Nonnotizie:Ancora i consueti passi verso la pace in Cisgiordania

Jump to navigation Jump to search

7 agosto 2007


Striscia di Gaza - Ancora i consueti passi verso la pace in Cisgiordania. "Mai stati così vicini ad una risoluzione del conflitto", dichiara il segretario di stato estero USA Condoleeza Rice alle telecamere. "Ah ah ah! Buona questa!" è la risposta dei giornalisti. "Dall'inizio del conflitto israelo-palestinese", dichiara il ministro degli esteri italiano Massimo D'Alema, "sono stati fatti così tanti passi in avanti verso la pace che con tutta probabilità l'abbiamo superata e dobbiamo tornare indietro". A chi gli chiede se ci sarà mai un termine alla guerriglia risponde: "probabilmente no. Ma ci stiamo divertendo un sacco laggiù!" Il segretario dell'ONU Kofi Annan dichiara di avere "un attacco di orchite acuta ogni volta che qualcuno parla di pace in Cisgiordania".

La proposta della diplomazia è quella di tornare ai confini del '67, ritirando i coloni israeliani. "Cominciamo a ripeterci", dice il primo ministro israeliano Olmert, "ma qualcosa dovevamo pur inventarci questa settimana". Intanto in occidente impazza la moda del toto-Gaza, che consiste nell'indovinare il giorno e l'ora esatta in cui la risoluzione di pace verrà violata.

Fonti