A casa dei Loud

From Nonciclopedia
Jump to navigation Jump to search
Edward elric chibi.jpg
Questo articolo è uno stub

Probabilmente l'autore si è suicidato dopo aver visto soltanto il primo episodio
o dopo aver sfogliato il primo volume.
Modificalo ed amplialo per aiutare i piani di
conquista del mondo del grande Impero Nipponico.
P.S.: Se vuoi conoscere gli altri stub relativi a fumetti e cartoni, vai qui.

Chibiusa.gif
Homer.jpg
Ebbene sì. L'autore di questo articolo dichiara ufficialmente:
« Non ce l'ho fatta! »
« È impossibile trovare qualcosa da dire su A casa dei Loud che sia più demenziale della realtà stessa. Parlarne normalmente genera così tante idiozie da mettere in crisi le fondamenta stesse di Nonciclopedia. »
L'autore si scusa e rimane disponibile per chiunque volesse punirlo con il supplizio dello sparticulo.
File:The Loud House Logo.png
Il logo della serie, realizzato probabilmente dal grafico più pigro mai assunto dalla Nickelodeon.
« In una famiglia numerosa come la mia, scene del genere sono all'ordine del giorno... »
(Lincoln Loud cerca di spiegare allo spettatore perché è immerso in un'orgia di gruppo con tutte le sue sorelle)

A Casa dei Loud (The Loud House, notare il raffinato giuoco di parole che va completamente a puttane nella traduzione italiana) è una serie animata del 2016 che insegna che bisogna sempre ricordarsi di usare il preservativo. Racconta le vicende quotidiane del giovane disgraziato Lincoln Loud, unico figlio maschio su un totale di 11.

Secondo alcuni, in realtà questo cartone è un anime harem la cui trama per errore è finita nelle mani dei produttori di Nickelodeon, che per assurdo l'hanno pure accettata.

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente una voce in proposito. A casa dei Loud

Trama[edit]

C'erano una volta due tali che si amavano così tanto che sfornarono un botto di figli. Ecco le loro storie.[1]

Personaggi[edit]

Lincoln[edit]

Il protagonista della serie[citazione necessaria] e unico errore statistico della famiglia. 11 anni, denti sporgenti come un sacco di altri protagonisti di serie animate di Nickelodeon, capelli precocemente bianchi[2] e abbigliamento da cheat code vivente[3], Lincoln ha una vita incasinata in una casa con 13 persone, un solo bagno e l'incapacità di godersi a pieno il suo hobby preferito, ovvero leggere fumetti in mutande. Fortunatamente è dotato del potere di parlare col pubblico della sua vita come unica valvola di sfogo in tutto questo.

Lori[edit]

Lori è la classica adolescente media che vive attaccata al cellulare e al fidanzato. Ed è anche la sorella maggiore, cosa che spesso la spinge a deliri di onnipotenza verso quegli altri 10 figli della stessa madre che stanno lì convincendosi di poterli trattare come le pare. Naturalmente quello che ci rimette di più è Lincoln, che si ritrova spesso e volentieri a farle da poggiapiedi vivente.

Come accennavamo prima, l'unica persona per cui Lori sembra avere considerazione è il suo fidanzato Bobby[4], un messicano superaffacendato che fa trenta lavori contemporaneamente per mantenere la famiglia formata da madre iperoccupata, padre assente e sorella infame[5].

Leni[edit]

Leni ha 16 anni, sta spesso e volentieri a pensare ai vestiti, spesso e volentieri fraintende quello che le viene chiesto[6], porta gli occhiali da sole sopra alla testa perché quando li mette davanti agli occhi si convince di essere diventata cieca, cade come una pera cotta in qualsiasi scherzo le facciano ed è la seconda persona che ha fallito più esami di scuola guida al mondo dopo Spongebob. Se non lo aveste ancora capito, Leni è la rappresentazione perfetta del vetusto stereotipo della bionda stupida.

Nonostante ciò, o forse proprio per questo, Leni è anche l'unica minorenne socialmente accettabile in casa Loud, risultando in un certo senso essere come un dono venuto dal cielo.

Luna[edit]

Luna Loud, una vera rocker ribelle.

Luna è la massima rappresentazione del cognome di famiglia: si tratta infatti di una aspirante rockstar i cui dialoghi contengono riferimenti più o meno espliciti a testi dei Beatles e dei Pink Floyd, e per questo si stanno facendo studi per controllare che non ci siano messaggi satanici nascosti in ogni frase che pronuncia. Inoltre è ossessionata con un clone di Mick Jagger, gira con due graffette alle orecchie e usa inglesismi a caso mentre parla, rendendola a tutti gli effetti impossibile da ignorare.

Oltre a tutto questo, Luna è bisessuale: secondo alcuni questo è l'unico motivo per cui un sacco di gente guarda questa serie.

Luan[edit]

La tipica espressione di Luan.

Luan è una palese minaccia per la società munita di apparecchio ai denti, non troppo diversamente da Mabel Pines[7]. Per 364 giorni all'anno, essa è semplicemente un irritante scarto di Colorado che molesta il resto della famiglia facendo battute fastidiose su qualsiasi cosa abbiano appena detto o fatto, a cui solo lei ride.

