Discussione:Anna Frank/Zona commenti

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search

Clicca sul pulsante se vuoi lasciare un messaggio.

MA PRIMA LEGGI L'ARTICOLO E LA DISCUSSIONE!

È molto probabile che un altro scassapalle come te abbia già detto quello che vuoi dire tu e che qualcuno gli abbia già risposto.

Prevasco[edit]

Questa pagina è banale e non è affatto divertente, oltre ad essere offensiva nei confronti dei bambini che sono morti come lei nei campi di lavoro e/o concentramento. Vergognatevi!

Hahaha--f.87/le linee sono sovraccariche/ 16:07, ott 7, 2009 (CEST)ver

Questo è l' articolo piu bello di nonciclopedia! sono stato le ore a ridere sul sign. Frank! ahahaha mitici!

De gustibus disputandum est--Sbreg 12:37, mag 6, 2010 (CEST)

Nonciclopedia si definisce un sito "satirico", ma satira significa "sfottere i potenti", e non insultare chi è stato vittima della ferocia inesorabile del nazionalsocialismo. Mi chiedo se chi ha scritto questo articolo si renda conto di cosa è successo davvero durante la Seconda Guerra Mondiale, di tutte le persone uccise senza nessun motivo logico. VERGOGNATEVI vigliacchi schifosi! Anna Frank era una bambina come tante, una bambina che aveva dei sogni e dei sentimenti. Ma per colpa della crudeltà di altri esseri umani, è morta dopo atroci sofferenze fisiche e psichiche in un campo di sterminio. Ebbene, che cazzo c'è da ridere o da sfottere su una cosa così brutta e così orribile! Questo articolo profana la memoria di Anna Frank e degli altri sei milioni di morti innocenti. Di fronte a tragedie così atroci come guerre e genocidi, la vera satira dovrebbe solo zittirsi in segno di rispetto nei confronti di chi non ha potuto decidere. Siccome questo è un sito non solo volgare, ma anche gravemente offensivo e diseducativo, cercherò di vandalizzarlo più che posso. E studiate un po' di storia e di educazione civica, così capirete che non si può scherzare sui genocidi, ammesso che abbiate un cuore, vigliacchi schifosi. --J1K2L3 07:28, set 2, 2010 (CEST)

"patpat"--Logo Bittorrent.pngBigJack 11:13, set 2, 2010 (CEST)ver

Aaaaaah!!! Pentitevi! Miglioni di abbrei innocenti hanno morti più di cuarenta ani ffa. Aaaaaah!!! Pentitevi!!! Chiamate il 484848 e lasciate un euro di solidarieta per cuei poveri abbrei inoccenti!!! Lavati la cosiensa e ti penti!!!--Sbreg 00:43, ott 9, 2010 (CEST)
Ps- Posso trovare triste invece l'ipocrisia di chi condanna l'olocausto verso gli Ebrei per poi sputare sui Rom? No, perché, sapete... pare che ne fossero stati uccisi circa tre volte tanto rispetto agli Ebrei, ma oltre a dimenticarsi del loro genocidio si cacciano via a legnate o gli si incendiano le baracche. 'Sticazzi della fratellanza.--Sbreg 00:43, ott 9, 2010 (CEST)

VERGOGNA[edit]

le pagine di questo sito sono veramente tristi, su certi argomenti non si può fare scherzare, spero vivamente che facciano chiudere questo schifo e che vi denuncino. I comici veri hanno studiato la satira, voi avete lanciate offese a ruota libera e vi nascondete dietro quella definizione. non avete un minimo di etica e nemmeno di rispetto.


NO! Vogliamo parlare delle interviste di un finto rocker qualsiasi?, Cose fantascientifiche tipo apertura concerti con 2 ore di ritardo e un esordio verbale tipo "ma qui è pieno di figa!"... Fare etica e giustizia necessita coerenza, soprattutto nel caso di un personaggio pubblico che per esmpio insulta taluni luoghi dove suona e poi chiedere scusa quando gli fanno notare l'abominio commesso... Viva nonciclopedia almeno mi faccio due risate a fine giornata, non certo ascolto Facile ricordare che bisogna prendersi le proprie responsabilità ma le proprie dove sono quando si fa uso prolungato di stupefacenti e quindi li si compera e li si detiene?" La cosa terrificante è che di questo passo, avremo sempre più imbecilli pronti a credere a qualsiasi cosa che si propina in tv, bisogna fermare ad ogni costo il controllo su un mezzo libero per esempio wikipedia o nonciclopedia (per rimanere in tema). Parliamoci chiaro, gli intenti di costui sarebbero mai stati per caso di stampo umanitario? Un tossico per esempio può arrogarsi il diritto di reclamare legalità quando per primo magari non ha mai pagato col carcere le sue malefatte? Ragazzi, stiamo subendo una mera presa in giro pergiunta questo qua propone canzoni copiate di sana pianta e non proposte come cover... Salvare nonciclopedia significa anche contribuire e salvaguardarci da ogni personaggio verosimile a quello da me sopracitato. Sappiate che il finto rocker è ipocrita e presuntuoso come pochi..

