Claudio Silvestri

Jump to navigation Jump to search
Se sei un appassionato di calcio augurati che non venga trasmesso questo spot prima delle partite della Nazionale
« Mi chiamo Claudio Silvestri e sono il cuoco della Nazionale di calcio »
(Claudio Silvestri)
« Mi chiamo Marcello Lippi e da luglio sarò il cuoco della Nazionale di calcio »
(Lippi commenta l'eliminazione italiana ai Mondiali del 2010.)
« Sono campione del mondo! »
(Claudio Silvestri prima di Italia-Spagna)
« Sono campione del mondo! »
(Claudio Silvestri dopo Italia-Spagna)
« Ma vaffanculo va! »
(Giampiero Galeazzi guardando la pubblicità della Nutella subito dopo quella partita)
« Questo porta rogna! »
(Gennaro Gattuso sul cuoco della sua Nazionale)
« Sinfonia di sogliole siamesi! »
(Claudio Silvestri)

Claudio Silvestri è nato un venerdì 17 del lontano 1713 da un rapporto tra Cassandra e un gatto nero che si è consumato sotto una scala nei pressi di un cimitero. Tutti gli italiani lo ricordano come il cuoco della nazionale e per questo ogni sera qualcuno gli riga la macchina. È forse l'uomo più menagramo al mondo, inferiore solo a Gianni della pubblicità di UniEuro. Alcuni luminari della scienza sostengono che sia dotato di poteri paranormali in grado di rovinare la giornata di un uomo anche se si tratta del giorno più bello della sua vita. Dove passa Claudio Silvestri non cresce letteralmente più l'erba poiché una serie di calamità naturali, verificatesi al suo passaggio, hanno reso il terreno ostile a ogni forma di vita per i prossimi mille anni.

Carriera e insuccessi[merdifica facile | merdifica]

Lo zio di Claudio Silvestri

Fin da bambino il futuro cuoco della Nazionale mostrò un grande interesse per la cucina: al piccolo Claudio piaceva molto aiutare sua nonna Pina a fare le tagliatelle. In seguito all'improvvisa morte di quest'ultima per infarto, la quale aveva il giorno prima effettuato dei controlli e risultava essere sana come un pesce, Claudio decise di diventare chef. Diventato cuoco professionista decide di andare a lavorare all'estero. Apre una pizzeria in Tibet che chiuderà per mancanza di clientela dopo appena una settimana: infatti dopo il suo arrivo tutti i monaci buddisti che vivevano in quei luoghi furono massacrati dai soldati cinesi. Non si scoraggiò e cercò fortuna più a Ovest e aprì una piadineria nella striscia di Gaza. I bombardamenti israeliani che seguirono il suo arrivo raserò al suolo ogni edificio nel raggio di 10 chilometri al di fuori del suo negozio che dovette comunque chiudere sempre per mancanza di clienti. Qui avviene la svolta: l'allora commissario tecnico dell'Italia Roberto Donadoni lo assume per sostituire il vecchio cuoco della Nazionale di calcio, che lavorava lì dal mondiale del 1938, morto improvvisamente in circostanze misteriose. Da allora prima di ogni partita della Nazionale italiana viene mandato in onda il suo spot con questi risultati: l'Italia perderà con l'Olanda, pareggerà con la Romania, e verrà eliminata ai quarti dalla Spagna. Dopo l'arrivo di Marcello Lippi sulla panchina italiana, Claudio Silvestri è stato esiliato in Antartide dove ha cominciato a verificarsi un aumento incontrollato della temperatura che ha portato allo scioglimento dei 3/4 della calotta polare. Attualmente è confinato in uno dei satelliti di Giove dai quali si è staccato una asteroide che sembra diretto verso la Terra.

Curiosità[merdifica facile | merdifica]

  • Da quando è diventato sponsor della Nutella la Ferrero è indagata per crack finanziario
  • Se a metà luglio capitasse di incontrare per strada Claudio Silvestri è consigliato munirsi di giacca, scarponi e passamontagna perché la probabilità che si verifichi un'era glaciale è del 200%

Voci correlate[merdifica facile | merdifica]


Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
L'Olient Expless

Tofu - Sushi - Soia - Gatto flitto
Gatto in pentola.jpg