Tutto questo cambia però il 1 Aprile: in questa giornata infatti Luan si trasforma in una giovane apprendista di Saw l'Enigmista e tortura il resto della famiglia con scherzi di pessimo gusto. Il resto della famiglia ha cercato più volte di difendersi o contrattaccare, ma non è mai servito a niente

Lynn[edit]

Lynn in una delle sue prodezze atletiche.
« Vedo che in questa stanza non ci sono palle... »
(Lynn dopo essere entrata in camera di Lincoln)

Lynn[8] è una bulletta manesca che può essere descritta in un sacco di modi diversi, ma il più rapido e immediato è sicuramente psicosi. Questa ragazzina di 13 anni è infatti allo stesso tempo un'atleta ipercompetitiva che ama prendere le palle a calci e una paranoica superstiziosa con fisime mentali assurde del tipo Se gareggio in preda ad un mal di pancia assurdo e non faccio pause gabinetto, vinco di sicuro o la tristemente nota L'ultima volta che Lincoln mi ha visto giocare ho perso, ergo mio fratello porta sfiga.

Lucy[edit]

« Dramma... »
(Lucy su qualsiasi cosa)

Facilmente distinguibile per il suo essere l'unico personaggio in bianco e nero della serie, Lucy è una bambina emo/goth/dark/qualcosa che scrive poesie lugubri, ha fantasie sessuali verso il busto di un vampiro e desidera ardentemente vivere in un cimitero insieme alla sua compagnia di amici altrettanto bizzarri con attitudini simili[9].

Inoltre ha una passione segreta per la lettura di fumetti su cavallini rosa.

Lola e Lana[edit]

La piccola, dolce e innocente Lola.

Le due gemelle di casa. La verità su di loro è lampante a prima vista: come dimostrato dal loro abbigliamento, in realtà le due non sono davvero imparentate con tutti gli altri, ma sono le figlie di Super Mario e della Principessa Peach che sono state adottate dai Loud per motivi tuttora ignoti.

Come nel più classico dei luoghi comuni, le due gemelle sono una l'esatto opposto dell'altra: da una parte abbiamo una reginetta di bellezza pluripremiata con scatti d'ira terrificanti, dall'altra una bestia selvatica che mangia spazzatura e cibo per cani, ama saltare nelle pozzanghere, alleva animali raccattati a caso per strada, ripara marmitte e stura cessi.

Lisa[edit]

La tipica espressione di Lisa poco prima che faccia esplodere mezza casa.

Lisa è il metodo con cui l'ideatore della serie rammenta costantemente agli spettatori che ha iniziato la sua carriera scrivendo episodi de Il laboratorio di Dexter. Si tratta infatti di un palese plagio del protagonista della storica serie della concorrenza, con la stessa esigua statura, gli stessi occhiali e lo stesso elevato QI accompagnato da una abnorme aura di arroganza. Con l'aggiunta della zeppola con annesso sputacchio irrefrenabile quando parla, per renderla ancora un pelo più fastidiosa, e dell'ossessione per l'uso costante di paroloni complessi tipica dell'altro ragazzino cervellone dei cartoni, quello però che stava già in casa Nickelodeon.

In ogni caso, Lisa è il presagio di una tragedia già annunciata, dato il suo costante eseguire esperimenti pericolosi nella sua cameretta che spesso e volentieri portano a esplosioni o altre cose che non portano alla morte immediata di tutti i personaggi della serie soltanto perché siamo in uno show per bambini. Inoltre ha una malsana ossessione per il tenere conto di quante volte va in bagno ogni membro della famiglia, della quale ci asterremo ad andare oltre.

Lily[edit]

Pupù.

Non c'è altro da dire su di lei. Lily è una neonata che fa la pupù nel pannolino e la cui prima parola è stata letteralmente "Pupù".[10] Questo basta e avanza.

Altra gente[edit]

  • Clyde McBride: Il migliore amico di Lincoln, che come quasi tutti i migliori amici dei protagonisti è negro e porta gli occhiali[11]. Clyde ha due papà, una quantità immane di problemi da risolvere in psicanalisi e il sangue al naso come i maniaci negli anime ogni qualvolta osa fissare Lori. Proprio il soggetto migliore da avere come amico, non c'è che dire.

Curiosità[edit]

Voci collegate[edit]

Note[edit]

  1. ^ DUN DUN!
  2. ^ Stando agli autori della serie, si tratta di un effetto collaterale dello stress, tuttavia se ne sono dimenticati dopo 10 secondi e in seguito hanno dichiarato che ha ereditato il colore dei capelli dal nonno
  3. ^ Stando a voci non confermate, entrare negli studi di Nickelodeon indossando una polo arancione aumenta del 70% che le proprie proposte vengano accettate e mandate in onda. Ora si spiegano tante cose...
  4. ^ O Bubù tesoro, come lo chiama lei
  5. ^ Situazione che si risolve in seguito quando si trasferiscono a casa dei nonni, in quello che non era affatto il lancio di uno spinoff incentrato su di loro
  6. ^ Per intenderci: quando Lori le ha chiesto di rifarle il letto, Leni è prontamente andata a comprare legno, chiodi, scalpello e tutto il resto per costruire un letto nuovo da zero. Questo è probabilmente il caso più eclatante
  7. ^ Stiamo seriamente temendo il giorno in cui anche lei invocherà un qualche demone
  8. ^ Tecnicamente Lynn Jr., dato che ha lo stesso nome del padre. Prima che pensiate cose strane, sappiate che Lynn è assolutamente un nome unisex
  9. ^ Il club dei giovani becchini. Così si fanno chiamare, anche se uno di essi è un palese ventenne pluririmandato sosia di Nosferatu
  10. ^ Anzi: dato che la sigla della serie si chiude sempre con lei che dice "Pupù", si tratta tecnicamente della prima linea di dialogo in tutta la serie. Non abbiamo altro da dire.
  11. ^ Come ogni altra vittima della celebre Maledizione di Steve Urkel
  12. ^ E non gli è bastato a quanto pare, dato che per fine 2020 hanno pensato direttamente di fare un film live action su Lincoln e le sue sorelle. Davvero