Questa pagina è un offesa alla dignità umana! Ha ragione Vasco Rossi! Voi, "coordinatori del sito?!?!", non siete migliori degli stronzi che l'hanno scritta!

Pillole di saggezza da uno che pensa col cervello bruciato di un vecchio tossico con manie di grandezza... --94.126.240.2(disc) 18:23, ott 10, 2011 (CEST) PS: Se l'articolo non vi piace, miglioratelo anziché rompere, fessi! --94.126.240.2(disc) 18:24, ott 10, 2011 (CEST)

Provo a dire la mia.. Beh, indubbiamente scherzare su argomenti così delicati è pesante. Tuttavia, va considerato il contesto. La potenza mondiale della lobby che si è costruita intorno all'Olocausto è sicuramente superiore alla pipì che qualche burlone del web può fare fuori dal vaso. Purtroppo la verità è che ci sono morti di serie A e morti di serie B. Dei morti in Ruanda non parla più nessuno, degli argentini e dei cileni massacrati dai vari dittatori nemmeno, dall'appoggio agli stermini generalizzati del governo USA nemmeno. Se contiamo quanti pellerossa sono stati uccisi e quanti indios? Purtroppo il mondo è crudele. A volte tocca a noi essere carnefici altre volte siamo le vittime. Scherzarci sopra è sempre pesante, per chi ha sofferto come vittima, ma è anche liberatorio e consolatorio perché ci permette di sopravvivere, di guardare avanti e di non farci schiacciare dagli errori dei nostri padri. Tanto l'Umanità non impara dai propri errori.. tanto vale scherzarci su.. basta che poi, privatamente, si rispettino le singole persone. Specialmente quelle che rispettano te. Io ho tanti amici di religione ebraica e vi posso garantire che c'è di tutto. Tanto il razzista, integralista e violento, quanto il bonaccione che non gliene frega nulla e che la sera racconta orride barzellette sull'olocausto pur avendo perso i nonni in un campo di sterminio. Saluti--Fortunato Fortuna(disc) 03:01, ott 10, 2011 (CEST)


Messaggio. Non so dove devo scrivere, spero di non fare casino. Mi sono iscritto oggi a Nonciclopedia e arrivo subito sulla discussione di questo articolo. Ho letto più o meno tutto il dibattito, e mi piace l'intervento qui sopra, di Fortunato Fortuna. In generale poi da un bel pezzo mi piace Nonciclopedia, e anche se alcuni articoli sono effettivamente scritti da idioti e mi fanno incazzare, capisco sempre quando si scrive con intento denigratorio e volutamente crudele o con intento ironico; in realtà qualunque persona normale è in grado di capirlo. Non so come fosse questo articolo prima della revisione (mi sembra di aver capito che è stato modificato), ma non è offensivo. Anna Frank è un personaggio mondiale, e come tale è possibile oggetto di satira. E' morta ammazzata, ma questo non fa di lei una persona speciale rispetto a miliardi di altre persone che sono morte ammazzate nel corso dei secoli o che continuano a crepare tutt'oggi. Quello che la rende speciale è il diario che è giunto fino a noi, e che ce la fa sentire vicina: la parola scritta (la sua autobiografia, di fatto), ci mostra una ragazzina spaventata, con sentimenti ed emozioni; mentre di altre vittime non si sa assolutamente niente, lei (per chi legge il suo diario) è come un'amica, e questo articolo prende in giro una persona che viene percepita come reale. Se la gente si fosse indignata per questo, l'avrei capito, ma la gente non si è indignata perché si prende in giro Anna Frank, ma perché Anna Frank è stata ammazzata dai nazisti. Se Anna Frank fosse stata figlia di nazisti e fosse stata (che so) catturata e torturata dagli ebrei per vendetta, quelli che adesso si incazzano tanto avrebbero pensato: -Si, però era figlia di nazisti. Le hanno fatto del male, è vero, e non si può giustificare la crudeltà, però in certi casi la si può comprendere-. Mi sa che ho finito. Vabeh, per chiudere, devo dire che adoro Nonciclopedia; voi che ne siete responsabili, continuate così, e ricordatevi che se date ascolto a tutti i cagacazzo non ne uscite più. E' impossibile accontentare tutti. L'unico modo per non far incazzare nessuno è NON esistere. Ciao ragazzi. Firmato: utente CYT4; lunedi 10 ottobre 2011, ore 19:13.

