Pasta

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina.
La cucina della Signora Van de Kamp.jpg
Tartaruga hamburger.jpg

Nonciclopedia si schiera a difesa dei
buoni sapori di una volta.
Aiutaci anche tu a tutelare le nostre eccellenze enogastronomiche come
la proboscide ripiena e l’insalata con dita.
E ricorda: Siamo quello che mangiamo!
Ergo, tu devi aver mangiato un coglione.

« Mamma butta la pasta! »
(Dan Peterson su Pasta)
« Ma no, è un peccato sprecarla... »
(Coglione sulla frase di prima)
« La fasta è rigorosamente al luogo »
(Luca Giurato su Pasta)


Pasta

Pasta (sin. fumo, pastella, gremo, hascisc, cala, chicca, pasticca, pastiglia, ecstacy, gettone) è una parola italiana con diversi significati. Il significato primario, per frequenza di uso, è di sinonimo di hashish (sostanza psicotropa ottenuta dalla lavorazione delle piante di cannabis).

Altre possibilita' sono pasta nel senso di prodotto alimentare ottenuto dal processamento del grano duro, e pasta nel senso di abbreviazione della parola pastiglia, generalmente riferentesi a unita' commerciabile di mdma.

L'ambiguita' del termine può portare a gravi fraintendimenti e potenzialmente anche a indesiderate assunzioni di carboidrati o intossicazioni da metanfetamine. Insieme con la pizza (altro potenzialmente fraintendibile oggetto di dialogo), gli spaghetti e il mandolino, la pasta costituice una dei più importanti termini del vocabolario italiano.

Pasta
  • Esempio di un possibile fraintendimento:
A : Quote rosso1.png Oh amigo vuoi pasta? Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Bella, che paste hai? Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png No migo, io ho fumu, sciuculato Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Dammi un bel venti, fammi un bel servizio Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png Migo prendi un scinquanta, ti fasciu bella storia Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Fammi la giunta Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png No sciunta migo, e sbrigati che c'è sbr Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Cheesburger? Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png No, sbiri Quote rosso2.png

In questo caso la confusione è evidentemente fra pasta nel senso di hashish e pasta nel senso di ecstasy (mdma).

  • Altro esempio:
Altra pasta
A : Quote rosso1.png Oh bella zio! tuttapposto? Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Si e tu? Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png Da baura! sto andando a farmi una pasta al plastic Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Non sapevo cucinassero Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png No zio una pasta, non le basi Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png Le basi techno? Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png No, pensavo parlassi delle basi di coca Quote rosso2.png
B : Quote rosso1.png No parlavo di pastasciutta Quote rosso2.png
A : Quote rosso1.png Ma va', è un after Quote rosso2.png

In questo caso la confusione iniziale fra pastasciutta e pastiglie di ecstasy addirittura porta a confondere, nel dialogo, la cucina per scopo alimentare e il processo casalingo comunemente noto di trasformazione della Cocaina in basi libere, detto appunto "cucinare". In seguito si aggiungono ulteriori fraintendimenti, in questo caso tra basi (libere di Cocaina) e basi (ripetitivi fraseggi ritmici in 4/4 tipici della musica techno), musica techno che peraltro è la musica comunemente usata in contesti sociali in cui avviene consumo di mdma.

E pasta!

Fondamentale quindi, specialmente per il neofita della lingua, l'aggiunta di aggettivi o altri nomi o pronomi atti a chiarificare il riferimento all'uno o al talatro uso della parola. Quando si parla di hashish (quindi in Italia il 90% se non la totalità dei casi), utile può essere il semplice gesto di accendere un accendino o il gesto di disporre la mano a conca aperta verso l'alto con l'altra mano contratta al centro.

Nel caso in cui si parli dell'alimento è fondamentale per non dare adito a dubbi indicare anche il sugo. Es "vado a casa a farmi una pasta" è ambiguo, specie nel caso in cui la persona che lo dice sia accompagnato da una ragazza sexy e porti scarpe curiose. "Vado a casa a farmi una pasta al pomodoro" invece non dà adito a dubbi. Invece nel caso in cui si voglia riferirsi all'ecstasy, può essere utile muovere il proprio corpo in modo da mimare il gesto del ballo o toccarsi il pube mostrando la lingua contratta all'esterno delle labbra.

Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
Caricamento in corso...
Gli Chef Le attrezzature Le leccornie
Le salse merdavigliose L'Olient Expless La Desserteria I surgelati
Clicca su una delle categorie qui sopra per espanderla
Gatto in pentola.jpg