su due piedi. (In alternativa tira due dadi con solo cinque facce l'uno e somma i punti)
  2. L'artista è americano?
    • : +2 al voto. Questo Grande Paese fatto di Eroi insegnerà a tutti la American Way of Life a forza di canzoni di Springsteen, come l'ha insegnata a me. God bless America. Amen.
    • No, è tedesco: +1 al voto. I tedeschi mi stanno simpatici.
    • No, è inglese: -2 al voto. 'Sti cazzo di inglesi ma non sono ancora affondati tutti madonnaputt**...?
    • No, è italiano: -3 al voto. 'Sti cazzo di italiani ma non sono ancora morti ammazzati tutti stracazzodibudd**...?
    • No, è di un altro paese: lascia invariato il voto. Non esistono altri paesi.
  3. L'artista è uno di quelli contro cui ho una faida personale? (Beatles, Elvis, U2, Bowie, Nirvana, Radiohead, ecc...)
    • : -3 al voto. Non cambio mai idea io! Mica sono una banderuola!
    • No: Lascia invariato il voto.
  4. L'artista è di successo?
    • Sì, molto successo: -1 al voto. Le masse del pubblico non capiscono un cazzo. Io invece sono Dio.
    • Sì, ma solo in America: +1 al voto. Questo Grande Paese fatto di Eroi ecc... ecc...
    • Sì, ma solo in Europa: Lascia stare il metodo e dai una sfilzata di 3 e 4. Così imparano questi cazzo di europei del cazzo. Anzi non recensirlo proprio quest'artista. Fai come se non esistesse.
    • Così, così: lascia invariato il voto.
    • No, sono sfigatissimi artisti intellettualoidi che fanno musica cacofonica: +1 al voto. Non ci ho capito niente ma qualcosa di artistico sotto deve pur esserci.
  5. L'artista "fa figo" tra i circoli dei critici musicali?
    • Sì, molto: -2 al voto. Non sono certo un fighetto che va dietro alle mode, io! Sono un americano con i piedi per terra che sa il vero valore delle cose!
    • Sì, un po': +1 al voto, va'. Così non sembra che sono rimasto indietro di 20 anni nei gusti musicali.
    • No: Lascia invariato il voto.
    • No, anzi, è distrutto dalla critica: +2 al voto. Così posso fare il figo e sparare merda sulla critica professionista che non capisce un cazzo (e che mi esclude).
  6. L'album è doppio?
    • : +2 al voto. Gli album doppi sono belli. Anche se sono pieni di merda o se i due dischi sono l'uno la copia dell'altra.
    • No: Lascia invariato il voto.
  7. L'album contiene brani di durata superiore ai 9 minuti?
    • : +3 al voto. Le canzonette da tre minuti avevano già fatto il loro tempo nel 1940.
    • Sì, e senza ritornello: +4 al voto. Le canzonette col ritornello avevano già fatto il loro tempo nel 1940.
    • Sì, e senza ritornello, e dissonanti e cacofoniche: +6 al voto. Le canzonette intonate e melodiose avevano già fatto il loro tempo nel 1940.
    • No: Lascia invariato il voto.
  8. Controlla il risultato: se è maggiore di 9.5 o minore di 3 riportalo nel range. Altrimenti si scopre che dò i voti a caso.
  9. Mettilo nel sito e non cambiarlo mai. Nei secoli dei secoli. Non ha senso per me riascoltare un disco. Io li capisco completamente al primo ascolto (perché sono Dio).

Principali opere[merdifica facile | merdifica]

Tra le infinite opere di quest'uomo (che spaziano da saggi a raccolte di recensioni di album, film e varie cagate inesistenti), ne ricordiamo alcune delle più celebri:

  • BitolsMerda
  • BitolsMerda2 la vendetta
  • BitolsMerda3 la vendemmia
  • Le band inglesi fanno cagare e vi dirò perché
  • Il blues? L'hanno inventato i Velvet Underground
  • L'hard rock? L'hanno inventato i Velvet Underground
  • Il grunge? L'hanno inventato i Velvet Underground
  • Tua mamma? L'hanno inventata i Velvet Underground
  • L'universo intero spiegato da me a te
  • La storia della musica, del cinema, della Chiesa, del Pensiero, dell'economia e di Clippy
  • Perché Cristo è morto di freddo
  • La Storia del Rock dall'età della pietra ai giorni nostri
  • Le 30 scoregge più belle di tutti i tempi
  • Musica, Extensions & Penis Extension; ovvero, dalla NWOBHM al post-rock
  • Come ho creato il mondo
  • Le pettinature di bambole più belle di tutti i tempi
  • Come scrivere un libro di 3560000 parole senza dire nulla
  • La storia del pelo nell'uovo in trenta volumi
  • Le ragioni per cui voi non capite un cazzo e io sì
  • Mi sono cagato addosso
  • Mi sono cagato addosso Vol. II
  • Come ho capito TUTTO
  • I plagi di Gesù Cristo
  • Perché Valerio Scanu è meglio di John Lennon
  • Non esiste altro dio al di fuori di me
  • Non ho più erezioni da tempo e ho iniziato a scrivere recensioni
  • Io è onnisciente
  • Io è onnipotente