Lo Zoo di 105

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Zoo 105 formazione 2011.jpg
LADIES AND GENTLEMAN IS TIME FOR THE MEGAMERD!


Megamerd! Una merda dietro l'altra!


www.zoostore.it

Zoo 105 formazione 2011.jpg
« Ho creato lo Zoo di 105 per rendere il mondo un posto migliore. »
(Dio su Zoo di 105.)
« Mazzo quando mi vede per la strada la gente sbò! »
(Leone Di Lernia parlando a mazzoli.)
« Però però però...che nè stu però...parametro! »
(DJ Anthony ad ogni chiamata.)
Lo Zoo di 105 - Da sinistra: Herbert Ballerina, Marco Mazzoli, Ivo Avido e Alan Caligiuri.
« REGOLAREEEEEEEE!!!!! »
( Pippo Palmieri su tutto.)
« Distruzione, Devastazione, Desolazione... Bomba H! »
(Gibba su "Un mondo migliore".)
« CANAGLIA!! »
(Gibba su qualsiasi cosa)
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Lo Zoo di 105

Lo Zoo di 105 nasce come programma ipnotizzante per babbuini della savana marchigiana, con lo scopo di convertirli in esseri demoniaci intenzionati a conquistare il mondo.

NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Lo Zoo di 105.


Le origini del nome[edit]

Zoo, come è evidente, è un riferimento agli strumenti del loro piano maniaco-megalomane, nonché ai babbuini della preziosa qualità culo cobalto-porpora, mentre il numero 105 è una chiara allusione alla taglia di Leone, l'ignara mascotte pugliese.

Cosa fanno esattamente[edit]

Seguire il programma ingentilisce l'animo, ampliando la mente e liberando il chackra dall'influsso negativo dell'energia di Dart Fener. La trasmissione consiste in una svariata serie di scenette dal potere lassativo che consentono ai babbuini, dal momento che gli umani sono impegnati a cagare, di impadronirsi del mondo.

Componenti[edit]

Timeline formazione conduzione[edit]

http://images.wikia.com/nonciclopedia/images/timeline/887a9e2a6a8e40acda8a8a609cea9033.png

Timeline della regia[edit]

http://images.wikia.com/nonciclopedia/images/timeline/93390fa279cf3c475824ee18560d492b.png


Marco D. Mazzoli[edit]

Marco e il suo fratello gemello ingoiato intero da Leone all'età di sei mesi.

Marco è nato vicino a una deliziosa prateria di Chernobyl, poco dopo che una piccola centrale nucleare del posto esplodesse. Scampato al disastro si trasferì, non si sa come, a Pompei e sfuggì per un soffio a una terribile colata lavica. In verità era presente in quei luoghi prima che gli eventi citati prendessero posto, lo testimoniano l'unico neurone rimastogli, da anni ormai internato ad Abu Ghraib per il danno fatto alla specie umana, e l'unico pelo del suo culo scampato all'eruzione, che dopo aver minacciato di scrivere un libro sulla vita sessuale di Mazzoli è stato anch'esso rinchiuso ad Abu Ghraib assieme al neurone di cui sopra.

Tutto sommato la sua è stata un infanzia piacevole: allevato fino all'età di trent'anni da un tacchino molto permissivo, il giorno del Ringraziamento è tornato a essere l'orfanello di sempre. Provato da tutte queste esperienze il ragazzo si trasformò in una foglia d'acero e decise di trascorrere tutto il tempo fino alla fine dei suoi giorni come eremita sul Kilimangiaro a via Turati 9 (dove tra l'altro ha sede l'emittente radiofonica del suo programma).


Curiosità[edit]

  • Nel 2006 partecipò al concorso delle più grandi facce da cazzo di tutti i tempi classificandosi al primo posto, seguito da Paolo Bonaiuti e Cristiano Ronaldo.

Ecs. Componenti deflagratisi[edit]

Alan Caligiuri[edit]

Nano Puttano nella sua posa migliore.

Detto Anche Nano Puttano, è inutile, ma sta lì solo per riuscire a ingellare i capelli di PopiPopi, colei che censura tutte le scenette dello Zoo.

