L'attacco dei Giganti

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
L'enorme successo della serie ha portato alla realizzazione di questi cuscini per donzelle. Del resto si sa che alle ragazze piacciono i muscoli.
« Ma certo che puoi rimanere. Mikasa es tu casa. »
(Eren su battute tristi.)
« Li eliminerò tutti da questo mondo. »
(Tipica frase di qualcuno che nel capitolo successivo con ogni probabilità diventerà pappa per giganti.)
Eren : Quote rosso1.png Oggi è il compleanno della mamma. Devo farle la festa. Quote rosso2.png
Gigante dal sorriso inquietante : Quote rosso1.png Tranquillo, ci ho già pensato io. Quote rosso2.png

L'attacco dei Giganti (進撃の巨人 Shingeki no Kyojin, lett. Gigante d'attacco [1]) è un anime e manga divenuto famoso in Giappone per le fugaci apparizioni di Maestro Xehanort, nei panni di un sergente emulo di Hartman, e Freddie Mercury, nei panni di un Gigante a caso. In Italia invece è più noto per la presenza del Kawaii Titan, che con i suoi occhioni e l'atteggiamento da tsundere è riuscito a conquistarsi il cuore di milioni di funboy e fungirl.

Sigla[edit]

Prima di concentrarsi su qualsiasi altra cosa, ci pensa la sigla a far impennare gli ormoni degli spettatori:

Original video

Questa è probabilmente la cosa più epica che il lettore di questo articolo potrà mai sentire, quindi è meglio risentirla, stavolta completa:

Original video

Non basta? Ci sono altri formati per chi vuole gustare l'epicità in altri modi:

E così via, così discorrendo; se ancora non è abbastanza, basta farsi un giro su Facebook in quanto la sigla ha già raggiunto un livello di saturazione cancerogena come quello delle rage comics.

Trama[edit]

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

« Ehi gente, sono una fata! Mi fate entrare?! »

Robe che sono successe prima[edit]

Allora ragassuoli, tipo 2000 anni prima dell'inizio della serie una tizia a caso chiamata Ymir (non la tizia scritta fra i personaggi, un'altra) fa un patto col diavolo e ottiene il potere di creare dei Giganti, farli indurire, fargli cucinare la cena eccetera. Solo che dopo 13 anni muore, e la sua anima si divide in nove giganti, ognuno con dei poteri tipo One Piece, la cui discendenza diventerà numerosa come i granelli di sabbia in una spiaggia e le stelle del cielo e con grandissima creatività sarà chiamata Popolo di Ymir, anche se qualcuno più creativo decise di chiamarli eldiani. Così, dato che una patria non cresce mica sugli alberi, distruggono un impero chiamato Marley e ci costruiscono il proprio sopra. E fin qui tutto bene, se non fosse che i Marleyani gli dichiarano guerra, e gli Eldiani riescono pure a PERDERE, nonostante abbiano 9 mostri giganti coi superpoteri dalla propria parte. Così molti finiscono prigionieri, ed il resto, nell'anno 750, viene portato dal primissimissimissimo re eldiano in un isola che stava a due passi da lì, dove crea mezzo milione di giganti alti 60 metri che si induriscono e formano un murone di cui parleremo anche dopo. Quindi cancella i ricordi di tutti i suoi sudditi, facendogli credere che fuori dalle mura non ci sia nessuno. Ah, e sappi che ora cancellerà anche i tuoi ricordi, quindi da adesso in poi sarà come se non avessi letto tutto questo! kapuff...

