Joe Biden

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia liberatoria.
Jump to navigation Jump to search

Biden che sta ancora ridendo pensando ai voti postali.

Joe Biden, nome d'arte di Joseph Rubinetto Bidet il giuovane, meglio noto come Quello che hanno votato per levarsi Trump dai coglioni, (100 a.c., Nazareth) è un politico che sarebbe stato eletto presidente degli Stati Uniti d'America. "Sarebbe" perché fonti autorevoli quali i propagandisti di Trump e mio cuggino hanno messo in giro la voce che vi siano stati dei brogli, posto che entrambi non sanno nemmeno cosa essi siano.

Il cursus honorum di Biden prevede una presenza fissa in parlamento dalla giovane età di 29 anni, all'epoca in veste di signore delle pulizie. È entrato poi nel partito dei democratici, poiché gli piaceva il nome.

I suoi ideali di giustizia, oltre che un forte sentimento di amore nei confronti dell'essere umano, l'hanno portato a candidarsi come Presidente degli Stati Uniti, oltre che ad insultare Putin che come risposta gli ha mandato una maledizione vudù.

Biografia

Joe nacque nel 1322, e per lunghi secoli dormì in ibernazione in modo da non far decomporre il suo corpo; a 28 anni si risvegliò a causa di uno stupido giocatore di golf che, avendo perso la sua cubica pallina mentre giocava in Alaska, si mise a prendere a botte il ghiaccio finchè non la trovò, colpendo però anche Biden.

Lui si arrabbiò così tanto da buttarlo nell'acqua gelida, per poi svignarsela; del povero golfista non si seppe più nulla.

Un anno dopo Biden giunse in America e si iscrisse nel partito dei democratici; negli ultimi anni cominciò a tramare contro Trump, perchè riteneva che avesse una faccia troppo brutta per essere il Presidente, e nel 2020, dopo essere stato selezionato dai democratici americani tramite ambarabà ciccì coccò, vince le elezioni.

La Poltronaggine Build Back America Again

Da sempre avvistato come uno spettro intorno a Washington, ha ricoperto numerosi ruoli che, secondo qualche psicologo ameriggano dell'opposizione, mette in mostra l'atteggiamento ossessivo, da parte sua, vista la sua ultima politica, ad avere solo più poltrone possibili. Nel corso dei secoli Bidet è stato ministro degli esteri, ministro degli interni, ministro delle banane, ministro della calma piatta, ministro degli affari generali, ministro della casualità, ministro liberticida, ministro delle politiche agricole, ministro di Matuzalemme, ministro della capra campa, ministro della capra crepa, ministro della parità, ministro della disparità, ministro del consiglio dei ministri, ministro del consiglio dei consiglieri, ministro delle pari opportunità, ministro dell'economia, ministro delle politiche estere, ministro della transizione nucleare, ministro della difesa, ministro della guerra, ministro della pace, ministro generale, ministro della minestra e relativi sottosegretari oltre che vice presidente degli Stati Uniti d'America.

Nonostante questa sua malattia di accaparrarsi poltrone senza riuscire a cambiare radicalmente il paese per un futuro radioso, riesce, oltre a rubare le elezioni a ricreare anche lo slogan da quello del suo principale oppositore politico, portando avanti la politica Build Back Agenda, chiaramente ispirata al MAGA (Make America Great Again) tanto voluta da Trump, quindi annulla il parlamento da presidente della repubblica e instaura il suo piano tra sanità e lavoro che aumenterà del 2000% il numero di impiegati e del 30000% il numero delle vittime, complice anche i tagli alla sicurezza da lui stessi annunciati come innovazione e le frustrate dei centurioni messi nei cantieri per vigilare.

Il suo piano di assunzioni, forse figlio di una idea dopo essere caduto dalle scale, è anche il più controverso possibile, riducendo il numero di ore lavorative a 6 minuti al giorno per una paga di 1 centesimo, gli americani si sentirebbero felici di lui stando ai suoi stessi sondaggi, gli stessi che parrebbero truffati come le elezioni stesse.

Oltre questo va ricordata la sua presenza alla COP26, il grande raduno delle teste fumanti riguardo le politiche ambientali, voluto tanto da Greta Thumberg molto probabilmente per insultarli come fece alla fine, senza dover taggare troppe persone su Twitter ma lasciando intuire che il suo commento fosse rivolto a tutti i presenti del profilo taggato.

Durante tale incontro finì con l'esprimere il sodalizio che c'è tra la carica che ricopre e il voto del suo popolo, addormentandosi e sganciando peti di fronte agli inglesi.

Poco più tardi, in una conferenza stampa scambiò le pillone per la pressione che doveva prendere prima di dormire con quelle della mattina, tale squilibrio si manifestò con un insulto al giornalista e la difesa dell'inflazione del paese come uno tra gli strumenti migliori per la crescita, successivamente fu accompagnato in bagno dove si sciacquò il volto in attesa dell'ambulanza.

Dopo tre giorni di stitichezza offrì all'Ucraina la possibilità di un aiuto nella loro guerra contro la Russia, salvo poi dimenticandosene a causa delle sue patologie e per l'anzianità, infine si dichiarerà a favore di una sua elezione in Ucraina per la concessione fatta al paese di entrare alla NATO e di succedere a Putin dopo averlo assassinato, risolvendo quindi il conflitto scoppiato tra le parti col suono del proprio inno e il profilo della bandiera USA sventolata da Washington a Mosca. Alla fine opterà per stringere la pace con il nulla, stringendo la mano al vuoto, gesto che ha per un attimo fatto credere al mondo che avrebbe avuto bisogno di molte più cure o di essersi confuso con le pillole, dando la colpa ai russi di questo episodio.


Preceduto da:
Donald Strunz
2016-2021
Stati uniti delle americanate.png
Joe Biden
Persistente degli Stati Divisi
2021 - ?
Succeduto da:
Boh?
Presidenti degli Stati Uniti Sigillo del Presidente degli Stati Uniti d'America
Washington (1789-1797) - J. Adams (1797-1801) - Jefferson (1801-1809) - Madison (1809-1817) - Monroe (1817-1825) - J.Q. Adams (1825-1829) - Jackson (1829-1837) - Van Buren (1837-1841) - W.H. Harrison (1841) - Tyler (1841-1845) - Polk (1845-1849) - Taylor (1849-1850) - Fillmore (1850-1853) - Pierce (1853-1857) - Buchanan (1857-1861) - Lincoln (1861-1865) - A. Johnson (1865-1869) - Grant (1869-1877) - Hayes (1877-1881) - Garfield (1881) - Arthur (1881-1885) - G. Cleveland (1885-1889) - B. Harrison (1889-1893) - G. Cleveland bis (1893-1897) - McKinley (1897-1901) - T. Roosevelt (1901-1909) - Taft (1909-1913) - Wilson (1913-1921) - Harding (1921-1923) - Coolidge (1923-1929) - Hoover (1929-1933) - F.D. Roosevelt (1933-1945) - Truman (1945-1953) - Eisenhower (1953-1961) - Kennedy (1961-1963) - L.B. Johnson (1963-1969) - Nixon (1969-1974) - Ford (1974-1977) - Carter (1977-1981) - Reagan (1981-1989) - G.H.W. Bush (1989-1993) - Clinton (1993-2001) - G.W. Bush (2001-2009) - Obama (2009-2017) - Trump (2017-2021)- Biden (2021-?)