Auroro Borealo

Auroro Borealo nasce come Francesco Roggero (Brescia, 09 ottobre 1984) è un cantautore, attore, show man, performer, guru, sex symbol e maggiore esperto italiano di musica diversamente bella. Francesco ha inoltre dato il nome ad un panino in un bar di Brescia ("Francesco": coppa, briè, salsa tonnata, pepe, palmito) ed è anche l'inventore della Giornata Mondiale delle Fettine Panate (17 dicembre), a lui ispirata da Kiss me Licia


Gli esordi

Esordisce nel gruppo i Superamici dell'Ochetta Sbarazzina, ricordati per la loro hit Cuori Grassi. Diviene poi membro della band punk rock PAY, dove impersona uno degli Operai del RnR, personaggi che insegnano al pubblico come interfacciarsi con i live della band, veri e propri spettacoli tragicomici e ironici.

Da Rozzo Criù

Successivamente diviene membro dei Da Rozzo Criù, gruppo di genere dance/elettronico. È proprio in questo progetto che compare per la prima volta con il nome di Auroro Borealo. Alcuni membri sono poi diventati anche parte del gruppo di spogliarellisti comici I Belli e Impossibili. La band ha pubblicato 7 album:

Più duro, più meglio, più veloce, più forte (2018)

Lorenzo 2015 (2015)

La bomba (2014)

Live in playback at rock'n'roll Milano (2014)

Quelle piacevoli occasioni(2013)

A tua sorella piacciamo così (2012)

Alza 'ste casse (2010)

I componenti del gruppo sono: Massimo della Violenza, Sportello Brototot, Pietro Emozione, Airoldo 87, Palomo Tatangelo, Il Rozzo, Bill Catania e Auroro Borealo. Auroro Borealo in un'intervista presenta la band chiarendone origine e vocazione: “Ciao, siamo i Da Rozzo Criù, veniamo dalla Milano Violenta, che per convenzione d’ora in poi chiameremo Violenta Milano, perché secondo noi suona meglio. Ci siamo conosciuti all’università Bocconi, il nome è nato durante una lezione di Marketing aziendale, lo abbiamo studiato a tavolino e in effetti ci sembra un nome che possa aver presa immediata e incontrovertibile sulle categorie protette e sulle altre categorie a rischio”.

The Dolphins

Un progetto talmente di nicchia del quale non ci sono pervenute testimonianze.

Il Culo di Mario

Psychedelic pop, noise pop, lo-fi, freak folk, avant-garde, indie rock, experimental, questi sono i generi che il Culo di Mario dichiara di suonare. L’idea nasce dall’ispirazione del compositore Prokofiec, in Ucrania. Tra l'Ucrania e l'Italia avviene un fitto scambio di fax, ma Prokofiev passa a miglior vita, così Francesco e Alessandro in un meeting vicino all'Ipercoop di Milano Sud, dopo una furiosa session notturna, decidono di dare vita all'opera che sarà il primo album de Il Culo di Mario. Alessandro e Francesco fanno musica che piace solo a loro, a quanto pare. Nel 2014 pubblicano la musicassetta Italian Cucadores per la Black Vagina Records e un EP digitale intitolato Allegria. Nel 2015 pubblicano una videocassetta con un videoclip per ogni canzone, intitolata Oppalai. Sempre nel 2015 esce Dovete con la hit Uragano su Milano. L'ultimo album del duo è Tutti del 2016. Il 30 giugno 2017, con un commovente post su Facebook, dove viene annunciato il risveglio e il ritorno di Prokofiev, il duo si scioglie.

Pubblicazioni

Tutti (2016)

Dovete (2015)

Oppalai (2015)

Italian Cucadores (2014)

Allegria (2014)

Auroro Borealo e I Capelli Lunghi Dietro

Dopo l'avventura con Il Culo di Mario, Francesco decide di intraprendere una nuova entusiasmante trasformazione concentrandosi su Auroro Borealo, un autore che non sa scrivere e un cantante che non sa cantare. Personaggio? Alter ego? Mistero.

Il 2017 è l'anno dell'esordio con Singoloni dove, oltre a cover intense e intimiste come quella di A Chi Mi Dice dei Blue e di Fiki Fiki del grande Gianni Drudi, troviamo già una delle sue hit più famose Poveri ma Poveri. L'8 marzo 2018 esce l'album Sappi che ti ho sempre voluto bene. Il titolo si riferisce ad un momento preciso nella vita dell'Artista, quando all’età di 11 anni aveva i suoi primi attacchi di panico e, convinto di morire, diceva alla madre: "Mamma, io muoio, ma sappi che ti ho sempre voluto bene". L'album contiene otto canzoni inedite e una cover di "Orinoco Flow" di Enya. Le canzoni inedite sono ormai quelle più amate dai fan di Auroro, tra le quali "Vecchi che urlano", "Trentenni pelati", “Specialina” e "Villano".

Come si evince anche dai titoli sopra citati, i temi affrontati nelle canzoni rispecchiano la realtà che ci circonda, spaziando dal disagio giovanile agli anziani, dal cibo alla geopolitica.

Grazie alla sua ormai inarrestabile celebrità, nel 2018 le collaborazioni si moltiplicano. Esce infatti nel settembre dello stesso anno il singolo Sbucciami, cover del brano dell'immenso Cristiano Malgioglio, in duetto con Tunonna. In occasione del Santo Natale collabora invece con The Van Houtens per il singolo Pretofilo. Nel febbraio 2019, in piena voglia di sound stile Pachà Ibiza 2002, collabora con Diva al brano Atti pubblici in luogo osceno, in cui le sonorità spaziano dal pop al rap, senza dimenticare la disco.

Nei suoi live performanti, caratterizzati da un forte coinvolgimento del pubblico che culmina con stage diving talmente di livello che saranno invidiati da Cosmo a vita, si accompagna a I Capelli Lunghi Dietro, una band la cui strana capigliatura è omaggio alla moda anni ’80 e il cui nome chiarisce anche la posizione dei vari componenti sul palco: se Auroro Borealo è davanti, I Capelli lunghi, dietro. Il gruppo è formato da Galassio (Francesco “Cecco” Dioni) al basso e dai due ex membri de Le case del futuro Macareno (Greg Dallavoce) alla chitarra e Siberio (Nicolò Brattoli aka Braz) alla batteria.

Il progetto è prodotto dall’etichetta indipendente PAROLE e i dischi sono prodotti artisticamente e registrati da Greg Dallavoce e Nicolò “Braz” Brattoli allo Studio Zinghi di Brescia. Nel 2018 Auroro Borealo e I capelli lunghi dietro hanno fatto conoscere la loro musica al pubblico suonando 40 live sotto BPM concerti con C'è Hype Tour, partecipando anche al MiAmi 2018, festival musicale organizzato da Rockit.it a partire dal 2005 dedicato alla musica indipendente. Il 1 febbraio 2019, durante l’ultimo concerto del tour all'Apollo di Milano, ha annunciato un nuovo tour in occasione dell'imminente album Adoro Borealo, che inizierà il 6 aprile 2019 a Prato.

Album

Singoloni (2017)

Sappi che ti ho sempre voluto bene (2018)

Adoro Borealo (in uscita 2019)

Influenze

Skiantos, Frank Zappa, Gianni Drudi, Donato Mitola e tutta Mai dire TV.

To be continued…