Eren &co. si addestrano[edit]

In un Medioevo alternativo, dove in ogni caso la tecnologia è molto più avanzata di quella del 2020, l'umanità, o più correttamente quello che ne resta, si è rinchiusa in una città fortificata protetta da tre cerchi concentrici di mura per difendersi da mostruosi esseri, chiamati semplicemente Giganti per le loro dimensioni variabili, che per motivi non tanto chiari ce l'hanno tanto con loro[2].
Eren, Mikasa ed Armin sono dei ragazzini che abitano nella prima cinta muraria, e passano le loro giornate bighellonando. Il loro bighellonaggio non è comunque destinato a durare a lungo, infatti un giorno come tanti un Gigante dalle dimensioni anomale troverà il modo di far entrare i suoi compagni nella prima cinta muraria. In mezzo al guazzabuglio generale Eren perderà la madre, evento che lo porterà a giurare[3] che un giorno

« Li eliminerò tutti da questo mondo. »

Molti anni passarono ed Eren, dopo aver passato qualche anno ad addestrarsi con i suoi amici dagli strani soprannomi in un campo militare, è pronto a sterminare ogni singolo Gigante che incontrerà, sfiga vuole che venga mangiato da un Gigante barbuto e panzone per salvare l'amico Armin che, avendo scambiato il Gigante per Babbo Natale, si era fermato davanti a lui per consegnargli la letterina dove aveva scritto cosa gli sarebbe piaciuto ricevere quell'anno (ovvero un paio di testicoli funzionanti).
Mentre Eren viene digerito accade il miracolo: lui stesso si trasforma in un Gigante, uscendo come un neonato dal panzone ed uccidendo più di venti Giganti, per infine uscire dal Gigante in stile 9 settimane e mezzo, davanti agli occhi di tutti. Grazie al suo nuovo potere Eren si convince della possibilità di far estinguere la razza dei Giganti, convinzione che rimarrà fino a quando qualcuno non si deciderà a ricordargli la presenza di un Gigante di 60 metri, o se l'inquisizione non lo incarcera prima per essere un Gigante che combatte per gli umani, poiché è troppo bello per essere vero.

Levi fa da babysitter ad Eren[edit]

Eren viene affidato a Levi, così i nostri eroi decidono di andare ad infastidire qualche gigante, passando 6 inutili episodi cavalcando in una foresta, così Annie si stufa e decide di uccidere tutti. Lei ed Eren finiscono per combattere distruggendo una chiesa, 50 case e crepando il muro, ed ovviamente non pagheranno un cazzo di danni. Alla fine Eren diventa una bestia di Satana e stupra Annie, che pur di non vedere il verdetto dei giudici si cristallizza. E alla fine esce la faccia di un Gigante dalle mura.

Connie va al suo villaggio e scopre che sono tutti morti[edit]

Come sopra. Anzi, probabilmente sono tutti diventati giganti. Ebbene sì, in questa seconda stagione si scopre che i giganti sono umani trasformati, ma tutti sembrano abituarcisi subito. Poi Reiner sbrocca e decide di rivelarsi a caso il Gigante Corazzato insieme a Bertoldino che diventa quello grosso. Inevitabilmente, Eren, che vuole sempre le botte, inizia a menarsi con Reiner. Il combattimento finisce con Berty che cade su entrambi ed esplode, uccidendo, ferendo ed ustionando 3/5 dei soldati presenti, che stavano lì a godersi il combattimento fra Eren e Reiner come spettatori ad un incontro di boxe. Così, Erwin decide di far ammazzare TUTTI i suoi veterani solo per recuperare la principessa Eren, che nel frattempo era stato rapito da Reiner e Bert. Ymir si mette in mezzo e si trasforma, rapisce Historia e scappa con Reiner. Nel frattempo, Eren ammazza il gigante dal sorriso inquietante controllandone altri 30, perché sì, lui ha addirittura 2 giganti. E basta. Troppo corta questa stagione.

Colpo di stato a caso[edit]

Il padre di Historia vuole farle mangiare Eren perché lui ha il Fondatore e altre cazzate varie, ma dato che lei è una sedicenne metallara ignorante che in qualunque circostanza deve disobbedire ai genitori lo manda a fanculo e va a liberare il suo futuro potenziale husbando, così il padre decide di mangiare LUI Eren e diventa un gigante alto inspiegabilmente un centinaio di metri[4], ma Eren gli lancia dei barili esplosivi in bocca, esplode, sua figlia stessa gli da il colpo di grazia e finalmente muore. Una cosina pulita, insomma.