olocausto[edit]

Mettiamola così: voi fareste una pagina umoristica sullo tsunami in Indonesia? O sull'ultimo terremoto e tsunami in Giappone? Io credo che su alcuni temi ci sia necessità di pensare prima di sparare derisione. E credo proprio che sull'olocausto, come per temi quali quelli che vi ho indicato, la cosa migliore sia il rispetto. Ci sono molte cose su cui ridere, moltissime. Per favore non questa. Matteo Zenatti


La pagina è già stata segnalata ed è già sotto revisione. Non sai leggere?--Cugino di mio cugino 22:24, ott 9, 2011 (CEST)

Fa' poco lo sbruffone, cugino. La pagina "è sotto revisione" perché vi siete accorti di aver pisciato fuori dal vaso, e adesso cercate di limitare i danni. Codardi, come tutti i fasci. - S.K.
Quando hai tempo leggi qui http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Discussione:Fascismo/Zona_commenti, incredibile come la tua opinione su di noi somigli alla loro, nevvero?--Alocin30590 02:13, ott 10, 2011 (CEST)
Non gliene frega niente a nessuno delle discussioni sui vostri forum, fascio. Quello che c'è da dire sulla vostra dignità è già chiaro da come vi siete comportati, cioè da perfetti codardi fascisti che prima scrivono paginate intrise di umorismo degno di un circolo di Avanguardia Nazionale, poi vengono sputtanati e cercano di nascondere la merda. Potete accampare tutte le scuse che volete, negare l'evidenza, darvi ragione all'infinito, delirare di "diritto alla satira" e censura finché vi pare, ma la sostanza non cambia: siete delle merde, e merde resterete. Cordiali saluti. -- S.K.
Modera i termini. Il prossimo messaggio del genere verrà cancellato, così potrai continuare a gridare al lupo al lupo da un'altra parte. La pagina che ti ha linkato Alocin te la dovresti leggere, così magari apri un po' gli occhi e impari a riconoscere i fascisti veri, perché se fossero tutti come te ci ritroveremmo Roberto Fiore presidente del consiglio. Questo atteggiamento alla "S.K. ha sempre ragione" mi ricorda qualcosa. --nevermindfc(passa a Firefox) 20:42, ott 10, 2011 (CEST)
@Zenatti Non per spaccare il capello in quattro, ma credo che a te come a troppi altri non sia chiaro che, in primis, tra fare dell'ironia e fare del sarcasmo/satira c'è parecchia differenza. Una per tutte è lo scopo ultimo. Per di più in casi come questo, quello di Anna F. intendo, è palese che la vittima dell'autore non coincide mai, e ripeto "MAI" con l'oggetto dell'articolo. Essa è solo uno strumento, mettiamola così. Fino ad ora pensavo fosse superfluo doverlo dire: evidentemente mi sbagliavo. E, per risponderti, esiste un articolo anche sul terremoto dell'Aquila. Ma poi vedi, leggo commenti come quelli di questo S.K. e mi ricordo che, nonostante tutto, la maggioranza degli individui continua a osservarti la falange mentre tu gli indichi la luna. Questo non significa che qui tutti abbiano la stessa "sensibilità" o intelligenza, chiamala come vuoi, nello scrivere. Ma di certo non significa nemmeno che si scrive di qualcuno/qualcosa semplicemente per riderci su. Ci sta che qualcuno possa sentirsi offeso. Quello su cui non si vuole riflettere e che qui non ci si impegna per offendere, al di là di quello che potrebbe sembrare. Se portassimo all'estremo i vostri ragionamenti e rendessimo obbligatorio recepire le idee, le opinioni, i moti d'animo (sinceri e no) di chiunque, finirebbe che io potrei lamentarmi per Benigni che fa un film che fa passare l'esperienza dei campi di concentramento per un'allegra gita fuori porta. Spero vivamente di non causare fraintendimenti e metto le mani avanti, vista l'aria che tira: non c'è nessun intento offensivo né provocatorio nella mia risposta. Sto solo cercando di far passare un messaggio, conservando al massimo il rispetto per l'interlocutore/interlocutori. A costo di ripetermi: non entrate qui prevenuti e non fatevi trascinare dai sentimenti: il rischio che correreste è questo. Sì, c'è anche questo articolo. --87.6.204.150(disc) 03:02, ott 10, 2011 (CEST)
"è palese che la vittima dell'autore non coincide mai, e ripeto "MAI" con l'oggetto dell'articolo"-- Tradotto in italiano cosa vorrebbe dire, che l'autore di questa porcheria di pagina sta ironizzando sull'immagine mediatica della Frank, sulla retorica consolatoria che le è stata cucita addoso, e non sulla stessa Frank e la sua morte orribile? Bene, ho una notizia per te: è una giustificazione che non sta in piedi, perché questa pagina calca (o calcava, prima che voi codardi fascisti la modificaste) solo e soltanto su stereotipi razziali. Non c'è alcuna inversione di prospettiva che estranei la Frank dal suo tragico contesto storico, e l'effetto comico che ne deriva è pressoché nullo. Non c'è nulla di eversivo in un umorismo del genere, perché non fa altro che ricalcare stereotipi imbarazzanti. Si guarda la falange (specificherei: del saluto romano che voi camerati honoris causa vi scambiate) perché non c'è nessuna luna, non c'è niente oltre lo sfottò velato di razzismo. Poi, voi fasci potete trincerarvi finché vi pare dietro la retorica del "possiamo dire ciò che ci pare", ma la vostra responsabilità sta nero su bianco, e non c'è disclaimer che tenga. Potete accusare il mondo intero di aver "travisato" il vostro umorismo, ma resterete sempre nella stessa situazione: fate la figura del rezzista che si giustifica dicendo "ho molti amici negri". Poi magari me la prendo anche con Benigni, appena mi indicate una scena della Vita è bella che abbia la stessa carica di vigliaccheria antisemita di una frase come "[Il diario di Anna Frank è] un diario pieno di giochi da risolvere, quiz e curiosità interessanti sui mille modi che usa un ebreo per evitare di pagare il conto dal droghiere". -- S.K.

