Blur

Da Nonciclopedia, cioè, 'sti cazzi.
Jump to navigation Jump to search
« Quelli di Fifa 98! »
(Tutti sui Blur)
« I'm blur, daa baa dee da ba daa... »
(Qualunque italiota che sente il nome della band non sapendo chi siano)
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Blur
« Spero gli venga l'AIDS! »
(Noel Gallagher dimostra tutto il suo rispetto per Damon Albarn)
I Blur in concerto.

I Blur sono un gruppo noise-metal-britpop britannico, nato da una fusione dei Radiohead con Boy George nei tardi anni 80.

Storia[merdifica facile]

La nascita[merdifica facile]

Damon Albarn, il classico tronista mancato, mentre è alla ricerca di passera si imbatte in un altro morto di figa come lui, con l'aggravante di avere ben due nomi e nessun cognome: Alex James. I due decidono di formare un gruppo per farsi notare dalle tipe, la stessa tattica dei ben più noti 883; il Mauro Repetto della situazione è lo sfigatissino chitarrista Graham Coxon, noto mangiatore di unghie e nerd musicale. Il batterista, Dave Rowntree, viene preso solo perchè così il resto della band potesse usare il suo computer a scrocco per guardarsi i porno online. La band inizialmente si chiama Seymour, il nome del preside della loro scuola. Quando i nuovi Beatles riescono a firmare per una major, il loro produttore si offre gentilmente di cambiare nome della band:

« Sentite brutti stronzi, da adesso in poi voi vi chiamerete... ehh... BLEEARRH! »
(Il produttore del gruppo durante un'influenza intestinale)

Dallo spiacevole incidente nascono quindi i memorabili Blur.

Carriera musicale[merdifica facile]

I Blur incidono il loro primo album nel mezzo di uno sciopero nazionale dei parrucchieri e ciò avrà delle gravi conseguenze nella qualità dei loro primi videoclip: la loro musica invece è un incrocio tra un normale trip di acidi ed un aperitivo con l'Olio di palma al posto del Chinotto. Negli anni successivi la musica dei Blur diventa un pop destinato al pubblico borghese del Regno Unito. Questo farà incazzare molte band rivali dotate solamente di chitarra acustica, tipo gli Oasis.

Ecco in anteprima esclusiva il nuovo Pokemon versione Blur!

Rivalità con gli Oasis[merdifica facile]

La coppia di bonobi monociglio nota come Oasis cominciò quindi a rivolgere alcune offese alla band.

« I Blur? Quei borghesi figli di papà del cazzo? Spero gli venga l'Ebola! »
(Noel Gallagher alla domanda "Li conosci i Blur?")

In alcune interviste comunque i fratelli Gallagher hanno più volte dichiarato che quando dicevano queste cose erano ubriachi marci (quindi sempre!). Inizia una sfida musicale che coinvolge più di una puntata de il segreto: nel 1995 a.C (Avanti Crotone) Escono due capolavori che segnano il decennio: "Uè che storie!" degli Oasis e "La grande trombata" dei Blur. Mentre il primo consacra definitivamente la Boyband proletaria di Empoli, gli inglesucci snob se la cavano con Sette copie vendute, delle quali 6 sono state comprate dalla sorella di Graham.

Insuccesso, poi successo, poi di nuovo insuccesso[merdifica facile]

I quattro, di fronte alla perdita di popolarità trovano il giusto rimedio: l'eroina! Graham si svariona ascoltando Black Metal e Carmen Consoli, Alex tromba che è un piacere e il batterista continua a farsi le pippe sul Sega Megadrive (coerenza). Damon, dopo aver ospitato nel suo organismo tutti gli elementi della tavola periodica decide che è ora di tornare in gioco: Graham scopre il magico mondo dell'alternativismo e diventa un Hipster: il nuovo singolo è quella Song 2 che ogni italiano che si rispetti conosce soprattutto per Fifa 98, ed è il motivo principale se oggi i Blur hanno un pubblico che va a vederli.

Graham Coxon dopo aver trovato un nuovo lavoro al Mcdonald's.
« I get knocked do... ah no, aspè.. »
(Un giocatore di Fifa quando gli chiedono com'era l'intro)

Negli anni successivi il gruppo si iscrive al Sert in Norvegia e vi rimane fino al 2003. Solo Damon resta impegnato con un amico fumettista, bucandosi e guardando Hentai tutto il giorno, fino all'illuminazione definitiva:

« Minchia, e se creassimo una band hip-hop\dance\indie\patchanka di cartoni animati? »
(Damon Albarn in fattanza)

E da qui parte l'avventura dei Gorillaz, ma è un'altra storia. Nel frattempo il gruppo si scioglie e ognuno va per la sua strada:

  • Damon comincia a creare settordicimila gruppi pieni di gente asiatica e senegalese;
  • Graham con la sua chitarra scordata inizia a pubblicare vari album solisti con un suono vagamente somigliante a quello dei Nirvana ma con un'estetica totalmente affascinante e catafratta per palati fini e di atmosfera Kafkiana[citazione necessaria];
  • Il batterista è scomparso. Resta il dubbio se sia mai esistito;
un fun degli Oasis beccato a sabotare un loro concerto.

Ritorno atteso, ma non troppo[merdifica facile]

Nel 2013 i quattro ritornano a suonare insieme con il nuovo mega tour nei migliori bar di Cardiff. Terminati i concerti si fanno un viaggio in Cina, dove Damon ha la strabiliante idea di incidere il nuovo album, stavolta ancora più giappominchioso della musica dei Gorillaz. L'album è un successo e vende ben 5 copie nelle prime tre settimane dal lancio. Dopo un tour che comincia da Isernia e finisce in provincia di Campobasso, i Blur restano inattivi. A parte Damon, tuttora impegnato con i suoi side-project sudafricani pacifisti.

Discografia[merdifica facile]

1781 - Andiamo a troie

1882 - Andiamo ad Amsterdam

3033 - Andiamo a Berlino Beppe!

1993 - La mia generazione fa cagare gnegnegne!

1444 - Greatest Hits

1994 - Gita al parco

1995 - La grande trombata

1115 - The best of

1116 - The worst of

1997 - Bleah!

1999 - Venerdì 13

2003 - Pensare Carroarmato

2015 - Indiana Jones e la frusta magica

N.D. - I più grandi successi (unreleased)

Formazione[merdifica facile]

  • Damon Albarn - Voce, chitarra, melodica, triangolo, scacciapensieri, pianoforte, prostata;
  • Graham Coxon - Chitarra rotta;
  • Alex James - Basso, Droga, Rifornimento di formaggio;
  • Dave Rowntree - Batterie, lavapiatti;

Galleria di immagini imbarazzanti[merdifica facile]

Curiosità[merdifica facile]

  • I membri del gruppo non si lavano i capelli dal 1991.
  • Alcuni studi sostengono che la musica dei Blur possa curare la stitichezza.
  • I Blur sono la band preferita dall'FBI, che usa le loro canzoni per torturare i terroristi.
  • Alcuni sostengono che i Blur siano solo un sogno lucido di Damon Albarn, che per riprendersi ha poi creato i Gorillaz.
  • Come per Chris Martin dei Coldplay, anche per i Blur la scienza si sta interrogando sull'effettiva utilità dei membri del gruppo all'infuori di Damon Albarn.

Collegamenti esterni[merdifica facile]