Erwin decide di riprendersi il muro[edit]

Allora Historietta diventa regina, Eren &co. tornano alla prima cinta muraria per riprendersela e ricominciare a bighellonare come un tempo, ed inoltre vedere anche la cantina del papino di Eren. Ma Il Gigio Bestia, Reiner e Berthnell sono arrivati prima, e iniziano a fare un macello. Così Reiner ed eren (che ora può pure indurirsi) si prendono di nuovo a mazzate. Poi Bertolotto decide di fare Micheal Bay e si trasforma, facendo esplodere tutto, e lanciando case in aria. Armin decide di lanciarsi contro di lui, ma viene carbonizzato vivo. Dopo che Eren ha richiuso entrambi i buchi nel muro, trasformano Armin in un gigante e gli fanno mangiare Benedict Clumberbolt. Eh sì, quel ragazzino che prima credevamo inutile, ora è il Gigante Colossale. E quasi tutto il Corpo di Ricerca muore. Poi Eren e Mikasa entrano nella cantina e scoprono praticamente tutta la verità sul mondo, yay! Ah, no aspé. È una verità terribile.

Eren al fresco[edit]

Visto che i piani alti devono sempre rompere le palle in questo anime, Eren e Mikasa finiscono in prigione per 2 minuti per aver puntato una spada contro Levi, bah. E visto che Eren non ha un cazzo da fare, sta tutto il tempo seduto in un angolo a deprimersi e sogna i ricordi del suo paparino: si scopre così che sua zia è stata mangiata dai cani[5], il Gigante Bestia/Zeke è suo fratello, la prima moglie di suo padre ha mangiato sua madre, qualunque membro della famiglia Fritz/Reiss abbia il Gigante Fondatore pensa nello stesso modo del primo re, che non è che sia una gran cosa, visto che quello voleva un mondo dominato dai giganti, e come se tutto questo ben di dio non bastasse, fuori dalle mura, oltre il mare che Armin voleva tanto vedere, invece di gente accogliente, ci sono i nemici del popolo all'interno delle mura che considerano come la razza del demonio. Dulcis in fundo, è in grado di farsi friendzonare dall'unica ragazza che aveva qualche probabilità di dargliela, Mikasa, e per questo decide di diventare un terrorista triplogiochista con l'unico obiettivo di ottenere il potere del gigante fondatore e schiacciare l'umanità sotto la marcia dei titani colossali risvegliandoli dal loro sonno dentro le mura. Felicità, portami via. E noi, che pensavamo che il vero incubo fossero i giganti...

Conclusione[edit]

Secondo attendibili fonti giapponesi L'attacco dei Giganti dovrebbe finire più o meno così:

Presunto finale de L'attacco dei giganti.jpg

Che dire... Sarebbe comunque un finale migliore di quello di Toradora. Tranquilli, qualunque sia il finale è già stato dichiarato che non diventerà un rip-off del Trono di Spade.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


Personaggi[edit]

Ora sappiamo perché Eren ce l'ha tanto con i Giganti.

Eren Jaeger[edit]

Soprannominato amichevolmente[mica tanto] "Lo stronzo che ha tanta fretta di morire", è il protagonista sborone nonché un inguaribile ottimista, essendo veramente convinto di essere in grado poter battere i Giganti con le sue sole forze. Una persona normale pensandoci capirebbe subito che esseri così grandi non si possono certo sconfiggere da soli, e che uno solo di quelli metterebbe in difficoltà anche un gruppo di soldati ben addestrati, ma lui no, per imparare la lezione dovrà necessariamente rimetterci un braccio e una gamba, cosa che gli avrebbe garantito un futuro alla Edward Elric se non fosse che subito dopo si è ritrovato nello stomaco di un Gigante[6]. Dato che lui è il protagonista e che questo non è un libro di George R.R. Martin, il ragazzo riuscirà a scampare alla morte grazie ad un power up consistente nella trasformazione in uno di quegli esseri tanto odiati e su cui aveva gettato merda per tanto tempo, che in ogni caso paragonato ad altri che verranno rivelati in seguito non sarà nulla di che. Com'è possibile che Eren possa trasformarsi in Gigante? Ottima domanda, forse c'entrano in qualche modo le varie droghe di cui lo imbottiva il padre in tenera età e di cui sembrerebbe non ricordare nulla. Ciò che è certo è che il laboratorio del padre, di cui ha peraltro la chiave, risponderebbe ad un sacco di domande se soltanto si decidesse ad andare a visitarlo, peccato che lui se la prenda molto comoda in quanto più interessato a fare a pezzi i Giganti.