DJ "testapiccola" Spyne[edit]

A sinistra lo spolliciatore e a destra Shrek.

DJ Spyne detto anche DJ Spyne è il nuovo acquisto dopo il greco Wender. Famoso per la sua unica parola conosciuta, TUA MADRE!!!. Affiancato dal suo compagni di giochi Polliciatore, riesce a confezionare dei MashUp degni di un lemure con le emorroidi.

Pippo Palmieri detto "lo spolliciatore"[edit]

Il cosiddetto Spolliciatore è noto ai più per essere il primo essere vivente ad avere solo pollici, no anulare, medio, indice...solo pollici. Grazie a questa sua dote riesce a creare certe canzoni di successo, ma talmente di successo, che è riuscito a vendere le sue compilation a tua madre e tutt' a' razz' tua.

Herbert "Bip Bip"(cappella cappella) Ballerina[edit]

Herbert Ballerina nei panni di Fernandello

Nato dal padre Sberleffo J. Ballerina e dalla figlia della nonna materna, vive i suoi primi anni da usciere nella ridente cittadina di Kabul, dove conosce celebrità del calibro di Osama Bin Laden e il mitico Mullah Omar che lo definisce "talento islamico della mezzaluna fertile" e lo nomina erede dell'impero Cecoslobelga.

Ma lui sogna un futuro da usciere, infatti con un abile gesto delle mani può cacciare gli indesiderati e teletrasportarli all'istante sulla superficie del sole.
È da questa sua esperienza personale viene tratto il suo primo film L'uomo che usciva la gente, che Herbert decide di interpretare personalmente, con accanto il plurirattristato Mariottide. Nel film conosce la sua attuale compagna Anna Pannocchia, con la quale adotta un bambino turkmeno che chiamano Silvy il quale, secondo Herbert, è un eccelso petofonista.

Conosciuto anche come giullare dello Zoo, riesce a ricavare battute degne di un formica monca. Per esempio "Ho bevuto un integratore di guerre stellari.. il poLASER" ... opure " Quando facevo il pugile mi chiamavano persiano...ero sempre al tappeto" Quest'ultima però è entrata nella storia essendo stata pronunziata ad un'altezza di circa millemila metri su un 'BungiGianni' (Bunjee Jumping).

MA CHE CAZZO EEEEEHHHHH!!!!.

Ivo Avido[edit]

Ivano Avido (Da qualche parte, 7 gennaio 1978) è sicuramente l'attore più tirchio dello Zoo.
Durante le sue apparizioni è sempre caratterizzato dal suo saluto " Halo, com'è?", dal quale si presume che vita facesse prima di essere scoperto dal grande Bruno Liegi Bastonliegi.
Appare in numerosi film, come "Il sesto scemo" e "L'uomo che usciva la gente", ma il suo ruolo più grande è sicuramente l'interpretazione dell'assassino disturbato nella fiction di "Padre Maronno".
Attualmente è tornato da dove è venuto: sulle strade, a vivere di elemosine.

Maccio Capatonda[edit]

Il ritratto esposto al museo del Louvre

Nato in quel di Mendrisio, 41 equinozi fa, Caccio Mapatonda vive un'infanzia serena caratterizzata da un unico importante episodio: alla tenera età di 5 anni, cade dal 23° piano della casa d'appuntamento gestita dalla nonna. Da quel momento, per ringraziare la provvidenza, la nonna decise di scambiare le iniziali del suo nome e cognome: nacque ufficialmente Maccio Capatonda. Studia all'università per clown dove tempo addietro si diplomarono anche Homer Simpson, lo Psiconano e Horatio Caine, decide che il suo scopo nella vita è lo scopo.

Dopo aver duramente partecipato a vari provini erotici, fu finalmente ingaggiato come comparsa nel kolossal "1.000.000 di donne per Rocco". Lui era una delle donne, si riconosce dal fatto di essere l'unica donna contemporaneamente pelosa e pelata.

Grazie a questo film sfonda nel tenero e caramelloso mondo del cinematografò, partecipando a film sempre più importanti come "Il Vecchio Conio", "La Febbra", "La Febbra 2" e "Momenevado".

