Nonnotizie:Diffondeva il Coronavirus casa per casa: arrestato Fiorello

Jump to navigation Jump to search

7 aprile 2020

Il malvivente mentre aggredisce la vittima

Roma – Le forze dell'ordine lo cercavano da tempo. Secondo numerose testimonianze di cittadini terrorizzati dal diffondersi del Coronavirus, un signore di mezz'età dal sorriso inquietante avrebbe trascorso le ultime settimane a diffondere il panico prendendoli di sorpresa mentre tornavano a casa, abbracciandoli e alitando loro in faccia senza indossare né guanti né mascherina, con la solita scusa di cambiare gestore telefonico. Dopo lunghe indagini, l'uomo è stato rintracciato nella sua umile abitazione nel quartiere Lungo Tevere Flaminio: era Fiorello.

Il popolare showman si è difeso sostenendo che Wind Tre non si può permettere di buttare soldi come hanno fatto tutti gli altri, girando nuovi spot dove si consiglia alla gente di stare a casa, di fare ginnastica con le suppellettili, di leggere libri che non s'è mai comprato, di fare lo shampoo alle piante grasse, e altre cagate inutili. Il suo contratto gli impone di importunare personalmente ogni singolo italiano che non ha ancora un contratto Wind Tre, punto.

Il malcapitato si copre bocca e naso, ma è troppo tardi

Secche le reazioni dei concorrenti: secondo Vodafone gli utenti vanno importunati solo telefonicamente, possibilmente 12 volte al giorno; secondo Poltronesofà queste cose sono inaccettabili, ma solo fino a domenica; secondo Paneangeli, ogni scusa è buona per rinverdire un marchio che nessuno si fila più da tempo.

Il caso è al vaglio dei P.M., che interrogheranno Fiorello solo quando avrà smesso di ridere senza motivo, anche se ciò rischia di far slittare i tempi fino alla prescrizione.

Fonti

Notizia originale
Questo articolo contiene bufale fatte in casa inventate di sana pianta da parte di uno o più contribuenti alla causa di Nonnotizie.

Non che Nonnotizie sia un granché basata sulla realtà, ma in questo caso la bufala è 100% non-verace.