Nonnotizie:Germania: dopo il Dieselgate scoppia anche il Vaccagate

Jump to navigation Jump to search

2 ottobre 2015

Un toro con marmitta catalitica, come da normativa CE.

Germania - Neanche il tempo di svegliarsi che già un nuovo scandalo sconvolge il suolo teutonico: il Vaccagate.

A pochi giorni dal Dieselgate il governo di Angela Merkel deve cercare di riassorbire l'ennesimo scandalo ecologico scoperto questa volta dall'ICCB (International Council of Breeding) che ha dimostrato come vari allevatori tedeschi avrebbero manomesso le centraline delle proprie vacche per passare indenni ai controlli delle emissioni di CO2.

Il commento a caldo di Olga, presidentessa del Sindacato Bovino:

« Mooooooooooooo »
(Olga)

E di Jacob, presidente del Sindacato Allevatori:

« Mooooooooooooo »
(Jacob)

Il governo tedesco ha già previsto il rientro di più di 1 milione di capi di bestiame nei loro allevamenti di orgine dove gli allevatori dovranno, a proprie spese, provvedere alla manutenzione e risoluzione del problema.

All'estero si hanno già le prime reazioni: mentre la Svizzera promette centinaia di denunce, Tsipras annuncia un referendum lasciando al popolo greco la difficile decisione: se ridere in faccia o piuttosto fare una sonora pernacchia al governo teutonico.

In Italia fa già storia il perentorio commento del vicepresidente del Senato Roberto Calderoli:

« Ciucciateci le quote latte! »

In attesa di nuovi aggiornamenti le autorità raccomandano agli allevatori italiani di monitorare attentamente le proprie vacche tedesche, perché le loro scoregge potrebbero violare i regolamenti comunitari.

Fonte