Nonnotizie:Vittoria socialista in Germania

Jump to navigation Jump to search
Il nuovo Dittatore, Olaf Scholz, che tiene un discorso al popolo germanico

28 settembre 2021

Eletti i due partiti che gestiranno la Dittatura in Germania[merdifica facile | merdifica]

Germania, eletti i due partiti collaboratori che gestiranno la dittatura nel nuovo Reich Tedesco:

  • I Verdi, gruppo di politici fannulloni, fanatici del noto Giuseppe Verdi
  • Partito Liberale Democratico (Non troppo).

I due partiti hanno ottenuto un buon punteggio (percentuale) elettorale del 49% per i Verdi e uno stratosferico 52% per l'FPD, punteggi mai visti prima in tutta la storia delle elezioni nella nazione.[1]

Dettaglio molto significativo è il discorso del Dittatore e capo militare Olaf Scholz, che sostiene argomenti significativi e profondi a tutta la popolazione tedesca, "nessuno escluso"[2].

Discorso di Scholz[merdifica facile | merdifica]

Il nuovo capo politico, che in realtà non lo è ma gli piace dirlo, ha approfittato dell'occasione per fare un'anteprima esclusiva Onlyfans del suo discorso, intitolato Ich habe eine traum.

« Schüsse aus seinem Verschollnen Lager! Dass Sie für das Verbot der abgedunkelten Gebühren nicht kämpfen haben, ist Ihre nichtige Leistung! Dass Sie darüber nicht kämpfen können, dass Sie alle Steuermittel zu nehmen, denen wir bezahlen können! Dass Sie das Volk die Sünden, unseren Auftrag zu stellen, wiederzufinden! Dass Sie den Pott die daraufhin losgelassenen Steuermittel »
(Non siamo riusciti a trovare un traduttore tedesco aggratis, traducete voi.)

Truffa[merdifica facile | merdifica]

Le elezioni, come ormai da tradizione in Germania, sono state falsificate.

Il presidente russo Vladimir Putin ha infatti contato personalmente le schede della CDU nel lander più orientale, dove i voti registrati dal partito sono stati soltanto 14.

« Ho accidentalmente scambiato il numero di escort per stasera con il numero di schede elettorali.
Credo che inizierò a farlo anche in Bielorussia e Lituania, l'abbondanza a letto non mi è mai dispiaciuta. »
(Putin sull'accaduto)
Lo Zar ha però promesso che rimedierà sovvenzionando il partito d'estrema destra AfD, capitanato dalla sua grande amica Alice Weidel, in vista delle prossime elezioni.
Una delle tante rivolte avvenute dopo le elezioni per le strade delle città tedesche

Rivolte Post-Elezioni[merdifica facile | merdifica]

Le Elezioni non sono andate a buon fine per tutti e, ovviamente, non potevano mancare rivolte e risse con a capo i partiti perdenti e gli sfigati che li hanno votati. Le strade di Berlino e Monaco si riempiono di urla, cartelli e graffiti incitanti all'odio verso il Dittatore Olaf Scholz.

Le proteste non migliorate di certo nella rete: i maggiori social network (Colpiti di più Instagram e Twitter) si riempiono di foto e insulti, generando un enorme caos digitale.

Note[merdifica facile | merdifica]

  1. ^ Parola di Francesco Amadori!
  2. ^ Leggere attentamente il foglietto illustrativo, categorie come i negri e gli ebrei potrebbero essere escluse dalla collettività del popolo tedesco, il governo può causare effetti indesiderati anche gravi

Fonti[merdifica facile | merdifica]