He likes: Uccidere i Giganti, autoconvincersi che un giorno li farà estinguere.

He doesn't like: I Giganti, le siringhe del padre.

Frase ripetuta fino al vomito: io un giorno li cancellerò tutti da questo mondo! (detto mentre un Gigante mastodontico è alle sue spalle e lui manco se n'è accorto).

Mikasa Ackermann[edit]

La dolce Mikasa in tutta la sua pacatezza.

La sorella adottiva di Eren con la stessa emotività di Ikaros che ama distinguersi dalla gente comune per il fatto che se ne frega di tutto ciò che le sta intorno o di cosa pensi la gente di lei.
Tutti sognano di essere apprezzati e accettati dagli altri.
Tranne Mikasa.
A Mikasa non gliene frega un cazzo.
Infatti la sua unica preoccupazione nella vita è sempre e solo la salute del fratello, avendo per lui dei non troppo velati interessi sessuali. Essendo infatuata del fratello ovviamente è gelosissima che questi possa avere altre donne che gli girano intorno, motivo per cui parteciperà alla cattura di Annie. Sì, parteciperà alla cattura di Annie non perché questa ha ingannato tutti e fatto a pezzi decine di soldati trasformata in Gigante, ma semplicemente perché voleva portarle via Eren.

She likes: Eren, la sua sciarpetta rossa che indosserebbe anche se non c'azzeccasse un cazzo col resto dell'abbigliamento e se ci fossero 58 gradi all'ombra.

She doesn't like: I Giganti, Annie.

Frase ripetuta fino al vomito: Eren...

Armin Arelet[edit]

Altre cose che a Eren piacciono: far frignare Armin sputtanandone i segreti imbarazzanti.

Il tipico personaggio dal sesso incomprensibile presente in ogni manga/anime, e che tale sarebbe rimasto se non fosse che Eren e Mikasa hanno speficato più volte che si tratta di un maschio. Amico d'infanzia di Eren e Mikasa, questo personaggio sul campo è, incredibile a dirsi, addirittura più inutile di Eren in quanto nelle rare occasioni che si troverà di fronte ad un Gigante, oltre a non fare niente se non starsene fermo a piagnucolare, verrà salvato da qualcuno che probabilmente ci rimetterà qualcosa. È l'artefice involontario del risveglio dei poteri di Eren, che per salvarlo verrà pappato al posto suo. Fosse riuscito a farlo morire avrebbe finalmente fatto qualcosa di buono nella sua vita e sarebbe stato il personaggio più amato dai fun, purtroppo Eren si salva ergo continua a rimanere un personaggio totalmente inutile. Il massimo che si può dire a suo favore è che l'unico a distinguere un Gigante da un umano trasformato. Ovvero, se un Gigante si dimostra fin troppo sveglio e preferisce una bel panino al prosciutto ad un timballo di carne umana è palesemente un umano.

He likes: Frignare.

He doesn't like: I Giganti[7].

Frase ripetuta fino al vomito: Mi sento così inutile... Sono inutile... Buaaaaaaah! Sigh! Sigh!

Levi Ackermann[edit]

Il personaggio drammatico, straforte e strafigo, anche lui presente in ogni anime, può uccidere da solo più giganti di quanti possano ucciderne tutti gli altri personaggi messi insieme. La sua figaggine ha fatto arrapare praticamente ogni fungirl, al punto da creare millemila perverse ed inquietanti fanart erotiche di lui e qualunque altro personaggio che certe persone avrebbero preferito non vedere. Ed il fatto che sia un parente di Mikasa spiega molte cose.

He likes: Pulire, uccidere i giganti.

He doesn't like: Lo sporco.

Frase ripetuta fino al vomito: Tsk!