Ex componenti deflagratisi[edit]

Fabio Alisei[edit]

Alias Fabio Borghini nasce a Genova in un quartiere malfamato e abitato da soli pederasti che ogni giorno attentano alla sua verginità anale, ed è costretto per vivere a rubare motorini, borseggiare vecchine e spacciare cacao o borotalco; giunto alla maturità decide di lasciare il luogo natale per girare l'itaglia come animatore di villaggi turistici in cerca di fortuna.

Proprio in questo periodo si converte al comunismo e la sua figura di animatore gli permette di saziare il proprio appetito di bambini, appagato anche sessualmente dalle numerose milf che popolano i villaggi sardi, e decide che questo è ciò che vuole fare per l'intera vita. Un giorno mentre stava tranquillamente eseguendo un cunnilingus si imbattè in una figa che sapeva di tappo e in questo momento capì che doveva diventare famoso, per trovare donne più pulite e igienizzate.

Non trovando però lavoro si gettò nell'alcolismo più sfrenato che ancora oggi lo accompagna nelle sue serate in disco.

Un giorno avvenne ciò che desiderava: mentre era ad elemosinare in un angolo della strada passò di li, per puro caso, Marco Mazzoli che lo assoldò per quattro spicci nel proprio programma di conquista del mondo intero.

Negli ultimi tempi, avendo capito gli sbagli fatti in gioventù (quali cannibalismo), ha deciso di metter su famiglia così che possa riprodursi e pareggiare i conti con l'umanità.

Wender[edit]

Chiamato anche il mago (perché, come ogni mago, fa sparire i cazzi), è in realtà il mixer audiofonicomusicosclerosi che gestisce il suono dell'orgasmo di Leone quando chiama un ascoltatore. Dopo un inizio carriera non molto esaltante, iniziò a farsi notare prendendo famose voci (Heidi, Ikima di Jeeg Robot, Rocco Siffredi, eccetera) e chiamando in giro a casaccio. Spesso e volentieri, durante il suo operato, ascolta perfette imitazioni di umani (se si eccettua che rincoglioniscono o si incazzano di brutto al contatto con un telefono). In questi casi, Wender:

  • Si appunta il numero di telefono sul taccuino (in caso di noia o di nuova voce preregistrata da provare);
  • Registra lo sfogo d'ira (o il rincoglionimento);
  • Richiama il coglione con la sua voce;
  • Chiama altri coglioni (o gente presa a caso).

Se il pagliaccio fa ridere, è nato un nuovo personaggio dello Zoo.

In tempi recenti, ha rivalutato la sua immagine di stalker di vecchiette prendendo l'identità di Giovanni di Abbiategrasso.

Paolo Noise[edit]

Noise esce dalla vasca per ricevere la sua dose quotidiana di pesce.

Parliamo proprio di lui. Federico Paolo Nocito, chiamato anche Massimino da Quarto Oggiaro, creatura dotata di poteri paranormali. Basti pensare che:

  • è LUI la causa della scomparsa della neve naturale (ma anche di quella artificiale) a Milano e nell'hinterland;
  • LUI è la causa delle sparizioni misteriose di vari carichi di roba di valore sotto il naso di ignari camionisti (l'unica cosa che riuscivano a percepire era un vago rumore di motorino che spariva in lontananza);
  • LUI ha inventato i termini "scemodimmerda" e "scemo pagliaccio";
  • LUI ha rubato il cuore a Marco Mazzoli (ah, pensavate davvero che, quando diceva "Fatti amare!", Mazzoli faceva solo finta?).
  • LUI è stato il primo destinatario della battuta "fai prima a saltarlo che girargli intorno".
  • grazie a LUI è stato introdotto nel Devoto-Oli un nuovo sinonimo di pappagorgia: Paolo Noise.
  • LUI è stato preso in considerazione per il ruolo di testimonial della Michelin, ma è stato scartato perché non entrava nei manifesti pubblicitari.