Fosse successo qualche tempo fa si sarebbe risolto tutto con un bel Ma vattleapijarnterculo e nn rompere il cazzo...non vorrei che adesso si inizi a dar ascolto a certe gente...

Mi intrometto[edit]

Sono abbastanza nuovo come utente registrato, ma, se mi sono registrato, ci sarà stato un buon motivo. Nonciclopedia è divertente![citazione necessaria] Certo ci sono cose che fanno arrabbiare, perchè dette con sufficienza o volgarmente, ma alla fine tutto ciò che si dice è divertimento non reale pensiero di ci lo scrive e penso che chi legge solo col paraocchi, non si accorge che dietro tutto questo c'è solo la voglia di far ridere in un mondo che ormai Bla bla bla... Già sulla prima pagina si legge l'avviso che Nonciclopedia è la parodia di Wikipedia. Quindi state calmi. Si parlo proprio di te! --Ombraninja.jpg戦う 08:33, ott 10, 2011 (CEST)

Interessante...Anna Frank. Sono stato qualche settimana fa di fronte alla sua casa ad Amsterdam, con mia moglie e mia figlia,li c'è una piccola statua di una bimba in una piazzetta, poco più alta di mia figlia e vedendo quella statua proprio mia figlia di 5 anni mi ha chiesto: "chi è questa bambina papà?", e io : "Anna Frank, è una bimba della quale leggerai a scuola quando sarai più grande" lei: "perché è qui? e cosa le è successo?", e io:"delle persone molto cattive le hanno fatto molto male", Lei guardando la piccola statua :"poverina..." e le ha dato una carezza sulla guancia (si è fatta prendere in braccio apposta per arrivarci).

In effetti spiegando le cose ai bambini arrivi subito alla radice delle cose, l'essenza, ovvero Anna Frank è una bambina come mia figlia, che delle persone cattive hanno ammazzato. Ora, scherzare su questo non penso sia esattamente esercitare la propria libertà, invece è un qualcosa che mi da la nausea, un qualcosa che no riesco a definire, mi verrebbero solo degli insulti che in realtà non ha senso pronunciare.

Qualcuno deve essere responsabile di questo e non nascondiamo questa immondizia dietro la parola libertà. E poi non diciamo che chiunque può moodificare quando è possibile solo aggiungere dei commenti altimenti siete voi i primi che mentono sapendo di mentire.

Firmato : Eugenio Mainas (visto che tutti parlano ma nessuno si firma).

Se l'intenzione di chi ha creato questa pagina su Anna Frank era "divertire", l'idea che esistano persone così stupide mi fa davvero paura. Ma esistono degni predecessori di questa gente e purtroppo Anna, come molti altri, ne hanno fatte le spese. Per lo meno chi controlla i contenuti del sito abbia un minimo di dignità e si dissoci del tutto da queste parole che provocano solo fastidio e rabbia.