Erwin Smith[edit]

È il comandante del Corpo di Ricerca (che più che ricercare va in giro ad infastidire i giganti), e le sue strategie di vittoria consistono nel far ammazzare 4/5 dei soldati in battaglia. È uno dei più grandi responsabili di genocidi della storia, insieme ad Adolf Hitler e Benito Mussolini.

He likes: Vincere uccidendo più soldati possibili.

He doesn't like: Perdere avendo ucciso tutti quei soldati.

Krista Lenz/Historia Reiss[edit]

Una yandere bionda che è tipo la legittima regina delle mura e blablabla, ma a lei non frega nulla. E basta.

She likes: Urlare.

She doesn't like: L'ipocrisia.

Frase ripetuta fino al vomito: AAAAAAAAA!

Ymir[edit]

Questa tipa ha una storia così lunga e contorta che sarebbe inutile raccontarla, tanto non ci si capirebbe comunque. Fatto sta che anche lei può trasformarsi in un gigante anoressico. Tra l'altro, ha un carattere peggiore di Mikasa. I fun ci sono andati giù pesante con le fanart erotiche perverse visto che sta sempre con la yandere bionda sopra, della quale in realtà si approfitta e basta.

She likes: Approfitarsi della gente.

She doesn't like: La gente come te.

Reiner Braun[edit]

Un amicone di Eren che vuole pure portarsi a letto Historia. Potrebbe facilmente vincere l'Oscar come miglior attore, dal punto che ha solo finto per 3 anni di essere una brava persona ed in realtà è il Gigante Iron man[8] che a 12 anni aveva sfonnato er muro ed ucciso centinaia di persone insieme all'altro Gigante Grosso più Grosso. Cosa!? No, io non sto piangendo! Sei tu che piangi! Stai zitto!

He likes: Essere un bastardo, Historia.

He doesn't like: Eren.

Annie Leonhart[edit]

Una emo che ha fatto proprio DI TUTTO per far capire che fosse lei la Gigante Femmina, ma i nostri eroi ci metteranno comunque più di 10 episodi per capirlo.

She likes: niente e nessuno.

She doesn't like: tutto e tutti[9].

Jean Kirstein[edit]

Una faccia da cavallo (lo chiamano proprio così), lui ed Eren sono come Tom e Jerry, probabilmente perché Mikasa lo ha friendzonato.

He likes: Mikasa, il suo gilet.

He doesn't like: I giganti[10].

Marco Bodt[edit]

Il migliorissimo amico di Jean, che voleva servire quel cazzone del re, peccato sia morto prima perché non si è stato zitto quando ha sentito parlare Reiner e Berthotti dei propri giganti.

He likes: Pensare a quando potrà servire il re, cosa che comunque non succederà mai.

He doesn't like: I giganti, Reiner, Bertholdt, Annie.

Bertholdt Hoover[edit]

È un amico di Reiner e... Che ve lo dico a fare.

He likes: Tirare calci, dormire in posizioni improponibili, segarsi mentalmente mentre fissa Annie .

He doesn't like: Prendere decisioni[11].

Sasha Blouse[edit]

Quando vede un pezzo di carne, si comporta come i giganti con gli umani. Si impegna così tanto come intermezzo comico, che sembra che sappia di far parte di un anime e che voglia stereotipare sé stessa per diventarlo.

She likes: Mangiare.

She doesn't like: Non mangiare. Insomma, un personaggio semplice.

Connie Springer[edit]

Nonostante sia un personaggio più triste di Eren, dal momento che TUTTA la sua famiglia è morta, fa sempre battute stupide perfino durante le battaglie. Molti si chiedono infatti come faccia a sopravvivere sempre. Va molto d'accordo con Sasha, dal momento che sono entrambi degli idioti.

He likes: Fare battute squallide.

He doesn't like: Il Gigante Bestia.

Zeke Yaeger[edit]

Il fratellone simpaticone di Eren, ama trasformare le stragi che fa in semplici partite di baseball, e sua madre era della famiglia reale, quindi sarebbe anche imparentato con Historia, pensa che culo.

He likes: Il Baseball[12], Eren.