In ogni caso, è l'uomo che ha rivoluzionato la trance, chi la fa (perché quasi tutti sono ormai omosessuali passivi), e chi la ascolta. La risposta di default di uno che ascolta la trance e viene preso per il culo è (in crescendo):

"Ouh, scemo di merda!"
"Come ti permetti di farmi pagliaccio davanti a tutti"?
"OUH! Che sto parlando! E mo' ti scasso di schiaffi, bastardo!"

Leone di Merda[edit]

Noto anche come "il vecchio di merda" , non è altro che un ibrido (tra un gatto troppo cresciuto e una trota), frutto di un esperimento genetico risultato fatale ai due poveri animali incrociati. Altri scienziati, sostengono che sia il secondo esperimento riuscito della clonazione della merda.

Voci non confermate dicono che è anche una merda mannara; cioè invece del solito pezzo ogni notte di luna piena diventa una merda intera. È anche un noto produttore cinematografico; a lui dobbiamo grandi film quali: Merdix, gli Inchiavabili, Figli di troia e Merdy Protter. Inoltre ama lavorare a maglia e seminare discordie tra gli amici. Per un'altra versione della sua controversa biografia clicca su "Leone di Lernia".

Una vittima a caso: la vecchia di Locate[edit]

« Somaro, cretino, dificente[citazione necessaria], ta duarìa vegnì 'na cagheta de cagà tri mes de fila; Hem...mgh, mgh, che cosa vuole da me?! »
(La vVecchia di Locate appena alzata la cornetta del telefono)

La vecchia di Locate è una donna (o meglio, lo era prima dell'asportazione del lobo parietale) che vive a Locate Triulzi, posto definito in una puntata di Sereno variabile un vero cesso. I somari dello Zoo hanno speso circa 1200 euro di bolletta del telefono per ravvivare le sue giornate, che altrimenti sarebbero trascorse tra un torneo di pinnacolo con le amiche dell'ospizio e lunghe chiacchierate con la maniglia della porta antipanico.

Voci correlate[edit]

Radio Free Europe! No, aspetta: Free Radio Europe! Oppure era Europe Free Radio? Va be', lasciamo perdere...

Marconi-Truzzo.jpg
Boob Radio.jpg
Nozioni di base: La scatola magicaIl papà legaleIl papà putativoIl terzo incomodoL'epopea
Modalità di trasmissione: Per pochi intimiPer i nonnetti con la radiolina del DixanScrausa per paesi scrausiLa più infestataLa radio con gli steroidiQuella anti-pirateriaExtra-terrestre
Radio famose itagliane
Di regime: Quella pallosaLillo & Greg Social ClubLa fighettaScilipoti & Capezzone International NetworkA Tutto SanremoRadio WagnerQuella che mette tutti in colonna al casello e il suo mantra
Braccia armate del PD: Radio DiggièiRoma CapitaleDue atomi di merda, uno di ossigeno
Berlusconiane: La carica dei 101... megahertz
Antisindacali: Radio 24
666 kHz/MHz: Radio Ganja
Pannella & Friends: Hasta l'Amnistia siempre
Pupurrì: Quelli che c'hanno o' ZooRadio InespertaRicezione Totalmente Laida 102.5Schettino StationRadio Disadattati SocialiKiss Kiss Bang BangAmici di Maria de Filippi H24RINite allergicaRadio libera
Radio straniere: Quella che il fisco italiano gli fa una pippaVatikan City Music HallQuella che ce l'ha duro
Speaker Celebri: Renzo ArboreScarpantibusNon è la RADIOLillo & GregAlbertinoPaura, eh?Mio cugginoFabio CaressaJ-AxCulattoni raccomandatiLinus Van PeltBalla Balla BallerinaLeone Di LerniaMaccio CapatondaPlatinetteAlfonso "Mamma Mia!" SignoriniTeo TeocoliBruno VespaGerry ScottiFederico l'Olandese Sfrigolante (Arr!)Rossella BresciaMa cosa trasmetti?!DJ FrancescoQuel tale che veste buffoPadre Livio FanzagaMatteo Salvini
Programmi indegni di nota: Insulto anch'ioTutto il calcioscommesse minuto per minutoAlto gradimentoSei-uno-zeroIl ruggito del coniglioUn giorno a pecorinaViva Radio BueIpotermia severaLo Zoo di 105La Zanzara