Diego Paroni

@Mainas: dopo che per diverse volte la pagina è stata svuotata, e ci sono stati inseriti insulti, non restava altra scelta se non di proteggerla. Ed è stata una scelta obbligata, pur sapendo che questa cosa ci sarebbe stata rinfacciata. @Paroni: noi crediamo che sia possibile fare dell'umorismo su tutto, perché quando non ci sono più nemmeno le risate non resta nulla. Naturalmente se qualcuno ritiene che le battute usate siano offensive o razziste ci adoperiamo per apportare le modifiche necessarie, o quantomeno ne discutiamo. Però finora nessuno ha provato ad entrare nel merito dell'articolo, a dire quali frasi vadano bene o quali sia meglio modificare, o quali invece è meglio rimuovere del tutto. No, la pagina è stata svuotata interamente e siamo stati additati falsamente come fascisti (mentre i fascisti, quelli veri, invece sono convinti che questo sito sia gestito da ebrei. Buffo, non le pare?). --nevermindfc(passa a Firefox) 10:39, ott 10, 2011 (CEST)

Giusto per ricordare (anche a quell'altro idiota che continua a menarsela per Nonciclopedia) che anche questo e questo contengono satira che può pure sembrare di cattivo, se non pessimo, gusto. La questione è che, in quanto satira, innanzitutto non va presa sul serio, mai. In secondo luogo, in Internet ci sono svariati milioni di siti diversi: cambiate URL e andate da un'altra parte. Tutti qui a fare casino per la voce su Anna Frank, manco uno che si lamenti delle pagine Facebook di Saya. E noi che gli diamo pure retta...--Perplesso.gifWebWiz(zzz...)ardDue euro a parola: pagate con PayUnParDePall... 12:26, ott 10, 2011 (CEST)
Stronzate. Il male e Il Vernacoliere facevano satira vera, pesante, anche offensiva, ma non hanno mai indugiato in stereotipi antisemiti o negazionisti, mai. Il male prendeva di mira il potere, voi prendete di mira una ragazzina morta riciclando vecchie teorie negazioniste e ricoprendole con un velo di ironia. Il male era satira, voi siete degni di un servizio dello Specchio su Pasolini, o di un servizio di Studio Aperto. E la satira non va mai presa sul serio, dici? Vallo a dire a tutte le persone che Julius Streicher ha sulla coscienza. Non ti lavi la coscienza invitando chi critica il tuo sito ad andarsene, perché non c'è piacere più sopraffino che inchiodare un mucchio di para-fascisti alle loro reponsabilità e sputtanarli per quello che sono: delle pure e semplici merde. -- S.K.
Evidentemente non hai mai letto il Vernacoliere, cosa che io ho fatto e più di una volta, quindi prima di sparare stronzate vedi almeno di informarti, così eviti di fare la figura dell'idiota, cosa che risulta ancor più difficile se non riesci a vedere la differenza tra Nonciclopedia ed il Der Stürmer --Perplesso.gifWebWiz(zzz...)ardDue euro a parola: pagate con PayUnParDePall... 22:41, ott 10, 2011 (CEST)
Settimana scorsa ci sono stato anche io ad Amsterdam, davanti alla casa di Anna Frank, eppure sono giunto a conclusioni diametralmente opposte: è giusto che anche lei abbia una pagina su Nonciclopedia, la prima discriminazione sarebbe non scriverla, soprattutto se ne abbiamo di cose da dire. Perché autocensurarci in nome di un "buon gusto" in cui non ci riconosciamo? Voi fate pure i vostri minuti di silenzio in ricordo dei morti, Nonciclopedia URLA! --! Puzza87 Papocchio.png ( Cazzo vuoi? ) 10:46, ott 21, 2011 (CEST)ver

e basta[edit]

avete rotto il cazzo, prima cancellate la pagina su vasco spacciandola come vittoria (??), poi appena il coglione si fa risentire subito vi ricagate addosso e stuprate questa pagina che faceva spaccare... siete caduti proprio in basso... se vi fa cagare sotto il "grande rocker" siete da ricovero

Quoto quello sopra...se si inizia a dar retta a certa gente tanto vale chiudere nonciclopedia e farla finita....è stato bello finchè è durato, ma così nn si puo andare avanti

  • Guardate che la pagina era sotto processo già da prima della segnalazione di VR. Dal 7 ottobre per la precisione, quindi chi crede che ci stiamo cagando sotto si sta sbagliando. è VR che spara al buio.--Cugino di mio cugino 14:07, ott 10, 2011 (CEST)

Accusa si, ma non tanto per Anna Frank stessa[edit]