He doesn't like: Erwin e la gente come lui,Levi(SPECIALMENTE LEVI).

Grisha Yaeger[edit]

Il babbo di Eren, a volte si rintanava in cantina per scrivere le cose. Prima ha fregato il fondatore alla sorella di Historia, poi si è fatto mangiare dal suo stesso figlio per fargli ereditare ben 2 giganti al prezzo di 1, un'offerta imperdibile!!!

He likes: Scrivere qualsiasi cosa gli succeda.

He doesn't like: I marleyani.

Frieda Reiss[edit]

La sorella maggiore di historia, era bella e sempre muoltoh simpuatichah, a parte per il fatto che a volte il primo re le entrava nella testa rendendole impossibile non seguire la sua ideologia perversa, insomma, una ragazza bella e impossibile.

She likes: Leggere, i giganti.

She doesn't like: Grisha.

Pieck[edit]

Le piace molto oziare sul divano, ma il resto del tempo è nientepopodimeno che il Gigante Quadrupede! TADADADANN! Ma questo le da molte difficoltà a stare bene in piedi, infatti cammina spesso a quattro zampe, e non è che sia molto rassicurante come cosa.

She likes: Oziare.

She doesn't like: Stare in piedi.

Giganti[edit]

L'orribile destino che attende coloro che non sono riusciti a sfuggire ai Giganti.

Praticamente i veri protagonisti, difatti l'intelligenza media degli umani porta a tifare spesso e volentieri per questi esseri. Non ci è dato sapere chi siano e da dove provengano, si sa solo che un giorno apparvero all'improvviso e cominciarono a mangiare le persone. Le più recenti teorie degli scienziati affermano che la loro comparsa sia da attribuire a certi fagioli.

I Giganti si presentano come umanoidi dall'altezza variabile con delle facce che sembrano uscite da una creepypasta, totalmente privi di anatomia e con la capacità di rigenerare ogni parte del corpo persa, parrebbe inoltre che mangino le persone per semplice ingordigia, essendo privi di un apparato digerente. Per il resto domande essenziali quali come si riproducano, a cosa sia dovuta l'altezza e cos'hanno fatto gli umani per farli incacchiare così ancora non hanno una risposta, probabilmente perché l'autore sta cercando la soluzione migliore tra le tante seghe mentali che i fun postano sui forum. Attualmente esistono tre tipi di Gigante, e a meno che l'autore non ne faccia spuntare fuori un nuovo tipo in seguito all'uso di droghe pesanti, sono:

  • Giganti standard: i Giganti più comuni, con un'altezza che va dai 3 ai 15 metri. In presenza di umani il loro comportamento è paragonabile a quello di uno zombi in un negozio di cervelli: insegui, afferra e mordi. Nonostante la loro intelligenza sia identica a quella di un sasso la maggior parte degli umani troverà sempre un modo per farsi fare a pezzi da loro, che nella maggior parte dei casi consiste nel rimanere a fissarli con uno sguardo da ebete dopo essersene trovati uno davanti.
  • Giganti dal comportamento bizzarro: Giganti che si differenziano dai precedenti per le facce disegnate nel modo più ridicolo possibile e per comportamenti anormali come il cercare di dimostrare che 2+2=5 o giocare a Final Fantasy VIII senza addormentarsi.
  • Umani trasformati: ebbene sì, esistono altri umani capaci di trasformarsi in Gigante come fa Eren e con il medesimo metodo di trasformazione, solo che a differenza sua non aiutano gli umani.

Esempi di giganti dal comportamento bizzarro[edit]

Delle immagini valgono più di mille parole.

