Nonnotizie:"Il terremoto è causato dalle tette", Bertone sfidato da un Ayatollah

Jump to navigation Jump to search


27 aprile 2010

I complessi calcoli scientifici alla base della teoria.

L'ayatollah iraniano Kazem Sedighi ci ha stupiti con un'incredibile scoperta scientifica che sembra possa sconvolgere le basi della tettonica a placche.

Teoria – ahimè! – frutto della scienza mefistofelica che ha perso la retta via da quel dì in cui scoprirono la penicillina. Dopo anni di ricerche il grande scienziato, nonché teologo nucleare e suonatore di ocarine, ha esposto durante la preghiera del venerdì le sue stupefacenti scoperte.

I terremoti non sono causati, come si credeva erroneamente, dai movimenti delle placche spinte dai moti convettivi del magma. E nemmeno dal perfido HAARP. Sono causati, udite udite, dalle donne che non si vestono in maniera casta.

Ebbene sì. "Sono giunto a questa conclusione" – afferma fiero lo scienziato – "dopo aver osservato circa 37.000 donne scostumate. Ho chiesto loro di saltare a piedi uniti e ho osservato il modo in cui i loro seni ballonzolavano in seguito a ciò, ed allora ho capito: le zolle di terra e le tette sono mosse dallo stesso tipo di fenomeno. E anche l'adulterio è collegato! Per non parlare degli omosessuali, come mi ha fatto notare il mio esimio collega Bertone".

Le reazioni nel mondo scientifico non si sono fatte attendere:

« Cavolo, come ho fatto a non pensarci io? »
(Il dottor Cesare Lombroso)
« Embè? Noi lo dicevamo già da anni. »
« Allora io sono un genocida. »
« Ecco perché si chiama tettonica a placche! »
(Tu)
« Allah, grazie dell'abbondanza! »
(Lo psichiatra dell'ayatollah)

La sfida con Bertone

La nuova scala sismica Tetter.

Credevamo che il nostro campione Tarcisio Bertone avesse ormai la vittoria in pugno, che non fosse possibile fare dichiarazioni più idiote della sua esibizione a base di "l'omosessualità causa la pedofilia, è scientificamente provato". Proprio mentre credevamo di avere un vincitore assoluto al contest la cazzata del 2010, dalle lontane terre dell'Iran arriva un temibile sfidante. "Non sono preoccupato", dice Berty, "la mia era migliore e più fantasiosa. E poi lui ce l'ha piccolo, gnèè gnèè"

Intanto, su facebook, un gruppo di donne infedeli ha proposto – follia! – di andare in giro più scollate e soprattutto di pubblicare le loro foto sul sito stesso.

Ovviamente noi siamo contrari a questa iniziativa pericolosissima che potrebbe causare tettemoti in tutto il mondo, distruggendo intere città e diffondendo la depravazione filosionista quindi non daremo pubblicità alla cosa e tantomeno diremo che le foto delle tette sono qui.

Fonti

  • Il cardinale misterioso «La morigeratezza dei costumi può prevenire i sismi?» – Ah, venire!, Anno Domini MMVIII

Fonte vera