Effettivamente, la prima volta che lo lessi,(tempo fa), quest' articolo lo trovai un pò pesantuccio secondo i miei standard. Ci sono altri articoli che fanno molto più ridere di questo! Questo è un pò di cattivo gusto, nonostante strappi pochi sorrisi. In effetti, l' articolo non fa ridere perchè non fa ironia su dove ci si potrebbe trovare ironia (tipo, l' ironia dovrebbe essere fatta a chi ha fatto del male nella vicenda, tipo come qui), anche se trovare ironia sulla vicenda è un po' difficile. Ma quale è il punto? A Vasco rossi tocca particolarmente la vicenda di Anna Frank? Io, da utente extracomunitario dico di No!!!!! Siccome c'è stata tutta la merda che è successa qui con quel pivello di pseudo-Rockstar (pivello non è un insulto, è un dato di fatto) e quest' ultimo non ha avuto altro da replicare in risposta, allora è venuto qui, ha preso un' articolo che poteva risultare meno divertente e più offensivo e ha sporto un' altra accusa come pretesto per tentare di conqust... err... di sputtanare Nonciclopedia. Siccome non c'ha altro da parlare male, allora fa come i nerd dei forum: si battono per le cazzate tipo "Mario è più fico di Sonic vaffanculo" e viceversa. Già usare Anna Frank come pretesto per dire quanto Nonciclopedia fa schifo non è corretto, ma chiamare gli avvocati (come ha fatto prima) perchè voi lo avete offeso mi sembra un carattere (non atteggiamento, carattere) infantile, superfluo e viziato!! La nostra Rockstar preferita[citazione necessaria] alza un pò troppo la cresta, ma chi si crede di essere? In realtà la vicenda di Anna Frank non tocca nessuno di noi, NESSUNO,non nel senso che non ce ne importa nel senso che non sappiamo che cosa significa aver vissuto le vicende di Anna Frank. Gia a me e a tanti dispiace, ma se ad altri non gliene frega nulla, figurati alla Rockstar "tu sai chi", che è troppo impegnato a mettere autografi, canzoncine e soldini, quello non sa nemmeno cosa significa la vita di un precario!! Prima se la prende con un sito di poco conto (intendo dire che non ha una grande conseguenza nella società, per favore non chiamate Chuck Norris D: ), poi fa pure il perbenista difendendo i diritti di Anna Frank! No no no, non è accettabile! Anch'io sono stato attaccato dal deviantART forum (non deviantART stessa, ma dal suo forum di merda), da marmaglia ignorante, per altro solo perchè ho "rantato" contro Berlusconi e la sua legge bavaglio nella sua rispettiva sezione e perfino degli italiani mi hanno attaccato! Per questo ho lasciato perdere il forum, perchè i forum in generale (eccetto pochi casi) sono pieni di gente malvagia (il malvagio che intendo io non è come Voldemort o Sauron, ma come persona scema e infame). Allora che dovrei fare, dovrei mandare una campaga contro i forum??? La stessa cosa quando sono stato maltrattato da altri nerd di un altro forum solo perchè recensivo delle cose alla "Pino Scotto"??? Al massimo un pò di satira, ma non una campagna ridicola come quella della cara rockstar perchè A nessuno importa, effettivamente!!! C'è Berlusconi in giro, che sta corrodendo un popolo, perchè dobbiamo pensare alle cazzate??? Volevo fare un discorsetto per quelli che non hanno abbastanza buonsenso da capire che Nonciclopedia non è il centro del mondo e che è modificato da "taaaantaaaaa" gente, ma sono stato un po' lungo :S

PS: Spero questa non venga presa per "roiscata"

PPS: Non voglio nemmeno sapere cosa pensa VR di questa pagina di discussione, l' idea mi fa un po' paura.

PPPS: Scusate alcune formattazioni povere, ma non ho voglia... --95.251.54.154(disc) 14:43, ott 10, 2011 (CEST)

E' la vecchiaia[edit]

Queste cose succedono quando i vecchi si mettono a giocare con Internet dopo essersi drogati tutta la vita: non capiscono la differenza tra un Computer ed un Cellulare, tra Wikipedia e la Treccani, tra Wikipedia e Nonciclopedia, tra Satira e Cultura, tra Libertà e Censura. Ehi, Vasco, prima che mi quereli, sappi che mi riferisco a Berlusconi. Battute di cattivo gusto ci sono sempre state ovunque, ma censurare le cose che non piacciono non è una questione di gusto, è una questione di concezione della Libertà decisamente sbagliata. --Biopresto(disc) 14:55, ott 10, 2011 (CEST)

Ma no, ma dai, che strano, ora che la stellina (caduta) Fiasco si lamenta di questa pagina in particolare, arrivano dei rosicatori e dei trollini anonimi a vandalizzare la pagina. Ma chi l'avrebbe mai detto?

