Pastammerda

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia ebbasta.
Jump to navigation Jump to search
La pastammerda.

La pastammerda è l'alimento compagno del panemmerda che si usa mangiare a pranzo o a cena (anche se alcuni la mangiano anche a colazione), caratterizzata sempre e comunque dalla straordinaria bontà e leggerezza e dalla ricchezza di ingredienti nutrienti e sani.

Ricetta

Esistono moltissimi modi per fare la pastammerda, anche se la ricetta originale pare essere la seguente:

  • Prendete una bella pentola e fate soffriggere olio e cipolle.
  • Versate abbondante sugo di pomodoro e speziate con del peperoncino.
  • Aggiungete al sugo tutte le cose che stanno per scadere oppure che dovete per forza mangiare: fagioli, piselli, tonno, origano, altro olio, pancetta, vino bianco, eccetera.
  • Usate una pasta come i fusilli, i bucatini o le pennette rigate mischiandole insieme, in modo che intrappolino il sugo al loro interno.
  • Al momento di servire in tavola, potete aggiungere anche della besciamella.


Un'altra ricetta collaudata ed efficace quanto economica è la pastammerda al salmone senza salmone, la ricetta è questa che segue:

  • Un uovo
  • Una scatoletta di carne in scatola
  • Passata di pomodoro

Versate tutti questi ingredienti in un unico pentolino e far asciugare la passata a fuoco lento, versare sulla pasta e notare come il sugo si sia misteriosamente trasformato in salmone.

Effetti Collaterali

L'omino di pastammerda.

È scientificamente provato che la pastammerda, se presa in quantità eccessive, può provocare gonfiore di stomaco, meteorismo, arresto cardiaco, impossibilità di continuare il pasto, dimezzamento delle facoltà mentali, voglia di truccarsi e vestirsi da donna, sensi di vertigine, perdita dell'equilibrio, aborto spontaneo, diarrea liquidissima a spruzzo conico di ampiezza 40 gradi e la creazione del fantastico omino di pastammerda.