Appetite for Destruction

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Celentano.jpg
ATTENZIONE: QUESTA PAGINA È ROCK!!!
« Accidenti, Appetite for Destruction è proprio rock. Sì insomma, capisci quello che voglio dire? Non dico punk, metal o house, parlo di rock; e non un rock poco rock, ma vero rock rock. Un rock che ti entra nelle vene e ti penetra nell'anima senza lasciarti andare... proprio rock insomma.
L'house, il metal e il punk sono lenti. Appetite for Destruction è rock.
 »
Slash tutto sorridente, i capelli gli sono cresciuti (e le palle gli sono cadute) in quel modo mentre suonava gli assoli dei brani contenuti nell'album.
Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. Appetite for Destruction
« Avevo fame e voglia di distruggere qualche sedia, così mi è venuta l'idea per il nome dell'album. »
(Axl Rose sul titolo dell'album.)

Appetite for Destruction è il primo album pubblicato dai Guns N' Roses nel 1987. È stato votato dalla critica internazionale e milannazionale come miglior suc-cesso del 1987 e miglior colonna sonora del film Il pranzo di Ferragosto.

L'album è stato uno dei più venduti al mondo, con un totale di vendite pari a 16 milioni di dischi nel 1987, per poi salire vertiginosamente alla cifra di 12 oggi. Le tracce di questo disco sono considerate una pietra miliare nella storia del rock, condividendo con esse l'immobilità e la monotonia; inoltre i brani vengono continuamente citate da altri artisti. Prevalentemente per plagio.

Le correnti musicali[edit]

Appetite for Destruction è un album difficile da descrivere. Infatti l'album fu uno dei primi a lanciare il genere sleaze metal, che mescola l'hair metal con influenze punk e blues[citazione necessaria]. Cosa possa significare la frase precedente lo lasciamo all'intraprendenza e all'acume del lettore. Quelli del CCSG hanno scoperto che, ascoltando l'album al contrario, si distinguono i cinque componenti della band intonare tutte le sigle dei Pokémon. Ciò è palesemente falso e diffamatorio: Axl Rose è un fanboy dei Digimon e, come tale, odia profondamente tutto ciò di pokémonoso che esiste al mondo.

Le canzoni[edit]

La copertina originale dell'album, realizzata da Salvador Dalì

Le canzoni sono dodici, più una segreta nella versione giapponese e una bonus nella versione australiana. Qui di sotto le riportiamo fedelmente.

  1. Welcome to the Jingle[1]
  2. It's So Hard
  3. Storia triste di un commesso viaggiatore che si addormenta su un treno espresso e, una volta sveglio, scopre di essere su un cappuccino
  4. Out ta pestarmi a sangue
  5. Signor MarronePietra
  6. Hell City
  7. My Michelle
  8. Think About Sex But Not About You
  9. Sweet Child o'Nonnina
  10. You're Crazy Bicous You Paid un CD 30 Euro Invec Che Download It From Emule
  11. Nothing Goes
  12. Drag Queen
  13. My Sharona (traccia nascosta versione JAP)
  14. Okane ha un cane, di chi è il cane? (traccia bonus versione AUSTR)

Curiosità[edit]

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Welcome to the jungle è ispirato a un fatto accaduto a Seattle a Izzy (chitarra ritmica dei GN'R) e ad Axl: un barbone del posto gli avrebbe infatti gridato contro:
« You know where you are? You're in the jungle, baby! You gonna die! »

Lasciandoli entrambi sconvolti. E chi capisce perché è bravo.

  • Originariamente la copertina dell'album era il tatuaggio di Axl, che raffigura i cinque componenti della band come dei teschi su una croce. Tuttavia il tatuatore citò il cantante in giudizio accusandolo di non aver pagato il copyright e quindi l'immagine fu sostituita con un quadro surrealista.

Voci correlate[edit]

Note[edit]

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Bells.