Sono praticamente addestrati a fare quello che dice il capo, manco fossero nazisti che vandalizzano una pagina che parla male di loro.

ALLARMI, ALLARMI SIAN VASCHISTI. --Fantinaikos(disc) 15:22, ott 10, 2011 (CEST)

A si?[edit]

Mettiamo subito in evidenza questo: Nonciclopedia è un sito dove si prendono in giro tutti!(tutti). Detto questo, voi che non avete nulla da fare se non piagniucolare per una persona che diciamocela tutta non conoscevate, venite a dire a noi che siamo razzisti? chi ti ha detto che io sono razzista? io potrei anche essere hitler in persona. Voi non sapete nulla e seguite quello che gli altri vi dicono, se vostro padre vi viene a dire che c'è la cicogna che ha appena mollato un bambino in mezzo a i campi di cavolo del vicino; e se il vosto amico vi dice che il sushi fa male voi ci credete uscite e documentatevi poi ne riparliamo.Ora siate cosi gentili da impungare saldamente il mause, muoverlo un pochino in alto, si cosi bravi a destra si perfetto bravi ora cliccate: risolverete tutti i vostri problemi. Basta un clik

@nevermindfc (nome e congnome no eh?) che mi ha scritto questo : @Mainas: dopo che per diverse volte la pagina è stata svuotata, e ci sono stati inseriti insulti, non restava altra scelta se non di proteggerla.

proteggerla? ci sono cose che meritano di essere protette e altre che meritano di essere cancellate, con tanto di scuse tra l'altro. E' facile gestire un sito e dire di non essere responsabili e poi proteggere una pagina così schifosa...non siete responsabili nemmeno di questo? se l'avete protetta è inutile che ne prendete le distanze a parole se poi con i fatti la state lasciando qui.

questra pagina merita la protezione di qualcuno? va salvaguardata? ci tenete così tanto a questa merda?

questo sinceramente è ancora più disgustoso della pagina stessa.

  1. No, nome e cognome no. A parte il fatto che non ne vedo nemmeno nel tuo messaggio, e anche nel caso ci fosse nessuno potrebbe garantire che sia quello vero, non che mi interessi minimamente conoscerlo.
  2. Nessuno ha detto che avremmo cancellato la pagina, ma che l'avremmo revisionata, ed è quello che stiamo facendo. Poiché troppe persone si stavano divertendo a svuotarla l'abbiamo protetta, così si può modificarla in pace. Se c'è la protezione puoi lamentarti con chi l'ha svuotata, non con me. --nevermindfc(passa a Firefox) 22:03, ott 11, 2011 (CEST)

Per nevermindfc: in che senso l'hanno svuotata? E come si protegge un articolo?Spero che la revisionate bene, magari facendola tornare com'era, che non era affatto offensiva. Non lo è neanche ora volendo, ma fa ridere di meno. L'ho riletto oggi. Complimenti a chi ha scrtitto la parte del negazionismo sul diario! Bellissima! Sfotte ampiamente i negazionisti e riesce a fare ironia non sul diario e sulla shoà, ma sano umorismo su chi ha l'ardire di negare che sia accaduto! Complimenti!

Discorso alla nazione...forse...[edit]

