Nonsense

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia con le donnine nude.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

Una cabobba gnàffula. Oppure no?


Battilo ancora, Sam!

Un nonsense è un'espressione (parola, frase o altro) che appare priva di significato tanto che, in senso più ampio, il concetto stesso di nonsense consiste nel capovolgimento della realtà allo scopo di creare effetti surreali e/o umoristici.
Dal momento che questo articolo è facente parte di Nonciclopedia, un'enciclopedia umoristica e priva di senso, questo articolo dovrebbe esprimere esattamente il senso stesso del concetto di nonsense, in modo da essere senza senso nel contesto in cui esso si trova, ovvero Nonciclopedia, e ciò è di vitale importanza dal momento che il nonsense segue una logica ben precisa e disciplinata. Ma, dal momento che ciò non ci interessa minimamente, faremo come cazzo ci pare.

Possibile nascita del nonsense

Un'istrice?

Il nonsense (Los Angeles Lakers, 1280 a.C., - condominio di Liverpool, 1281 a.C. - Renzo Arbore, 2007 d.C) non nacque, bensì fu perfettamente modellato dal rapper italiano Fabri Fibra partendo da una soluzione acida di monasteri e bilancio economico della Finlandia secondo le statistiche del 2005.

Quaqquarre Scimmiao Terzo durante una parata militare.

Il nonsense fu inoltre la prima forma di protesta contro la figura ufficiale dell'Ubézka-Ramidàn nel terzo plotone di Quaqquarre Scimmiao <Anonimo> Caluhentes De Souza III detto dagli amici, dai nemici, e dai neutri (ma non solo), "lo smargiasso" e "lo stronzo". Questo, probabilmente, sia perché era effettivamente uno stronzo, sia perché la pronuncia del nome completo era proprio una rottura di palle. Queste proteste causarono al bel Quaqquarre e a tutta la sua famiglia notevoli problemi (in particolare al nonno, come si può facilmente intuire).

I membri della famiglia rimuginarono invano di fermare le proteste con l'istituzione della conmissione Censura: come si può intuire già dal nome, l'intera sua famiglia era composta da cinque individui ignoranti come Capri.

In un contesto storico precisato preciso, possiamo affermare il Nonsense era già affermato nell'epoca in cui Lui si stava facendo la barba, all'età di 3 anni meno un quarto (documenti recenti testimoniano che anche in Germania, nella città di Ausfahrt, in gran segreto stavano già provando da tempo a fargli la barca, ma senza successo). L'epoca si potrebbe definire remota, ma noi non lo faremmo mai (perché in fondo in fondo remota è anche la vita su questa Terra).

L'ultimo avvento del Nonsense (non confermato, ma mai i giornali ci marciano, su queste cose - sono persone serie, loro) è stato a Milano, in provincia di Milano, nell'ottembre del settordici di fianco a Cristo, da parte di un arcinoto fotografo nonchè arcisconosciuto calligrafo già noto ai tempi dell'imperatore Agosto, Banni Berto, intellettuale di grido perché sei sordo. E c'hai pure le emorroidi.



Intervallo: corsa dei dugonghi/cetrioloni/porcellini d'India verdi/bananoni

« Come potevamo immaginare, mr. Dugongo tiene testa, agli altri dugonghi... e ovviamente l'ultimo è Penugongo. »

Secondo tempo: possibile (ma improbabile) nascita del nonsense

Secondo il filosofo Easy Crawford (da non confondersi con Clint Eastwood), il nonsense non vide la luce gradualmente ma improvvisamente nel tardo Precambriano inferiore nel Palau australe, in Barbagia, in Alto Molise. Shish. L'allitterazione provocata dalla mancata accezione del termine doveva già essere nota ai tempi: nonostante gli scritti rivelino una vena poetica, si tratta pur sempre di una rustichella al papavero insaporita al cuoco guerrino che sputava sul microfono dell'interfono dell'aeroporto di Vergate Sul Membro.

Anthony Braxton non è d'accordo con quest'ipotesi, ma tanto chissenefrega, nessuno sa chi cazzo sia. Anche il solito Aki Nekomura si dice perplesso, ma da uno che vanta nomi quali Simon Nabatov, Keiji Haino, Simon Nabatov, Alex Von Schlippenbach, non si può che aspettarsi posizioni di questo genere. Ordunque, rimangiati lo strafogante ingarbuglio di una rebudezza trogingonita, Aki!

Celebri nonsense famosissimi

Camminamento foto-scultura.

Battute di caccia

« Una volta ho fatto una battuta di caccia, un cervo è morto dal ridere. »
(Tu)

Frasi in serbo

« Ho una frase in serbo per te: blesav tko leddze »
(Io)


Utili frasi per iniziare utili discorsi utili e utilmente colti

  • "Usa la força, Lukez!"
  • "Ho imparato le esperienze di andare all'indietro."
  • "Non aprire mai un cassetto in senso antiorario. MAI."
  • "E lì vidi una cavolata di tonti..."
  • "No è meglio con lo pneumatico..."
  • "Se oggi piove, Parigi è la capitale della Francia."

Domande che attendono una risposta

Andate in pace, fratelli.
  • "Ma la rosa senza spine va a batteria? "
  • "Perché il pane fresco è quello caldo?"
  • "Ci vuoci?"
  • "Egospotami?"
  • "E voracissimo?"
  • "Perché abitiamo?"
  • "Ma se uno corregge di merda, scorregge?"
  • "Perché il Duplo ha tre nocciole ?"
  • "Ma se la ghiera è nell'orologio, dovrei avere ghiri in letargo sul mio polso?"

Dialogo tra vecchi

Vecchio 1 : Eh allora?
Vecchio 2 : Si tira avanti.
Vecchio 1 : Ehh.
Vecchio 2 : Ahh.
Vecchio 1 : Certo che al giorno d'oggi, mah.
Vecchio 2 : Mah.
Vecchio 1 : Già.
Vecchio 2 : E invece una volta, eh.
Vecchio 1 : Ehh.
Vecchio 2 : Ahh.
Vecchio 1 : Una volta, invece, eh.
Vecchio 2 : Eh già.
Vecchio 1 : Dice bene, lei...

Conclusione

Madonna santa, sei proprio un coglione! Mamma mia, chi cazzo è che va a leggere una roba del genere. Ma ti pare? Cioè, tu hai letto un intero articolo che non ha alcun senso, righe e righe di roba insulsa. Non hai proprio un cazzo da fare, eh? Cioè, io non credo che qualcuno sia in grado di leggere una roba del genere, sei proprio scemo, lasciatelo dire, hai sprecato un sacco di tempo per una cazzata del genere.

Voci correlate

Note (stonate)