Esempi di umani che si trasformano[edit]

  • Gigante d'assalto: Un gigante palestrato che lancia cazzotti a destra e a manca, ovviamente ce l'ha Eren.
  • Gigante Femmina: Una gnocca che per batterti prova a sedurti, o ad abusare dei suoi privilegi femminili, ed è nelle mani della cara Annie.
  • Gigante Colossale: Quello più grosso, più lungo e tutto intero, fortuna che i giganti non abbiano il pene, perché la Regola della L non giocherebbe a suo vantaggio. Ce l'aveva il buon vecchio Bertholdtdnght[13], ora invece c'è l'ha il biondino. Oh beh, con questo qui nelle mani dei protagonisti, non sarà difficile sterminare i giganti come voleva Eren, ma la serie non finirà mica così.
  • Gigante Corazzato: Un Iron Man Sotto steroidi ed ingrandito di 10 volte. Strano che fosse Reiner.
  • Gigante Mandibola: Il gigante anoressico di prima di Ymir. Morde le cose. E niente.
  • Gigante Martello: Ti prende a martellate. Lo so, non è ancora apparso nell'anime, quindi leggiti il cazzo di manga [cit].

Insomma, hanno tutti dei poteri in stile Power Rangers.

Curiosità[edit]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • La traduzione esatta di Kyojin sarebbe Titano, dato che i mostri antagonisti hanno in comune con i Titani della mitologia l'avere tutti un aspetto differente. La Planet Manga decise di tradurla in Gigante perché Titano era una parola troppo colta per l'italiano medio.
  • In questo anime il popolo giapponese si è estinto[14]. Questo lo rende il primo anime apprezzato dai nippofobi.
  • Nonostante il suddetto popolo si sia estinto, tutti, ma proprio tutti[15], i personaggi parlano giapponese.
  • Non è molto chiaro perché, vista la tecnologia avanzata, a nessuno è mai venuto in mente di costruire macchinari volanti o per scavare sotto terra.
  • Eren porta sfiga, con la sua sola presenza qualcuno è destinato a schiattare. Per fare qualche esempio:
  1. Eren va a trovare Mikasa insieme al padre. I genitori di lei vengono uccisi;
  2. Eren è in città. I Giganti entrano in città e uccidono un sacco di persone tra cui sua madre;
  3. Eren è nel gruppo di Levi. Annie uccide tutti.
La signora in giallo a confronto è una dilettante.
  • Armin sostiene di aver scoperto che il Gigante Femmina era in realtà una persona in quanto ha reagito sentendo il soprannome di Eren. E fin qui tutto ok, ma come si spiega per il Gigante Colossale e il Gigante Corazzato?
  • I Giganti non possono digerire. Però hanno uno stomaco con tanto di succhi gastrici.
  • Il Kawaii Titan ha molte più fanart dei protagonisti.
  • In realtà i Giganti vogliono solo fare amicizia. L'unico motivo per cui qualcuno ci resta secco è perché sono maldestri.
  • La sciarpa di Mikasa non puzza mai, nonostante se la sia tenuta constantemente per più di sei anni.
  • Sebbene Annie abbia dimostrato che per attivare la trasformazione in Gigante sia sufficiente un taglietto, Eren continuerà comunque a mordersi la mano causandosi ogni volta copiose perdite di sangue. Ma quanto è coglione?

Note[edit]

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Sicuramente non il titolo italiano.
  2. ^ Qualcosa che c'entra col tornare umani o roba del genere.
  3. ^ Come tutti del resto.
  4. ^ Ma comunque sia, nessuno se ne preoccupare più di tanto, nonostante quando appare per la prima volta il Colossale alto LA METÀ tutti rimasero di stucco, è un barbatrucco.
  5. ^ Sarebbe la prima volta che non sono i giganti a mangiare qualcuno.
  6. ^ Ma in ogni caso anche mentre veniva sommerso dai succhi gastrici non riuscirà a fare a meno di dire che li avrebbe uccisi tutti.
  7. ^ Anche lui? Incredibile!
  8. ^ Oh, eravate stati avvertiti sugli spoiler.
  9. ^ Insomma, una emo.
  10. ^ Wow, che strano.
  11. ^ Tipo un certo qualcuno.
  12. ^ Gli piaceva tanto giocarci da bambino.
  13. ^ O come cacchio si scrive.
  14. ^ Almeno secondo i nostri protagonisti, prima che entrino nella cantina.
  15. ^ Almeno secondo i nostri protagonisti, prima che entrino nella cantina.

Voci correlate[edit]

Collegamenti esterni[edit]