Solo qualche parola per tutti quelli che criticavano e accusavano di cattivo gusto questo articolo (che ormai è stato totalmente rifatto e, detto tra noi, non fa più notizia perché la moda è passata[citazione necessaria]). Sarei curiosa di sapere quanti di quelli che hanno detto la loro sull'immoralità della pagina fanno qualcosa di concreto nella vita reale per rimediare a tutte quelle cose che, secondo loro, non funzionano.
Quante lettere di protesta spedite al sig. B. e a tutti i suoi leccapiedi quando non riuscite ad arrivare alla fine del mese con lo stipendio? Quante a tutti gli altri "potenti" mondiali che sanno in che condizioni versano le popolazioni africane o asiatiche ma voltano le spalle e preferiscono non guardare? Non facciamo i moralisti della domenica e non autoeleggiamoci paladini della giustizia a tempo perso per cose che, sinceramente parlando, lasciano il tempo che trovano...Anche Giacomo Leopardi è morto, ma nessuno dice niente su di lui, poverino!
I mali del mondo attuale non sono certo quattro frasi messe a caso su un sito umoristico che siete liberi di leggere o no. Svegliatevi un po' ed uscite di casa, invece di stare a commentare e analizzare ogni singola parola che leggete e che non vi sta bene, allontanatevi dal vostro regno fatato e cominciate a guardarvi intorno: la vita reale non è quella del web! La gente cattiva esiste sul serio, gente che uccide davvero, gente che tiene i popoli nella miseria grazie al proprio potere...
Trovo di cattivo gusto e immorale un politico che va a puttane e che ci manda tutto un paese;
trovo di cattivo gusto e immorale un prete bigotto che molesta un bambino innocente;
trovo di cattivo gusto e immorale un figlio che uccide un genitore;
trovo di cattivo gusto e immorale un personaggio pubblico dal dubbio passato che fa il maestro di vita;
trovo di cattivo gusto e immorale un genitore che picchia suo figlio fino alla morte;
trovo di cattivo gusto e immorale un ragazzo che guida ubriaco e stermina una famiglia;
trovo di cattivo gusto e immorale un popolo che ancora lapida una donna;
trovo di cattivo gusto e immorale una televisione che, dopo aver mostrato tette e culi all'ora di pranzo, specula e guadagna soldi sulle disgrazie altrui.
trovo di cattivo gusto e immorale le quindicenni con le minigonne giropassera che si atteggiano a dive di Hollywood.
Questo, per me, è il cattivo gusto! Ma che ci volete fare: LA VITA REALE È ANCHE QUESTA!
Prima di puntare il dito contro un sito che non fa altro che provare ad esorcizzare le paure di tutti i giorni, uscite fuori casa e guardatevi intorno...

« Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello e non t'accorgi della trave che è nel tuo? »
(Matteo)

Vi lascio con una notizia sconvolgente: la morte esisterebbe anche se facessimo sparire Nonciclopedia![citazione necessaria]

Comunque vi do un consiglio spassionato: cominciate a considerare per prime le cose veramente importanti nella vita (non facebook, siti web e cazzate simili) e soprattutto sorridete di più perché chi ride di sé stesso si divertirà per tutta la vita...
Da una 34enne, mamma di tre splendidi ragazzi, lavoratrice da anni, un po' sfortunata nella vita ma felice di ridere e scherzare da circa due anni su Nonciclopedia!--Girasole.pngSmamma via ©Sono LA Segretaria 13:23, ott 13, 2011 (CEST)

Sì, certo, come no. Ma se la pagina andava così bene, come mai l'avete totalmente riscritta?
Per venire incontro alle vostre limitate capacità mentali, semplice.--

Non ho parole. La pagina era divertente prima. Ora fa cagare, senza offesa. Sono riusciti a rovinare anche Nonciclopedia. Tutto merito di quello stronzo di vasco rossi, un tossico miliardario che nella vita non ha mai fatto un cazzo, e ora ci viene a fare la morale, proprio lui che faceva del relativismo sul bene e sul male, ora viene a insegnare l'etica a chi? Lui è libero di drogarsi, sì? E noi non siamo liberi di scherzare su anna frank? Questa me la deve spiegare, ma dubito che conosca l'arte dell'argomentazione. --Sakura--

Non parlo della coerenza di certe 20enni minigonnate puttaneggianti che appena si tocca Anna Frank si indignano e tirano fuori la morale. La morale? LOL. 79.53.111.103(disc) 10:04, ott 14, 2011 (CEST)

Calma ragazzi[edit]

Premetto di essere ebrea, israeliana e sionista (al contrario di quel che si pensa, a volte le tre cose non coincidono)

Ho letto la pagina su Anna Frank, non mi ha fatto ridere ma nemmeno mi ha scandalizzata così tanto.

Ho apprezzato invece l'ultima parte dedicata al bast... er... al negazionista irving, quella sì che è da antologia della satira ed è all'altezza di noneciclopedia.

Per il resto sono d'accordo che a volte si toccano nervi scoperti, ad esempio trovo divertente la pagina sugli ebrei, mi dà fastidio solo la bestemmia gratuita di un'immagine.

Ma la pagina su Anna Frank non è nè pesante nè offensiva, sono al massimo battute da bar (come quella che è stata chiusa in casa pur non avendo facebook) ma nulla di più.

C'è di peggio, ad esempio la censura che il moige (vostra vittima preferita) voleva applicare al Diario, quella sì che faceva schifo, non questa pagina.

Continuate a cucinare le vostre frittate, a volte sono buone a volte meno, l'importante è che noi lettori capiamo che in ogni caso per cuocerle si devono rompere le uova.

Shalom

Sorrow62 a.k.a Rachele Levi

bellissima[edit]

ahahahahah è divertentissima!non lo trovo affatto offensivo,secondo me è bello ridere sulle cose che ci fanno paura o essere tristi! :)