Nonbooks:Linguine allo scoglio

Nonbooks, manuali e libri di testo libidinosi.
Jump to navigation Jump to search

Linguine allo scoglio: chissà quante volte ne avete sentito parlare. Chissà quante volte avete creduto di gustarle.
Ebbene, sappiate che molto probabilmente vi hanno servito solo squallide imitazioni: l'unica vera ricetta è la seguente.


Ricetta.png


Ingredienti.png



Preparazione

Per prima cosa dovete procurarvi lo scoglio fresco: a tale proposito vi tornerà utile l'olio di gomito citato in precedenza. Può risultare faticoso, ma non c'è confronto con le tristissime, insipide scatolette in vendita nei supermercati.
Il modo migliore per procurarsi lo scoglio fresco è recarsi presso una qualunque località balneare dotata di scogliera. Evitate le coste basse e sabbiose.

Potete staccare agevolmente la vostra porzione di scoglio con una pratica mazza da spaccapietre (fig. 1), ma può essere sufficiente anche solo una mazzetta da muratore. Potete ridurre tempo e fatica se disponete di un martello pneumatico (fig. 2) e lo sapete anche usare.
Se sapete nuotare e disponete della necessaria attrezzatura, potete procurarvi il vostro scoglio direttamente sott'acqua (fig. 3): secondo gli esperti sarebbe di qualità sopraffina per via della prolungata immersione nella salamoia marina, che ne esalterebbe gusto e sapidità.

Nel mentre che sciacquate lo scoglio con acqua fresca corrente, avviate il soffritto con l'aglio, il prezzemolo, il peperoncino e l'olio extravergine. Attenzione a non bruciare l'aglio!
Aggiungete lo scoglio spezzettato grossolanamente e lasciate insaporire per qualche minuto.

Aggiungete ora la salsa di pomodoro, salate e proseguite la cottura per circa 20 minuti mescolando spesso. Nel frattempo portate a ebollizione 4 litri d'acqua salata: se siete stati previdenti, ne avrete raccolto un secchio dal mare quando vi siete procurati lo scoglio. Ma probabilmente non lo siete stati, quindi provvedete con l'acqua del vostro rubinetto e il sale grosso della vostra dispensa.

Le linguine si prestano meglio degli spaghetti ad assorbire il delicato sughetto dello scoglio.

Calate le linguine nell'acqua a bollore e cuocetele al dente. Scolatele, conservando un po' d'acqua di cottura, e passatele nella padella col condimento. Spadellate per qualche minuto a fuoco vivo, facendo attenzione a non colpire nessuno ed evitando di danneggiare gli arredi della cucina. A questo punto potete procedere all'impiattamento.

Et voilà!

Potete accompagnare le vostre linguine con un buon bicchiere di magenta sottratto alla vostra stampante.
Risultato garantito!

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif



Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
L'Olient Expless

Tofu - Sushi - Soia - Gatto flitto
Gatto in pentola.jpg